Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

CHE FIOCCHI!!!

La neve è caduta molto intensa ieri sera su diverse zone del Trentino-Alto Adige, Piemonte e Lombardia. A stupire è stata non tanto la quantità di neve accumulata ma la dimensione dei fiocchi. Al centro-sud clima sempre primaverile. Al nord è previsto un graduale rialzo termico che impedirà alla neve di raggiungere le zone pianeggianti nei prossimi giorni.

Prima pagina - 3 Gennaio 2001, ore 15.50

Ore 8 del mattino: ci si sveglia dopo un'altra giornata indimenticabile su molte zone del nord. Dopo aver avvolto con il suo mantello bianco il Canton Ticino, il Piemonte orientale, la Valle d'Aosta, il nord-ovest della Lombardia e la Valtellina, la neve ha fatto visita anche a Milano, a Bergamo, a Trento, Rovereto e Bolzano. Neve naturalmente anche sull'Appennino Ligure, ad Asti e ad Alessandria. Il culmine delle nevicate si è raggiunto tra le 20 e le 22, ma dalle 17.30 la nevicata ha assunto localmente i toni di una autentica bufera o di un temporale estivo. A Milano pioggerella e nevischio venivano accompagnati fino alle 17 da un gelido vento da NE, segno che a nord della città, soprattutto in Brianza la neve faceva già sul serio. Alle 17.15..la svolta: da Piazza Duomo a Via Dante fiocchi "dendritici con diramazioni a settori" delle dimensioni dei ravioli della nonna, cominciavano a sostituirsi alla pioviggine. In 5 minuti la nevicata diventa intensissima, più si procede verso la periferia, più la neve attacca alle macchine, le prime ad imbiancarsi, poi ai prati e, nella consueta successione si coprono anche alberi, gli oggetti di colore bianco, i marciapiedi, l'asfalto. Alle 19 Milano cambia volto, la neve cade ad intermittenza ma i fiocchi manteneva dimensioni ragguardevoli. Un'anziana signora rimane a bocca aperta alla finestra di fronte allo spettacolo della natura, anche se magari avrà visto nevicare centinaia di volte. Dal nostro punto di osservazione invece scopriamo che un gruppo di bambini, che dovrebbero essere già pronti a fare a "pallate", continuano imperterriti a sparare petardi, incuranti di quanto sta accadendo. Sono i figli della play station, che tristezza! I disagi alla Malpensa e in Valtellina intanto sono proseguiti fino alle 23. Sul Veneto e sul Friuli si ha notizia solo di un po' di nevischio, per il resto è pioggia. Sulle Alpi la neve che nel pomeriggio si era fatta desiderare, cade in serata a larghe falde. I maggiori problemi di circolazione si segnalano nella zona di Courmayeur, dove i mezzi sgombra-neve per qualche ora non riuscivano a tener testa ad accumuli tanto rapidi. Al centro solo qualche pioggia sulla Toscana, per il resto solo nubi sparse e clima mite. Al sud è "scoppiata" la primavera. Dall'Atlantico oltretutto è in arrivo aria ulteriormente mite ed umida legata a ben due perturbazioni: la prima giungerà sulla Penisola domani, ignorando il sud, dove però soffierà con forza il Libeccio e colpendo con piogge il centro-nord. La quota neve sarà in rialzo e il limite si collocherà a 600-700 m al nord, mentre sull'Appennino si vedrà qualche fiocco solo sulle cime più alte. Venerdì un promontorio anticiclonico proteggerà la Penisola con correnti da WNW, ma da sabato mattina ecco pronto un nuovo attacco, preceduto da forti correnti sciroccali che dal NE alla Puglia faranno impennaare la temperatura su valori decisamente fuori stagione, si salverà solo il NW, dove comunque la neve cadrà solo oltre 900-1000 m. Le precipitazioni di sabato saranno le più intense del periodo e i massimi accumuli dovrebbero registrarsi sulle zone centrali tirreniche. Le piogge in questa occasione guadagneranno anche Campania, Calabria, Basilicata e Puglia. Solo la Sicilia forse ne rimarrà esclusa. Da Domenica 7 aria più fredda è in arrivo dal nord Europa. Due cose si vedono dalle carte: il probabile ritorno dell'Anticiclone delle Azzore per lunedì 8, e l'inopinata ricomparsa dell'anticiclone russo con valori intorno ai 1039 mb. Per ora sarà una pulce nell'orecchio, ma più avanti...

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum