Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

BRESCIANO: l'agricoltura sorride, ottimo il livello dei laghi, dalla siccità all'abbondanza d'acqua

MeteoLive riporta un interessante articolo apparso su bresciaoggi.it, che mette in luce quanto sia stata utile la pioggia degli ultimi 15 giorni al nord. Dopo due mesi senza piogge vere, da fine maggio una clamorosa inversione di tendenza con tanta pioggia e poca grandine, per la gioia degli agricoltori.

Prima pagina - 14 Giugno 2011, ore 08.42

In 15 giorni nel bresciano ribaltato il bilancio idrico dell'anno. Dal caldo record di aprile e maggio abbinato ad una drammatica siccità (non ha praticamente piovuto dal 16 marzo al 27 maggio) alla pioggia quasi quotidiana delle ultime due settimane.
Pioggia che è una manna per il mondo agricolo (tanto più che non ha grandinato a differenza che in altre zone della regione), visto che si stava già temendo una nuova disastrosa estate arida.

Gli unici che adesso aspettano l'arrivo della vera estate sono gli operatori turistici (soprattutto quelli gardesani).

SICCITA' SCONGIURATA. La benefica pioggia degli ultimi 15 giorni porta con sé anche valutazioni non di poco conto dal punto di vista economico per il mondo agricolo: i 55mila ettari di mais granella seminato a marzo e già irrigato a fine aprile, grazie alle abbondanti piogge e ad temperature più miti ha ripreso a crescere rigoglioso, nonostante le sofferenze iniziali.

La siccità di aprile e maggio non avrà quindi alcuna ripercussione sulle stime di produzione. Bene anche per i 30mila ettari di mais da foraggio (il quarantino) seminato a maggio. A salvare l'agricoltura della Bassa ci hanno pensato le piogge degli ultimi quindici giorni.

Per assurdo in certe zone della provincia (Garda, ValSabbia e Valcamonica) ha piovuto più nelle ultime due settimane che nei primi 5 mesi dell'anno.
A Lonato solo nei primi 13 giorni di giugno sono scesi 163mm di pioggia, ben 141 anche a Idro. E non siamo ancora a metà mese. Si va quindi statisticamente verso uno dei mesi di inizio estate più piovosi degli ultimi 20 anni.

LAGHI STRABORDANTI. Il lago d'Iseo ieri ha raggiunto nuovamente il suo livello massimo concesso dalla convenzione (110 cm sopra lo zero idrometrico di Sarnico).
Ma non è solo a causa delle piogge: l'omonimo consorzio di gestione, infatti sta conservando il più possibile l'oro blu nel lago (quindi rilasciando poca acqua nel fiume Oglio) in vista della stagione irrigua, che è ancora lunga.

Discorso leggermente diverso per il lago di Garda, che ieri ha raggiunto i 130cm sullo zero idrometrico di Peschiera: il lago è molto pieno, ed è per questo che si provvede ad un buon rilascio di acqua (anche se leggermente sopra la media) nel fiume Mincio (120 metri cubi/secondo).
È tornato a raggiungere la soglia massima di regolazione attuale anche il lago d'Idro, che ieri ha sfiorato i 368, 48 metri sul livello del mare (2 centimetri in meno del massimo consentito).
Quindi i rilasci nel Chiese sono stati molto superiori al previsto, anche se il fiume non ha provocato danni lungo il suo percorso a valle, come ha fatto in altre occasioni.


Autore : Pietro Gorlani per Bresciaoggi.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum