Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Banchi di nebbia al nord, al sud qualche nuvola, per il resto soleggiato

Ultime giornate tranquille; da venerdì l'Italia subirà dapprima l'influenza di un vortice freddo, che colpirà soprattutto il nord e il centro, e in seguito verrà raggiunta da aria di origine polare continentale. Sarà un freddo invernale, soprattutto al nord.

Prima pagina - 5 Novembre 2003, ore 07.21

NEWS: non vi illudano le giornate tranquille che stiamo trascorrendo; c'era già qualcuno pronto a parlare di un prolungamento dell'estate con il solito climatologo chiamato a fare confusione e a fornire notizie spesso frammentarie e incomplete. Stiamo invece per assistere ad una fase assai vivace del tempo che, per diverse regioni, significherà inverno anticipato. Lasciate stare il calendario: che sia novembre, marzo o febbraio, quando arrivano correnti da est su molte regioni italiane si piomba in inverno. SITUAZIONE: la zona di alta pressione che protegge l'Europa centrale e l'Italia dall'ingresso delle perturbazioni atlantiche tende gradualmente a spostare i suoi massimi verso il Baltico; in questo modo la Penisola diventerà terreno di conquista di un vortice freddo in arrivo dall'est europeo nella giornata di venerdì. Esso colpirà soprattutto il nord e il centro Italia con nevicate a quote superiori ai 1000 m circa. EVOLUZIONE: il vortice freddo esaurirà la sua azione nel corso di domenica ma l'alta pressione rimarrà sempre in una posizione infelice per l'Italia, cioè ulteriormente sbilanciata verso nord con massimi pressori notevoli per il mese di novembre: 1044 hPa. Di conseguenza dal pomeriggio di lunedì 10 si attiverà da est un'irruzione di aria gelida richiamata da un minimo pressorio che nel frattempo si sarà organizzato all'altezza dei Pirenei. Il freddo colpirà nord e centro, le precipitazioni invece per la prima parte della settimana colpiranno soprattutto le regioni centro-meridionali. Sull'Appennino centrale la neve potrà cadere a quote collinari. Tra giovedì 13 e venerdì 14 anche il nord potrebbe assistere ad un peggioramento con nevicate sino a quote basse o addirittura in pianura, ma è davvero prematuro considerare stamane una simile ipotesi. TEMPERATURE MINIME: da segnalare stamane L'Aquila con 0°C, Torino e Bolzano con 2°C, contro i 14°C di Genova e i 17 di Reggio Calabria. PREVISIONI OGGI: al nord e al centro sereno con qualche banco di nebbia in graduale dissolvimento nel corso della mattinata; al sud passaggio di qualche banco nuvoloso su Puglia, Basilicata e Calabria, per il resto in prevalenza soleggiato. Temperature senza notevoli variazioni, semmai in leggero calo sulle regioni meridionali adriatiche. Venti deboli o assenti al nord, deboli di Grecale o Tramontana altrove con qualche rinforzo sulla Puglia. DOMANI: primi annuvolamenti di una certa importanza lungo il versante adriatico, specie su Marche, Abruzzo, Molise e Puglia, altrove ancora abbastanza soleggiato. Inserimento più netto delle correnti orientali in serata, quando saranno possibili piogge su Marche, Abruzzo e Molise e qualche spruzzata di neve sui relativi Appennini oltre i 1300 m. VENERDI e SABATO: vedi articoli della mattinata e le previsioni dettagliate delle 13.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum