Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Arriva l'alta pressione, ma il maltempo tornerà a fine mese

Il tende tende a ristabilirsi, ma con il rinforzo dell'alta pressione sulle pianure tenderanno a gravare le nebbie. Leggero raffreddamento con l'inizio della prossima settimana per l'inserimento dei venti da est, con anche parziali addensamenti. Da mercoledì 26 possibile peggioramento, più marcato da sabato 29 con l'ingresso di una profonda saccatura atlantica e ritorno delle piogge.

Prima pagina - 19 Novembre 2014, ore 07.31

MIGLIORAMENTO: si attenua la circolazione depressionaria sul territorio e gli annuvolamenti risultano sempre meno importanti, con prevalenza di sole su quasi tutte le regioni.

ANTICICLONE: ci concederà un po' di tregua dalle grandi piogge autunnali. La sua durata sarà sufficiente da coinvolgere anche il fine settimana, pur con l'incognita di qualche refolo di aria fresca da est, che potrebbe determinare la formazione di nuvolosità bassa al nord e in Adriatico.

NEBBIA: con il rinforzo dell'anticiclone risulterà probabile da giovedì la formazione di nebbie sulle zone pianeggianti del nord e nelle valli del centro con riduzioni della visibilità anche importanti e persistenti sulla bassa Valpadana. La nebbia potrebbe sollevarsi in giornata formando strati nuvolosi bassi. 

MALTEMPO: la prossima settimana la grande forza delle depressioni atlantiche piegherà almeno in parte la resistenza degli anticicloni presente sull'est del Continente, mentre quello sul Mediterraneo tenderà a cedere nettamente già all'inizio della prossima settimana. Da mercoledì 26 potrebbero tornare le piogge, anche se il maltempo più intenso è atteso da sabato 29 sino ai primi di dicembre, con un affondo di una depressione atlantica molto profonda, tanto vento, tanta pioggia e anche tanta neve sulle Alpi dalle quote medie.

FREDDO: il gelo sull'est europeo potrebbe interagire con la depressione che entrerà alla fine del mese, ma i modelli tentennano su questo punto, pur avendo ridimensionato la potenza della spinta delle correnti atlantiche per quel periodo. Come abbiamo già avuto modo di segnalare, è possibile la formazione di un ponte anticiclonico tra Azzorre e Scandinavia, con isolamento della depressione sull'Italia e richiamo reiterato di correnti fredde da est. Un'ipotesi che resta probabile al 35%. Seguite gli aggiornamenti.

OGGI: nuvolosità irregolare su regioni tirreniche, specie lungo le coste, mare Adriatico centro-settentrionale, ma con fenomeni ormai quasi del tutto assenti e con tendenza ad ulteriore miglioramento. Altrove cielo sereno o velato e nel complesso soleggiato. Temperature minime piuttosto basse al nord e nelle zone interne del centro, massime senza grandi variazioni, semmai in leggero aumento.

DOMANI: bel tempo quasi ovunque, salvo modeste velature. Attenzione alla formazione di nebbia sulle zone pianeggianti del nord e nelle valli del centro. Temperature minime in calo nei fondovalle alpini ed appenninici, stazionarie altrove. Massime in aumento su coste e zone di montagna elevate, in calo sotto la nebbia, altrimenti invariate.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 02.38: A24 Roma-Teramo

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Vicovaro-Mandela (Km. 33,1) e Carsoli-Oricola (Km. 50,5) in dir..…

h 02.33: A1 Firenze-Roma

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Arezzo (Km. 358,5) e Fabro (Km. 428) in entram..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum