Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ancora un po' di instabilità al sud; nubi in aumento al nord, specie sulle Alpi

Freddo questa mattina su tutto il nord e su gran parte delle regioni centrali: -7°C a Bologna, -8 a Bolzano. L'alta pressione, favorita da una velocizzazione del flusso della corrente a getto, ci proteggerà sino a sabato, anche se non mancheranno alcuni intermezzi nuvolosi, in particolare lungo le Alpi. Domenica probabile peggioramento.

Prima pagina - 13 Gennaio 2003, ore 06.49

LIVE: mattina di gelo in Valpadana e su molte zone del centro, ad esclusione del Lazio centro-meridionale, dove una residua nuvolosità sta ancora provocando qualche debole e locale pioggerella. Anche al sud ritroviamo corpi nuvolosi legati alla circolazione depressionaria che si è ormai spostata verso l'Egeo e sono ancora segnalate isolate precipitazioni. Il dato di Catania con 20 mm di pioggia accumulati nelle ultime 12 ore è significativo. Tornando al freddo spiccano stamane i valori di -8° di Bolzano, i -7 di Bologna, i -6 di Torino e Venezia e udite, udite i -5°C di Milano, che costituiscono la prima gelata di tutta la stagione per il capoluogo lombardo che ha coinciso con la prima notte interamente serena, evento che non si realizzava dai primi di ottobre. Nelle zone aperte i valori sono scesi anche sotto i valori segnalati: il dato di Cordenons (PN) di -9 la dice tutta. Molta neve è caduta ieri sulla Sila, nevicate moderate hanno interessato la Basilicata. Fenomeni nevosi anche sulle Madonie e sull'Etna in Sicilia. In Europa spiccano i -24°C di Belgrado, i -10°C di Berna, i -6 di Madrid, mentre il fronte caldo che sta transitando più a nord ha innalzato sensibilmente i valori su tutto il nord del Continente. Nevica comunque a Berlino con -1°C, piove a Bruxelles con 2. SITUAZIONE: residue condizioni di instabilità insistono sulle regioni meridionali e su parte di Lazio ed Abruzzo. L'anticiclone delle Azzorre estende un cuneo da ovest in direzione dell'Europa centrale ma il passaggio di una perturbazione atlantica lo costringe ad un temporaneo e parziale ritiro. Una moderata velocizzazione della corrente a getto che regola il flusso zonale atlantico manterrà comunque sino a sabato condizioni di tempo discreto sulla nostra Penisola. Il rallentamento del getto previsto per venerdì, favorirà invece la formazione di ondulazioni e domenica una saccatura con annessa perturbazione potrebbe influenzare il nostro Paese con conseguente peggioramento. DISTURBI: sino a sabato sarà la regione alpina a risentire maggiormente dei disturbi legati al transito delle "code" delle perturbazioni atlantiche. Tra questa sera e martedì e poi nella giornata di giovedì pertanto chi vive sulle Alpi vedrà la nuvolosità aumentare rapidamente. Sulle Dolomiti e sul settore orientale in genere potrà anche cadere un po' di neve, in particolare sui crinali di confine. TEMPERATURE: nonostante il rialzo dei valori in quota, in pianura e segnatamente al nord, seguiterà a fare freddo. Oltretutto si tratterà di un freddo più umido con possibili formazioni nebbiose, in particolare a partire da martedì notte. INQUINAMENTO: il ristagno dell'aria favorirà da martedì a sabato un accumulo delle sostanze inquinanti nelle grandi città. PREVISIONI PER OGGI: Al SUD, sul Lazio meridionale e sul sud dell'Abruzzo il cielo risulterà irregolarmente nuvoloso e, localmente, saranno ancora possibili deboli precipitazioni, che risulteranno più frequenti su Calabria, Sicilia orientale, Basilicata e Puglia. Brevi fenomeni a carattere nevoso, possibili oltre i 700-800 m. Con il passare delle ore si verificheranno schiarite sempre più ampie a partire da nord. Sulle altre regioni centrali e al nord tempo inizialmente buono. Nel corso della mattinata rapido aumento della nuvolosità di tipo stratiforme lungo le Alpi in sconfinamento verso la Valpadana. In serata sull'alta Valtellina, le Dolomiti settentrionali, Carnia e Tarvisiano saranno possibili deboli nevicate. Temperatura stazionaria al centro-sud, in aumento al nord, specie lungo le Alpi. DOMANI: tempo discreto al centro-sud con ultimi annuvolamenti sullo Jonio. Al nord parziale nuvolosità. più compatta lungo le Alpi centro-orientali, dove saranno ancora possibili deboli nevicate. Nel pomeriggio generale miglioramento. Temperatura in moderato aumento in Valpadana nei valori minimi, complice la copertura nuvolosa notturna, stazionaria altrove.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.39: A1 Firenze-Roma

coda incidente

Code per 1 km causa incidente nel tratto compreso tra Chiusi-Chianciano (Km. 409,9) e Valdichiana..…

h 08.32: A50 Via Sandro Pertini incrocio Tangenziale Ovest Di Milano

coda incidente

Code per 3 km causa incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli (Km. 31,3) e..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum