Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ancora tempo compromesso all'estremo sud, specie sulla Calabria jonica

Altrove tempo asciutto ma con possibile presenza di strati bassi. Domenica generale peggioramento al centro-sud per l'arrivo dell'ennesima depressione, coinvolto anche il nord-est dalla sera. Lunedì piogge soprattutto sui versanti adriatici, più sporadiche altrove, intense sul Salento. Martedì rovesci sparsi solo al sud. Mercoledì debole fronte in transito al nord con pochi fenomeni. Giovedì tregua. Da venerdì tendenza a nuovo importante peggioramento...

Prima pagina - 17 Novembre 2012, ore 07.59

SENZA TREGUA: una depressione via l'altra sull'Italia. Sembra di essere tornati ai tempi del famoso inverno 2008-2009 in cui continuammo a ricevere visite perturbate non solo per gran parte dell'autunno ma anche della stagione invernale. L'alta pressione non riesce ad opporsi a fronti che penetrano nel Mediterraneo con relativa facilità. Sarà così anche la prossima settimana.

SVOLTA INVERNALE: è confermata la svolta invernale da domenica 25 in poi con penetrazione progressiva dell'aria fredda e abbassamento del limite delle nevicate su Alpi ed Appennino. Potrebbe essere solo l'inizio di una fase nuova, ugualmente dinamica, ma votata maggiormente a condizioni invernali.

SITUAZIONE: una residua circolazione depressionaria determina la formazione di nuclei temporaleschi marittimi a ridosso della costa calabrese jonica che insisteranno anche nella giornata odierna, ma dal nord Africa sta avanzando un nuovo corpo nuvoloso esteso, collegato ad una depressione che tra domenica e le prime ore di martedì coinvolgerà soprattutto il centro-sud, recando piogge moderate, localmente intense sull'estremo sud, specie sul Salento e sulla costa lucana jonica.

EVOLUZIONE: martedì anche questa depressione si sarà allontanata verso levante, lasciando spazio a correnti occidentali che trasporteranno altri corpi nuvolosi dall'Atlantico verso le nostre regionil. Il primo giungerà mercoledì sul settentrione e risulterà blando, accompagnato dunque da scarsi fenomeni, mentre la vasta saccatura attesa tra venerdì e sabato aprirà la strada ad un altro forte peggioramento, caratterizzato da piogge anche importanti al nord e poi in estensione al resto del Paese.

FINE SETTIMANA 24-25: insieme al maltempo al nord giungerà anche aria fredda, in grado di portare neve a quote sempre più basse (limite in calo da 1300 a 900m) sull'arco alpino e da lunedì 26 anche in Appennino. Seguite gli aggiornamenti.

OGGI: ancora rovesci all'estremo sud, tra Calabria jonica, Lucania jonica e Sicilia orientale, più sporadiche sul resto del sud, al centro tempo incerto ma secco con ampie schiarite, al nord strati bassi in Valpadana, per il resto cielo poco nuvoloso. Temperature senza grandi variazioni.

DOMANI: nuovo peggioramento al centro-sud con piogge sparse e rovesci, a partire dal mare aperto e dalle estreme regioni meridionali. Nubi sparse anche al nord, specie sulle zone pianeggianti, con tendenza a peggioramento dalla sera sull'Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Lieve calo termico nei valori massimi. Venti in rinforzo dai quadranti meridionali.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum