Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ALLUVIONE-LAMPO nel Senese

Forti piogge temporalesche hanno colpito nella giornata di venerdì la Toscana provocando allagamenti e lo straripamento di fiumi e torrenti. Fino a domattina situazione ancora critica sulla regione. Instabilità oggi al nord, al centro e sulla Sardegna con locali rovesci, più probabili su Umbria e Toscana. Al sud situazione tranquilla, spesso soleggiata. Domenica situazione identica, lunedì forti piogge sull'alto Tirreno e al nord-ovest, asciutto altrove. Da martedì a giovedì pioggia sulle regioni tirreniche e rovesci sulle isole.

Prima pagina - 30 Ottobre 2004, ore 07.42

COMMENTO L'avevamo annunciato venerdì mattina nelle nostre "ultime ore": sarebbe stata una giornata difficile per senese, aretino e grossetano. Così purtroppo è stato. Temporali intensi autorigeneranti hanno colpito le tre province indicate provocando allagamenti e danni. Approfondimenti in sede di cronaca. Qui sotto un breve riassunto della giornata di ieri in Toscana. CRONACA FLASH SPECIALE TOSCANA: ARETINO - La provincia di Arezzo è stata investita in pieno dalle 16 alle 18 da un vero e proprio nubifragio. Dalle otto di sera ad Arezzo si è scatenato il caos quando è esplosa una fognatura. SENESE - A Siena le forti piogge hanno creato infiltrazioni nella cripta della chiesa di San Domenico dove le reliquie di Santa Caterina (Patrona d'Italia) Giornata storica sotto il profilo meteo nel senese, conclusasi con un bilancio pluviometrico sulla città di 125mm caduti in 11 ore ma in alcune zone a 20-30km a sud della città si sono avuti 150mm di pioggia. SITUAZIONE: La circolazione depressionaria che abbraccia il nostro Paese seguita a sospingere corpi nuvolosi sulle nostre regioni centrali tirreniche, la Sardegna e il nord Italia, specie su Triveneto ed Emilia-Romagna. Sarà così sino a domenica mattina. In seguito si avrà una virata delle correnti a SSE e l'approndimento di un minimo al suolo all'altezza della Sardegna. In questo modo i fenomeni andranno a concentrarsi dapprima al nord-ovest e ancora sulla Toscana, poi solo lungo il versante tirrenico e sulle isole maggiori. DA NOTARE: non usciremo da questa situazione depressionaria sino a venerdì prossimo, 5 novembre. Sulla TOSCANA sino alle 12 di domenica ancora RISCHIO di forti piogge temporalesche, specie nelle prime ore di domenica. EVOLUZIONE: da martedì 2 a giovedì 4 novembre coinvolte dal maltempo l'estremo nord-ovest e tutte le regioni tirreniche dalla Toscana alla Calabria, isole comprese, con tendenza ad estensione dei fenomeni a gran parte del centro-sud e poi di nuovo al settentrione, in misura più attenuata. Quando sembrerà tutto finito, ecco arrivare l'aria fredda dalla Scandinavia... PREVISIONI PER OGGI Sabato, 30 ottobre 2004 NORD: Nuvolosità irregolare con qualche occhiata di sole ma con possibili acquazzoni sparsi, specie su Triveneto ed Emilia-Romagna. Fenomeni sporadici su Val d'Aosta, Piemonte occidentale e Ponente ligure. Quota neve variabile fra i 2100m delle Alpi occidentali e i 2500m di quelle orientali. In serata peggioramento su Emilia-Romagna e nella notte anche sul Triveneto con piogge importanti. Temperature in lieve diminuzione. Venti tesi da sud su alto Adriatico, da nord sulla Liguria. Mari mossi. CENTRO: Su Toscana, Umbria, Lazio e Marche tempo instabile con piogge e rovesci sparsi, anche a sfondo temporalesco. In serata su queste zone ulteriore peggioramento con temporali diffusi ed intensi. Sull'Abruzzo cielo parzialmente nuvoloso con isolati rovesci in montagna e nelle zone interne, sulla Sardegna tempo instabile con alcuni rovesci ed ulteriore peggioramento in serata. Temperature stazionarie. Venti tesi meridionali, mari mossi o localmente molto mossi. SUD: Transito di banchi nuvolosi modesti ma con prevalenza di schiarite e tempo abbastanza soleggiato. Temperature stazionarie su valori superiori alla media del periodo. Venti moderati sudorientali. Mari mossi, molto mosso il basso adriatico e lo Ionio settentrionale. Domenica, 31 ottobre 2004 NORD: Molte nubi al mattino su tutte le regioni con deboli piogge sparse su Lombardia e Liguria di Levante, asciutto su Piemonte, Valle d'Aosta e Ponente ligure. Rovesci anche intensi invece su Emilia-Romagna e Triveneto. In serata fenomeni in esaurimento su tutti i settori. Quota neve stabile fra i 2200 e i 2400m. Temperature invariate. Venti deboli o moderati meridionali. CENTRO: In mattinata su nord Sardegna, Toscana, alto Lazio, Umbria e Marche coperto con temporali sparsi o rovesci di pioggia, su sud Sardegna ed Abruzzo irregolarmente nuvoloso con isolati acquazzoni nelle zone interne. Nel pomeriggio generale attenuazione della nuvolosità con qualche schiarita ma ancora rischio di acquazzoni a ridosso dell'Appennino toscano e marchigiano. Temperature invariate. Venti moderati meridionali. SUD: Nuvolosità in prevalenza alta e sottile e dunque innocua con bassa probabilità di pioggia e molti momenti di sole. Temperature invariate e sempre elevate per la stagione. Condizioni favorevoli per le gite nelle zone interne, il mare risulterà invece mosso. Venti meridionali deboli o moderati.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum