Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Al via un'importante fase PIOVOSA per l'Italia

Si comincerà entro il pomeriggio-sera sul nord-ovest, domenica toccherà al resto del nord e al centro, in serata anche al sud. Lunedì instabile al nord, temporanee schiarite al centro ma ripeggiora, maltempo al meridione. Martedì ancora molta instabilità su quasi tutto il territorio, in localizzazione entro sera al sud e nella notte su mercoledì lungo l'Adriatico. Tra mercoledì e giovedì nuovo peggioramento al nord, poi su Tirreno e soprattutto Sardegna.

Prima pagina - 4 Novembre 2017, ore 07.22

COMPLESSA FASE PERTURBATA: finalmente una perturbazione, finalmente una depressione, con l'aria fredda che troverà un pertugio dalla valle del Rodano e dai valichi alpini e porterà anche la neve sulle Alpi. I fenomeni più abbondanti si registreranno domenica al settentrione, ma temporali anche forti non risparmieranno le altre regioni, specie quelle tirreniche e poi l'estremo sud entro lunedì e poi ancora martedì. E non dovrebbe finire qui, perché tra mercoledì e venerdì un'altra depressione sfonderà sul Mediterraneo, coinvolgendo ancora il nord, poi le Isole Maggiori e le coste del Tirreno. La situazione è complessa: seguite gli aggiornamenti.

SITUAZIONE: una saccatura sta avanzando verso le nostre regioni occidentali; essa ospita un vasto sistema frontale che comincerà a coinvolgere il nord-ovest nel corso del tardo pomeriggio, per poi estendersi a tutto il nord e a gran parte del centro e della Sardegna tra la notte e la giornata di domenica, determinando fenomeni anche intensi e a sfondo temporalesco. Domenica sera il fronte coinvolgerà anche il meridione, determinando forti temporali.

NEVICATE: limite della neve in abbassamento domenica da 1800-2200m sin verso i 1500m, anche sotto i 1000m su ovest Alpi e sulle vallate alpine più settentrionali dei settori centrali ed orientali tra la notte e la mattinata di lunedì.

EVOLUZIONE: l'approfondimento di un minimo pressorio a ridosso del Mar Ligure, sollecitato dall'inserimento di una goccia d'aria fredda in quota ad ovest delle Alpi, esalterà nuovamente la fenomenologia al nord anche nella giornata di lunedì, abbassando in maniera consistente il limite delle nevicate sul settore alpino. Dopo una breve pausa l'instabilità tornerà anche al centro, mentre continueranno i temporali ad intermittenza sul meridione. 

DEPRESSIONE: la trottola depressionaria rimarrà stazionaria sul medio Tirreno sino a martedì mattina, favorendo la risalita dei nuclei precipitativi lungo lo Stivale e dunque mantenendo attiva l'instabilità. Nella notte su mercoledì i fenomeni potrebbero localizzarsi tra il meridione e le regioni adriatiche sino al nord-est. L'arrivo di una seconda goccia fredda in quota potrebbe rialimentare la depressione al suolo portando ancora piogge al nord e poi lungo le regioni tirreniche e soprattutto la Sardegna. 

ISOLE MAGGIORI: tra venerdì 10 e sabato 11 i fenomeni potrebbero localizzarsi a ridosso delle Isole Maggiori, risultando di forte intensità. 

LUNGO TERMINE: il modello americano segnala la possibilità di un afflusso di aria più fredda in Adriatico entro domenica 12, in grado di alimentare ed approfondire una depressione sullo Jonio da lunedì 13 con aria fredda, vento e precipitazioni su medio Adriatico e meridione. Dopo metà mese possibili altri ingressi perturbati più occidentali, insomma come vedete l'atmosfera si è agitata e l'anticiclone non è più quel mostro imbattibile, incombente sulla Penisola.

OGGI: molto nuvoloso al nord-ovest, nuvoloso sul resto del nord e su Toscana e Sardegna, parzialmente nuvoloso con schiarite altrove. Tendenza a piogge dal pomeriggio sul nord-ovest, anche qualche temporale sulla Liguria. In serata ulteriore peggioramento al nord-ovest, poi anche Toscana, resto dell'arco alpino e fascia pedemontana e montana del nord-est. Temperature in calo al nord-ovest, stazionarie su nord-est e centro, in temporaneo aumento al sud per sostenuti venti meridionali.

DOMANI: perturbato al nord e sulle centrali tirreniche con piogge, temporali e nevicate oltre i 1800-2200m, con limite in calo con il passare delle ore, rovesci sparsi anche in Sardegna, peggiora sulla Campania, entro sera anche sul resto del sud. Temperature in calo generale, salvo all'estremo sud.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum