Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Al nord ritorna la neve, specie in Emilia

Correnti fredde da est riportano la neve sul settentrione, anche se in pianura spesso mista a pioggia. Fenomeni più intensi sull'Emilia, da stanotte anche in Romagna e basso Veneto. Incerto al centro con rovesci nevosi in Appennino oltre i 600-700m. Piogge sparse al sud. Venerdì ancora neve a tratti al nord, specie su Triveneto ed Emilia-Romagna, peggiora al centro e sulla Campania con rovesci, temporali e neve in Appennino. Sabato tregua al nord, maltempo al centro.

Prima pagina - 21 Febbraio 2013, ore 07.58

SITUAZIONE: aria fredda dai quadranti orientali interagisce con aria umida di matrice mediterranea, determinando deboli nevicate intermittenti al nord, che risultano più intense laddove si fa sentire l'effetto stau offerto dai rilievi rispetto al tipo di ventilazione, cioè sull'Emilia e in genere lungo la fascia prealpina. L'instabilità si farà sentire anche lungo le regioni centrali, specie lungo la dorsale appenninica, dove sono previsti rovesci di neve, a quote collinari tra Toscana, nord Marche e nord Umbria. Al sud intanto transiterà un fronte caldo, determinando qualche precipitazione.

NEVICATE: si tratta pur sempre di un'irruzione di aria fredda moderata a fine stagione, dunque la neve fatica un po' a farsi largo sino in pianura, specie nelle grandi aree urbane, ma in aperta campagna e in altura la situazione sarà più favorevole all'attecchimento. In ogni caso, laddove i fenomeni saranno più intensi i fiocchi attecchiranno anche in città, segnatamente su quelle emiliane e quelle poste a ridosso dei rilievi.

EVOLUZIONE: con l'anticiclone sbilanciato tra Regno Unito e Scandinavia, l'aria fredda che penetra da est sul settentrione, ad interagire con una sorta di Atlantico basso, tra venerdì e domenica ci aspettiamo altri momenti perturbati. Venerdì in particolare un fronte transiterà al centro-sud da ovest, con massimi effetti su regioni centrali tirreniche e Campania, mentre sabato si scaverà una depressione sul Tirreno centrale, che poi risalirà verso il settentrione entro la notte su domenica, determinando ulteriori precipitazioni, che risulteranno nevose prima a quote piuttosto basse sull'Appennino centrale, poi al nord anche in pianura, dapprima sul nord-est, l'Emilia-Romagna e la Lombardia, poi anche sul Piemonte dalla notte su lunedì. Un temporaneo rialzo delle temperature coinvolgerà il meridione, dove il week-end risulterà mite.

APPROFONDIMENTI: stante l'incertezza del posizionamento e del movimento del minimo depressionario, per stabilire l'entità delle nevicate del week-end saranno necessari alcuni approfondimenti, che saranno on-line in mattinata su MeteoLive.

PROSSIMA SETTIMANA: inizialmente prevarranno ancora condizioni di instabilità dovute alla persistenza del vortice depressionario, con residui passaggi perturbati tra lunedì e martedì e ancora neve a quote basse tra nord e centro Italia; il vortice diverrà gradualmente chiuso ed isolato, colmandosi entro mercoledì 27 e lasciando spazio ad una fase più mite e stabile, di stampo primaverile.

OGGI: al nord molto nuvoloso con rovesci di neve a carattere sparso, ma più probabili, continui e diffusi a ridosso della fascia prealpina lombarda, sull'Emilia e lungo le Prealpi Venete, sulla Romagna e sulla costa ligure pioggia, ma dalla serata rovesci di neve anche sulla Romagna e sulle coste venete. Vento da est anche teso in Valpadana e temperature in diminuzione. Al centro tempo incerto con locali rovesci, nevosi in Appennino oltre i 500m su Toscana, nord Umbria e nord Marche, a quote più elevate sui restanti settori. Al sud molto nuvoloso con piogge sparse e clima più mite.

DOMANI: nuvoloso o molto nuvoloso al nord ma con fenomeni in localizzazione tra Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e Friuli, e dal pomeriggio solo sul nord-est, più sporadici altrove, in attenuazione entro sera con schiarite ad ovest. Al centro peggiora a partire dalla Sardegna con piogge, rovesci e neve a quote variabili tra i 500m dei settori più settentrionali e gli 800-1000m del resto dell'Appennino, temporali sulla Campania, incerto sul resto del sud ma con pochi fenomeni. Temperature in ulteriore calo al nord, solo in lieve calo al centro, in lieve rialzo al sud.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum