Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Al centro-sud temporali e via la massa d'aria africana, venerdì sera fronte freddo al nord

La massa d'aria di matrice africana verrà evacuata a suon di rovesci, che potranno depositare al suolo anche un velo di sabbia. I fenomeni nella giornata di venerdì tenderanno a localizzarsi sul meridione. Sempre venerdì arrivo di un fronte freddo al nord con rovesci nel pomeriggio-sera in trasferimento da ovest ad est e calo termico con neve sin sotto i 1000m. Sabato instabile su nord-est e poi medio Adriatico con fiocchi in Appennino, moderato calo termico, tranne al nord-ovest.

Prima pagina - 20 Febbraio 2014, ore 07.47

SABBIA AFRICANA: anche questo elemento aiuta a sensazionalizzare la stagione. In realtà è fenomeno relativamente ricorrente in inverno assistere a richiami sciroccali intensi che trasportano sabbia dal Sahara verso l'Europa e fin sulle Alpi. Celebre l'episodio del febbraio del 2004, di cui parleremo oggi su MeteoLive. Lo Scirocco era così sostenuto da far volare via anche la papalina al Santo Padre.

COSA SUCCEDE? Che i corpi nuvolosi afro-mediterranei verranno rinvigoriti da un'iniezione di aria fresca in quota che favorirà lo sviluppo di forti rovesci o temporali sulle regioni centro-meridionali un po' a macchia di leopardo con ulteriori cadute di sabbia. Al nord tregua, ma per venerdì si annuncia l'arrivo di una perturbazione accompagnata da aria decisamente più fredda che attiverà rovesci e anche nevicate sin sotto i 1000m nella notte su sabato.

WEEK-END: sabato mattina fronte freddo ancora attardato su Venezie, Emilia-Romagna, poi medio Adriatico e infine meridione entro domenica mattina con afflusso di aria un po' più fredda, specie in quota dai quadranti settentrionali e qualche spunto nevoso anche sull'Appennino centro-meridionale sin sotto i 1000m, con temperature che rientreranno nella media stagionale. Comunque il sole si imporrà spesso al nord e presto anche lungo le regioni tirreniche.

PROSSIMA SETTIMANA: l'alta pressione impedirà almeno sino a mercoledì 26 l'ingresso di altre perturbazioni atlantiche, tuttavia non mancheranno disturbi lungo il Tirreno e al nord-ovest da martedì 25. Da giovedì 27 il cedimento dell'alta pressione risulterà più netto e un doppio peggioramento si annuncia tra il 28 ed il 2 marzo con maltempo e anche l'inserimento di aria nettamente più fredda con neve a quote basse su Alpi ed Appennini e la sensazione di essere in inverno.

OGGI: al centro-sud tempo instabile con possibili rovesci ed anche qualche temporale sparso in un contesto in gran parte nuvoloso. Al nord nuvolosità irregolare, con residui rovesci sul Triveneto ma con tendenza a graduale miglioramento nel corso della giornata. Temperature ancora miti, ma in graduale calo rispetto ai giorni scorsi al centro-sud.

DOMANI: al sud ancora rovesci, migliora al centro, al nord nubi in rapido avanzamento e primi rovesci sparsi, nevosi oltre i 1200m sulle Alpi, poi limite in calo ad 800m e linea di rovesci anche forti in attivazione tra Lombardia e Triveneto dalla sera. Temperature in calo al nord dal pomeriggio, stazionarie al centro, in calo al sud.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum