Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

"ORIONE" colpirà soprattutto il centro-sud

Tra venerdì notte e sabato mattina la neve potrebbe localmente raggiungere le zone pianeggianti e litoranee delle regioni centrali. Nord solo sfiorato. Sabato pomeriggio rovesci nevosi a bassa quota anche al sud. Da domenica migliora ovunque ma il freddo ci terrà compagnia sino a lunedì.

Prima pagina - 29 Gennaio 2003, ore 07.22

COMMENTO I 21°C di ieri a Torino, i 20 sfiorati nella conca aostana, i 15 di Milano, il tepore primaverile della Liguria e in genere quello del versante tirrenico e della Sicilia, saranno presto solo un ricordo. Avete guardato bene stanotte la costellazione di Orione? Sovrapponendo virtualmente alla sua immagine quella della nostra Penisola avreste infatti individuato esattamente la posizione del minimo depressionario omonimo che ci interesserà a partire dalla giornata di venerdì. Saranno le regioni centrali e la Sardegna ad ospitare il "cuore" depressionario di "ORIONE" che si muoverà poi rapidamente nella giornata di sabato verso il Golfo di Taranto, mantenendo attive condizioni di instabilità sul meridione. Il nord resterà un po' ai margini di questa fase perturbata, anche se potrà esservi un temporaneo interessamento della Liguria, dell'Emilia-Romagna, del basso Piemonte con qualche sporadico fiocco anche sul resto della Valpadana. Sarà invece il centro-sud che dovrà prepararsi a vivere 48 ore di passione. Ma andiamo con ordine: PREVISIONI OGGI: vedete bene dal satellite due impulsetti freddi che si vanno ad infrangere contro l'arco alpino, vera barriera protettiva per gran parte del nord Italia che rimane sottovento e beneficia di ampie schiarite. Una volta superate le Alpi invece, le linee di instabilità si riorganizzano al centro-sud e sono in grado di provocare qualche passeggero rovescio anche a sfondo temporalesco, nevoso a partire dagli 800 m circa. Le temperature da oggi cominceranno una graduale discesa, maggiormente avvertita al centro-sud. DOMANI: Situazione molto simile ma con tendenza a formazione di un minimo depressionario sulle regioni centrali che sposterà l'asse di inserimento dell'aria fredda che sceglierà soprattutto la porta di Carcassone per fare il suo ingresso nel Mediterraneo. Un po' di freddo però entrerà anche dalla porta della Bora. Insomma saremo circondati. Da notare però che il minimo sulle regioni centrali andrà approfondendosi a nord della Sardegna fino a raggiungere i 990 hPa nella notte su venerdì. Se dunque la giornata trascorrerà all'insegna di una lieve e diffusa instabilità con qualche rovescio sparso, nevoso sino a 700 m e più probabile al sud, in serata vi sarà un temporaneo richiamo di aria più mite proprio sulle regioni centro-meridionali, preludio di un peggioramento ben più importante. VENERDI: Ecco la crisi. Il nord interessato dal ramo occluso della depressione e da correnti fredde da NE riceverà qualche fiocco di neve, in particolare sulle zone già citate. Al centro-sud il respiro mite porterà piogge diffuse a partire dal versante tirrenico con neve oltre i 1000 m. Attenzione però: in serata, con lo spostamento del minimo verso sud, arriverà l'aria fredda da tutte le porte possibili e la pioggia si potrebbe trasformare in neve sino a quote prossime alla pianura su Toscana, Umbria, nord Sardegna, Marche, alto Lazio. Al nord contemporaneamente il tempo migliorerà ma farà molto freddo. SABATO: Sabato l'avvitamento del minimo sul meridione favorirà ancora per la mattinata precipitazioni nevose sino a 200-300 m su tutte le regioni centrali, rovesci e temporali al sud con neve in calo nel corso del pomeriggio sino a 400-500 m. Bel tempo al nord con temperatura in ulteriore flessione, ad eccezione della Romagna dove non mancherà qualche breve nevicata. DOMENICA: bello al nord e sulle centrali tirreniche, ultimi fenomeni al sud e sul medio Adriatico con neve attorno ai 300-400 m. Temperatura stazionaria o in lieve calo al sud. Venti sempre sostenuti da nord. Pensiamo che per ora possa bastare...

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum