Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime modelli: l'inglese segue l'americano e concede una settimana di INVERNO all'Italia

Le perturbazioni continueranno a puntare il Mediterraneo ma con traiettoria sempre più settentrionale. L'aria nell'ultima settimana di gennaio si farà gradualmente più fredda e potrebbe anche scapparci qualche nevicata a bassa quota.

Previsioni meteo - 20 Gennaio 2014, ore 20.00

Ecco a voi l'ultima corsa serale del modello inglese ECMWF. Dalle ore 21.00 appariranno via via i commenti e le analisi del nostro previsore di turno riguardo alle mappe più rilevanti e interessanti scelte fra i successivi 10 giorni di previsione. 

 

 

 

 

ANALISI della situazione attuale: il Mediterraneo è ancora interessato da una circolazione di bassa pressione il cui minimo è centrato sui nostri mari meridionali. Dall'Atlantico intanto si propone verso il Mare Nostrum un primo modesto aumento della pressione, che favorirà un temporaneo miglioramento delle condizioni atmosferiche tra martedì 21 e mercoledì 22  a partire dal nord. Tra giovedì 23 e venerdì 24 però verremo raggiunti da una nuova perturbazione, questa volta in arrivo dal nord Atlantico.

 

Si prospetta un'altra giornata di maltempo per mezza Italia, quella di martedì 21 gennaio. Sotto nubi e fenomeni in questo caso le nostre regioni centrali e meridionali, dove il nubi e piogge spazzeranno progressivamente la mitezza accumulata i giorni scorsi sotto i colpi del vento di Scirocco.

Successivamente un temporaneo aumento della pressione farà di mercoledì 22 gennaio la giornata migliore della settimana, caratterizzata da ampie schiarite soleggiate un po' ovunque. Certamente al mattino sarà presente un po' di nebbia, a gravare sulle pianure intrise d'acqua. Giusto una pausa, perchè già nella giornata di giovedì 23 si ripeterà il ritornello del maltempo con una nuova perturbazione in arrivo dall'Altantico, la quale ci terrà compagnia anche venerdì 24.

Ancora una volta tutti sotto l'ombrello con la pioggia a farla da padrona e la neve relegata alla montagna, progressivamente a quote più basse però al nord, dove inizierà a filtrare aria più fredda dai quadranti settentrionali. Ma non sarà ancora l'inverno.

Per quello, se la circolazione generale lo concederà, dovremo aspettare l'innalzamento dell'anticiclone delle Azzorre che, proteso a stringer mano all'alta scandinava, tenterà di spezzare il cordone ombelicale delle perturbazioni canadesi. I suoi propositi verranno solo in parte esauditi, dato che proprio sul Canada è previsto un nuovo approfondimento di un lobo del vortice polare a complicare le cose.

L'anticiclone delle Azzorre verrà ricacciato in Atlantico ma nel frattempo quello scandinavo avrà guadagnato quel tanto di brio che permetterà di prelevare aria più fredda dal nord Europa e veicolarla verso i settori orientali con parziale coinvolgimento anche dell'Italia. Siamo tra il 26 e il 31 gennaio, le correnti portanti sul nostro Paese ruoteranno da nord-ovest e aria più fredda riuscirà a tratti a oltrepassare la fatidica soglia dell'arco alpino.

Un freddo normale per il periodo, quindi ribadiamo di NON attendersi irruzioni di gelo eccezionale (perchè poi dovrebbe per forza arrivare chissà che gelo...). Messa così per la fine del mese potrebbe anche scapparci qualche nevicata a bassa quota, forse fino a sfiorare le pianure al nord, ipotesi naturalmente da confermare o meno nel corso dei prossimi aggiornamenti.

Vale la pena di spendere una parola sulla differenza tra l'ultima corsa del modello inglese, qui sopra descritta e quelle immediatamente precedenti: secondo l'ultima simulazione l'aria fredda potrebbe coinvolgere con maggiori decisione il nord Italia e in parte anche il centro, finendo invece per toccare un po' più marginalmente il nostro meridione. I prossimi aggiornamenti sapranno darci maggiori ragguagli anche su quest'ultima novità. Continuate a seguirci!


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum