Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultime notizie dal modello inglese: prima il maltempo, dopo l'inverno

Una settimana intera di pioggia quasi per tutti, ma non solo: anche la possibilità che dopo il 20 del mese inizi a fare freddo sul serio. Questo e molto altro nell'analisi dei nostri esperti, online in diretta dalle ore 21.00.

Previsioni meteo - 17 Novembre 2013, ore 20.00

Ecco a voi l'ultima corsa serale del modello inglese ECMWF, fra gli strumenti principali per poter elaborare una previsione, in progressivo aggiornamento automatico dalle ore 20.00 in poi.
Dalle ore 21.00 appariranno invece via via i commenti e le analisi del nostro previsore di turno riguardo alle mappe più rilevanti e interessanti scelte fra i successivi 10 giorni di previsione. 

 

 

ANALISI della situazione attuale: un campo di alta pressione presente tra il nord Africa e il Mediterraneo orientale tende a venire riassorbito dalla circolazione portante, la quale mostra un cedimento generale della pressione sul comparto euro-atlantico e lo sfondamento di diverse onde depressionarie, accompagnate da altrettante perturbazioni. La prima di queste si è già organizzata nei pressi delle Baleari e nelle prossime ore progredirà verso levante iniziando ad interessare anche l'Italia.

 

Questa perturbazione nata dall'azione di contrasto tra una massa d'aria molto mite di origine subtropicale e una ben più fredda di estrazione polare, non si limiterà a rinforzaresi strada facendo.  Il riaggancio con le correnti portanti farà in modo da collocarne il centro d'azione principale proprio a cavallo dell'Italia, dove resterà imbrigilata entro un catino depressionario che insisterà con seguito di intenso maltempo sul nostro Paese per diversi giorni.

Osservate però quell'isobara chiusa lassù sull'Islanda. Identifica un nuovo nucleo di aria fredda, di origine polare marittima, pronto a infilarsi entro il fiume di correnti perturbate già attivo lungo i meridiani centrali europei.

Il gioco della vorticità planetaria farà in modo che tale piccolo centro di bassa pressione, colmo di aria fredda, vada amplificandosi strada facendo. Il suo percorso, descritto dalle figure 3-4-5, lo porterà tra giovedì 21 e sabato 23 novembre ad attraversare tutta l'Italia

Notate, tra l'altro, lo sviluppo iniziale (tra Islanda e Francia), la sua massima espressione fredda e perturbata nella giornata di giovedì 21 (quando sarà sulla Francia), e il suo lento indebolimento durante l'attraversamento dei nostri mari caldi. Il calore del mare farà però di questa nuova struttura depressionaria, una fucina di perturbazioni, apportatrici di intenso maltempo un po' su tutta Italia, ma non solo.

La miscela d'aria fredda darà luogo ad un generale calo del limite delle nevicate che, entro la giornata di venerdì 22, potrà spingere i fiocchi sino a quote collinari sul nostro settentrione.

Un primo assaggio d'inverno? Certamente la stagione in quei giorni avrà mutato progressivamente il suo assetto, passando alle sue caratteristiche più similmente invernali. 

Abbiamo parlato di inverno? Quello che avete visto è ancora niente. Date un'occhiata all'ultima mappa qui sotto. Non servono di certo occhi esperti per comprendere come verso fine novembre la corsa ufficiale del modello inglese veda un cedimento di schianto dell'autunno e il subentro in grande stile dell'inverno climatico vero e proprio. Una retrogressione che porterà sull'Italia aria molto fredda di origine russo-siberiana come quella prevista dal modello, non si discosta granchè dalle più tipiche situazioni di freddo invernale particolarmente severo.

Sicuramente strada facendo le simulazioni limeranno gran parte di quel blocco gelido, tuttavia quanto da noi anticipato in questa sede basti per tenerci tutti in guardia: l'inverno potrebbe infatti partire con scoppio anticipato e, se veramente tutto fosse confermato in questi termini, sarebbe davvero un bel botto!

 

 

 

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum