Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultima corsa della giornata: INVERNO confermato, entro fine mese forse anche la prima NEVE sino in pianura al nord

Si fa sempre più concreto, secondo la corsa operativa del modello inglese, lo scenario invernale di fine mese, con possibilità di ulteriori colpi di coda anche a inizio febbraio.

Previsioni meteo - 22 Gennaio 2014, ore 20.00

Ecco a voi l'ultima corsa serale del modello inglese ECMWF. Dalle ore 21.00 appariranno via via i commenti e le analisi del nostro previsore di turno riguardo alle mappe più rilevanti e interessanti scelte fra i successivi 10 giorni di previsione. 

 

 


 

ANALISI della situazione attuale: un canale di bassa pressione aperto tra la regione canadese e il Mediterraneo centrale è insidiato da due anticicloni: quello delle Azzorre ad ovest e quello russo-scandinavo ad est. L'opposizione a tenaglia profusa dai due anticicloni causerà un notevole aumento del gradiente sul comparto euro-atlantico, tanto che tra domani (giovedì 23) e venerdì 24 andrà formandosi e approfondendosi rapidamente sull'Italia un insidioso nocciolo di bassa pressione, cui si dovranno rinnovate condizioni di maltempo. 

 

L'autunno fuori stagione ha i giorni contati, ancora 5 o 6, nulla rispetto alla lunghissima divagazione partita a inizio dicembre. Prima il super anticiclone, poi il super Atlantico. Ora finalmente sembra davvero delinearsi l'ora dell'inverno, non super, ma almeno normale.

La seconda mappa qui a fianco mostra la manovra cardine, quella che andrà a miscelare l'aria umida in arrivo dall'Atlantico, con quella fredda in arrivo dal nord Europa. Senza l'una o l'altra non sarebbe inverno, non sarebbe neve. E la neve potrebbe arrivare a partire dal 28 gennaio anche a quote molto basse, forse persino in pianura al nord.

Sono ancora molto frammentari gli elementi che trapelano dall'analisi probabilistica degli scenari ogniqualvolta si tenti di entrare nei particolari. Questo per via dell'instabilità fisica dell'aria fredda che manda in confusione gli scenari di simulazione, anche con piccolissime varianti di quadro. Tra il marasma degli "spaghetti" probabilistici si intravvedono un paio di occasioni per nevicate sino a quote pianeggianti: una per Emilia Romagna e nord-est intorno al 28 gennaio, una seconda più debole ma con raggio d'azione più estesa a gran parte del nord intorno al 30 gennaio.

Anche centro e sud avranno le loro nevicate a bassa quota (forse non in pianura), soprattutto nelle giornate successive, quando i nostri mari meridionali diverranno obiettivo principale della miscela freddo+ umidità. Una fase invernale che sta crescendo strada facendo e che alla luce dell'ultimissima corsa operativa del modello inglese, pare allungare una coda sino ai primi giorni di febbraio, probabilmente sino al 5.

Dopo tale data la predicibilità atmosferica scende davvero ai minimi termini e ci obbliga a tornare ancora una volta sull'argomento dopo l'uscita di nuovi e più "freschi" aggiornamenti.

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum