Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modello inglese VS americano: verso una seconda metà di febbraio meno perturbata ma un po' più fredda

Il punto di arresto del flusso perturbato atlantico atteso intorno alla fine del mese, con un intermezzo anticiclonico, cui seguirà una ripresa dei flussi portanti in verso maggiormente meridiano. Ecco una prima anticipazione di quello che potrebbe succedere.

Previsioni meteo - 9 Febbraio 2014, ore 20.00

ANALISI della situazione attuale: la grande depressione d'Islanda risulta ancora determinante per il tempo di mezza Europa, Italia compresa. L'ultima perturbazione in ordine di tempo sta interessando il nostro centro-sud, mentre una seconda raggiungerà il nord nella giornata di lunedì, seguita da altri corpi nuvolosi via via meno organizzati. 

 

Che il freddo arrivi proprio all'ultimo momento? Beh, in diverse occasioni, dopo aver analizzato i vari scenari meteo-climatici a nostra disposizione, avevamo dato questa possibilità e ora, pur non confermando ancora alcunchè, ci accingiamo a dare i primi approfondimenti. Ben si intenda di non aspettarsi naturalmente il gelo siberiano, bensì magari un più reale freddo russo-scandinavo intorno all'ultima decade del mese.

L'inverno dunque, o per lo meno la stagione in corso, non smette di stupire. L'analisi comparata e incrociata di tutte le corse, ufficiali e parallele dei modelli inglese e americano, (oltre 70 corse...) ci suggerisce di porre l'attenzione proprio sul long range, ovvero sulla lunghissima scadenza. 

Questo a seguito di una possibile interruzione del flusso perturbato atlantico, in favore di un punto di riavvio. La manovra chiave tra il 15 e il 20 febbraio. Intorno alla metà del mese si prospetta l'innalzamento di un campo anticiclonico pulsante che spingerà a forza verso latitudini più elevate il flusso perturbato atlantico. Conseguenza prima un affievolimento delle condizioni di maltempo sull'Italia a partire dal centro-sud, con giornate invece via via più soleggiate, quantunque decisamente miti e con temperature diversi gradi al di sopra della norma.

Procedendo verso il 20 febbraio ecco che una delle pulsazioni anticicloniche, con radice azzorriana, si spingerà verso il Regno Unito prima e la penisola Scandinava poi. La manovra pare possa aver successo data la contemporanea decelerazione del Getto in uscita dal nord America. Conseguenza seconda: aria fredda potrebbe iniziare a muovere i suoi passi dai territori russo-scandinavi alla volta del Mediterraneo centro-orientale.

L'Italia potrebbe in quel caso rispondere con la sua nota ciclogeneticità (pozzo depressionario mediterraneo sempre attivo) e captare parte di quell'aria fredda. Ne deriverebbe una terza decade del mese, in particolare a partire dal 23-25 febbraio, caratterizzata paradossalmente da condizioni meteo-climatiche maggiormente invernali, con generale calo delle temperature e possibilità di episodi perturbati forieri di qualche nevicata anche a bassa quota.

Un ultimo doveroso appunto a scanso di equivoci: l'ipotesi qui descritta, risulta al momento matematicamente probabile non più del 10%. Per contro il run di controllo del modello americano, uno dei più importanti dell'intera corsa serale qui descritta, mostra scenari decisamente "pepati", tanto basta per mantenere alta l'attenzione sull'evoluzione che si disegnerà a poco a poco sui cieli europei da qui alla fine del mese. Ricordarsi di tenersi aggiornati sulle nostre pagine sarà senz'altro il miglior consiglio che possiamo darvi.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum