Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'inverno chiede: "E' permesso?"; e l'anticiclone acconsente...

Graduale peggioramento con relativo calo delle temperature un po' su tutto lo Stivale, ma principalmente su settore adriatico e buona parte del Meridione. In un primo momento coinvolto anche il nord con neve sulle Alpi (non molta) e fiocchi fino a quote di bassa collina su Cuneese e fascia pedemontana emiliana. Giovedi migliora ovunque ma il freddo non mollerà presto la presa.

Previsioni meteo - 17 Dicembre 2006, ore 12.17

Lunedì, 18 dicembre 2006 NORD: Sul nord-ovest progressivo peggioramento con tendenza durante la giornata a totale copertura nuvolosa e ad estensione dei fenomeni alla Lombardia e a gran parte del Piemonte, eccezion fatta per l'Alto Verbano, dove il tempo si manterrà per lo più asciutto. Parzialmente coinvolto l'Appennino Ligure. Asciutto anche se molto nuvoloso altrove. Ovunque temperature in calo e quota-neve in abbassamento, dai 1200 metri della mattina in Appennino fin sui 400 della tarda serata sul Cuneese. Venti in rinforzo da nord su Basso Piemonte, Valli Olimpiche, Oltrepo Pavese e Liguria. Moto ondoso in repentino aumento sul Mar Ligure. Sul nord-est tempo moderatamente perturbato con cielo coperto ovunque e fenomeni estesi anche se di moderata intensità, più coposi ed insistenti tuttavia sull'Emilia Romagna; a partire da metà pomeriggio fenomeni in progressivo esaurimento sul Triveneto, dove il cielo comunque si manterrà grigio. Temperature in netto calo durante la giornata, con quota-neve in diminuzione in Appennino dai 1400 metri dei metri del mattino fino ai 500 metri della sera (occasionalmente anche più basso nella notte su martedi). Ingresso franco della Bora in serata. Moto ondoso in aumento sull'Alto Adriatico. CENTRO: Tempo moderatamente perturbato sulle Marche e sull'Appennino Toscano, in rapida estensione al settore litoraneo abruzzese, con piogge diffuse e neve in montagna, dapprima oltre i 1400 metri, a seguire in calo a quote comprese tra gli 800 del Pesarese ed i 1200 del Pescarese. Su ovest-Sardegna, Alta Toscana e Valdarno tempo instabile; spruzzate di neve sulle Apuane fin sui 900 metri. Altrove variabilità ma tempo sostanzialmente asciutto. Bora in affermazione sul settore adriatico e sulla dorsale nord-appenninica; venti moderati da ovest sulla Sardegna; deboli altrove. Mari mossi; moto ondoso in aumento ovunque. SUD: Tempo decisamente perturbato sin dal mattino su tutto il settore ad esclusione di Casertano, Napoletano, Molise e Alto Foggiano. Nel corso del pomeriggio peggiora sul litorale molisano. Le precipitazioni risulteranno più intense sulle coste tirreniche di Calabria e Messinese e sul Salento. Più al riparo Trapanese e Crotonese. Schiarite in serata su Agrigentino e basso Ragusano. Neve sulle cime di Sirino e Pollino e sull'Etna oltre i 2200 metri. Temperature in lieve calo. Venti: Ostro teso sullo Jonio, Maestrale sostenuto sul Trapanese; deboli altrove. Molto mossi Jonio e Canale di Sicilia, mossi i restanti mari. Martedì, 19 dicembre 2006 NORD: Sul nord-ovest graduale miglioramento ad iniziare dal settore alpino (dove andranno facendosi strada ampie schiarite) e procedento verso sud. Ancora grosse incertezze sul Cuneese, dove le precipitazioni, nevose fino al piano, andranno esaurendosi solo nel corso del pomeriggio. Addensamenti associati a qualche residuo fiocco di neve al mattino in Appennino. Nuvoloso ma asciutto sul litorale ligure. Temperature in ulteriore calo. Venti in attenuazione ovunque, ma ancora forti sulla Liguria, dove il mare, al largo, si presenterà molto mosso. Sul nord-est ampie schiarite in avanzamento verso sud a cominciare da Alto Adige, Cadore e Friuli. Ultimi addensamenti sull'Emilia Romagna, specie sulla fascia pedemontana, dove al mattino saranno ancora possibili dei fenomeni, che risulteranno nevosi fino a quote collinari (300 metri) ed occasionalmente, misti a pioggia, anche più in basso. Temperature minime in lieve ulteriore diminuzione. Venti di Bora sostenuti su Romagna e Appennino Emiliano, moderati sul Friuli, deboli altrove. Alto Adriatico molto mosso. CENTRO: Tempo tipicamente invernale su tutto il settore adriatico: piogge moderate ma insistenti e freddo incalzante, con ulteriore calo della quota neve, attestantesi fin sui 300 metri del Pesarese per finire ai 700 del Pescarese. Piogge sparse su Perugino e Aretino con fiocchi fin sui 500-600 metri. Migliora su Alta Toscana ma peggiora sul Basso Lazio (quota-neve a 1300 metri). Decisamente instabile sulle coste sarde con venti in rinforzo, più asciutto nell'entroterra dell'Isola. Temperature in ulteriore lieve calo ovunque. Venti forti di Bora su Toscana, alto Perugino e litorale adriatico. Da mossi a molto mossi tutti i bacini. SUD: Persistenza di tempo perturbato sul settore tirrenico di Calabria e Sicilia, con piogge insistenti e neve in calo dai 1700-1900 ai fin sui 1200-1400 metri. Moderatamente perturbato anche sul Molise, con neve fin sugli 800 metri. Durante il pomeriggio peggiora anche sul Crotonese. Tempo in parziale miglioramento invece su Campania e Basilicata (piogge in mattinata). Ampie schiarite sulla Sicilia sud-orientale. Altrove tempo incerto con precipitazioni intermittenti. Temperature in ulteriore lieve diminuzione. Venti forti da nord-ovest sul litorale adriatico e da ovest sul Trapanese. Bacini mossi o molto mossi. Mercoledì, 20 dicembre 2006 NORD: Sul nord-ovest splendida giornata di sole, fredda ma assolutamente tersa. Temperature minime in sensibile calo con estese gelate, anche in pianura; valori decisamente sotto lo zero ovunque, ad eccezione del litorale ligure. Ventilazione debole o addirittura assente in Pianura Padana, moderata con qualche rinforzo sulla Liguria. Mar Ligure molto mosso, ma con moto ondoso in attenuazione. Sul nord-est fredda giornata di sole praticamente ovunque, ad eccezione di qualche residuo addensamento sul Riminese, dove comunque sembra scongiurato il rischio di precipitazioni. Altrove temperature molto fredde al mattino con valori negativi fin sul mare ed estese gelate sulla Pianura Padano-Veneta. Ventilazione ancora sostenuta al mattino, in graduale attenuazione nel corso del pomeriggio. Venti ancora forti sulla dorsale appenninica. Molto Mosso l'Alto Adriatico. CENTRO: Ampie schiarite sulla Toscana, in estensione nel corso della giornata anche all'Umbria occidentale e a gran parte del Lazio. Ancora incerto il tempo sulle regioni adriatiche; addensamenti più compatti su Abruzzo e precipitazioni su Chietino e Pescarese (quota-neve: 200-300 metri). Ancora incertezze sulla Sardegna con instabilità sulle coste della Gallura. Temperature in ulteriore calo, specie nei valori minimi. Molto freddo su Adriatico e Appennino. Venti settentrionali ancora forti su Marche, Abruzzo, Toscana, dorsale appenninica e Sardegna orientale. Agitato il medio Adriatico, molto mosso l'Alto Tirreno, mossi gli altri mari. SUD: Nuvolosità diffusa ma piuttosto sterile ovunque, con piogge limitate alla Calabria centro-meridionale, alla Sicilia settentrionale, al Trapanese e al Molise orientale. Neve in Appennino a quote comprese tra i 300 metri del Molise, i 1100 della Calabria ed i 1300 della Sicilia. Schiarite sulle coste della Campania. Temperature in lieve ma ulteriore calo. Venti sempre forti dai quadranti settentrionali su versante adriatico e Crotonese, moderati in Appennino, deboli variabili altrove. Molto mossi Basso Adriatico, Jonio e Canale di Sicilia; mosso il Basso Tirreno. Tendenza successiva: GIOVEDI torna a peggiorare sul medio adriatico con neve fino a quote prossime al litorale. Nubi in aumento anche altrove ma senza precipitazioni di rilievo. Temperature ancora calo, specie nei valori minimi. Estese gelate al nord. Valori negativi anche su buona parte del centro-sud. Molto freddo su nord-est e regioni adriatiche, Basilicata compresa. Venti e moto ondoso in temporanea attenuazione.

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum