Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'alta pressione sta a guardare

L'Italia sarà colpita da rovesci, temporali e nevicate in quota nelle prossime 48 ore.

Previsioni meteo - 6 Aprile 2001, ore 12.21

Le prime regioni a liberarsi dalle precipitazioni saranno le nord-occidentali, grazie al vento da nord che domenica spirerà molto forte, specie in montagna. Folgori, grandine e nevicate a quote relativamente basse insisteranno per tutta la domenica sul resto della Penisola con graduale attenuazione dei fenomeni sul Triveneto e al centro solo dalla serata. E' appena il caso di aggiungere che la temperatura subirà una sensibile diminuzione e i mari risulteranno tutti molto mossi. SABATO 7 APRILE 2001: Nord-ovest: tempo perturbato con precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio, brevi temporali sulla Liguria ed occasionalmente nel milanese, comasco e varesotto. Nevicate sulle Alpi attorno ai 1200 m, quota che in serata potrebbe anche attestarsi attorno ai 900-1000 m. Venti da SW moderato o forte in montagna, da ESE in pianura, da ENE sulla Liguria con mare mosso o molto mosso. Temperatura in diminuzione, nel tardo pomeriggio tendenza a miglioramento sulla Valle d'Aosta con ampie schiarite in estensione al Piemonte occidentale e alla Liguria di Ponente. Nord-est:molto nuvoloso con ulteriore aumento della nuvolosità dalla mattinata e primi rovesci dal pomeriggio in rapida intensificazione ed estensione dalla Lombardia orientale alle rimanenti zone. Sull'Emilia-Romagna cielo nuvoloso ma senza precipitazioni fino al tardo pomeriggio, ad esclusione del piacentino ove saranno possibili rovesci già dal mattino. Nella notte piogge e rovesci ovunque. La neve cadrà fino a 1400 m sulle Alpi e sui 1600 m sull'Appennino, ma verso sera il limite si porterà sui 1100 m sulle Alpi e sui 1300 m sull'Appennino. Temperatura in lieve diminuzione, più sensibile in serata. Centrali tirreniche: sulla Toscana rapido aumento della nuvolosità con precipitazioni sparse a partire dalla zona di Massa, Lucca, Pistoia e Prato, in estensione alle altre zone della regione e all'isola D'Elba. Nel pomeriggio estensione della nuvolosità e dei fenomeni all'alto Lazio e all'Umbria con rovesci sparsi. Venti moderati da SSW, più intensi in mare aperto. Temperatura in moderata flessione nei valori massimi, in aumento nei minimi. Sul basso Lazio tempo asciutto fino a sera. Sardegna: nuvoloso o molto nuvoloso con rovesci sparsi dalla mattinata, in estensione dal sassarese alla Gallura e alla Barbagia. Più risparmiata la parte meridionale dell'isola, almeno fino a sera. Venti moderati da SW, visibilità buona, localmente scarsa nelle zone interessate da precipitazioni. Temperatura in lieve calo sul settore nord dell'isola. Centrali adriatiche: cielo inizialmente poco nuvoloso, in giornata parziale aumento della nuvolosità ma tempo ancora asciutto, vento da SW con leggero effetto favonico e aria piuttosto secca. Dalla serata ulteriore aumento delle nubi nel pesarese, zona di Urbino e San Marino con isolate piogge ma con tendenza ad ulteriore peggioramento in rapida estensione a tutte le Marche. Temperatura in lieve temporaneo aumento nei valori massimi. Sud: cielo sereno o poco nuvoloso con tendenza ad un graduale aumento della nuvolosità sulla Campania, per il resto giornata discreta ma con vento da SW in repentina intensificazione. Sicilia: cielo poco nuvoloso con qualche addensamento mattutino, nel pomeriggio cielo velato con tendenza ad annuvolamenti sul trapanese e nelle zone interne. Nella notte aumento più deciso della nuvolosità su tutta l'isola. Temperatura in lieve aumento, vento da SW in intensificazione. Mare poco mosso ma con moto ondoso in aumento. DOMENICA 8 APRILE 2001 Nord-ovest: su tutti i settori cielo sereno o poco nuvoloso con vento da nord moderato, a tratti forte in montagna con aria tersa, limpida e fredda. Nel pomeriggio sviluppo di cumuli imponenti sulle Alpi, soprattutto in Canton Ticino, nel comasco, milanese e begamasco ma con scarse probabilità di assistere a rovesci a causa della particolare secchezza dell'aria. Cumuli anche sull'Appennino ligure. Umidità bassa e ottima visibilità. Temperatura in diminuzione sulle Alpi, in rialzo forzato per merito del favonio sulle zone pianeggianti. Nord-est: su tutti i settori tempo instabile con rovesci anche temporaleschi, più probabili sul Friuli, schiarite in tarda mattinata su Trentino, Lombardia orientale ed Emilia-Romagna, seguite da un aumento della nuvolosità cumuliforme, a cui saranno associate locali manifestazioni temporalesche, più probabili su basso Veneto ed Emilia-Romagna. Occasionali grandinate. Il limite delle nevicate risulterà in calo fin verso 900 m sulle Alpi e sui 1200 m sull'Appennino. Temperatura in diminuzione. In tarda serata miglioramento generale. Probabile innesco di venti di Bora sul Golfo di Trieste. Centrali tirreniche::sulla Toscana cielo nuvoloso con locali temporali, più probabili in Garfagnana, Monti del Chianti e nella zona del Mugello, Dalla mattinata tendenza a graduale miglioramento. Su Lazio ed Umbria tempo instabile con rovesci sparsi, alternati a brevi schiarite assolate, dal mezzogiorno sviluppo di cumuli e temporali sparsi, possibili anche su Roma, Perugia, Viterbo, L'Aquila e Latina. In serata atenuazione dei fenomeni e tendenza a miglioramento. Sugli Appennini rovesci nevosi a partire dai 1300 m e localmente anche a quote inferiori. Sardegna: nuvolosità irregolare con ingresso del Maestrale. Possibili focolai temporaleschi in Barbagia, Logudoro e cagliaritano. Schiarite anche ampie e leggero effetto favonico ad Arbatax. Temperatura in lieve calo. Centrali adriatiche: cielo molto nuvoloso con qualche schiarita alternata a rovesci sparsi in intensificazione nel pomeriggio ed in serata con temporali anche di forte intensità, specie sulle Marche. Neve sull'Appennino oltre 1200 m. Sull'Abruzzo fenomeni più frequenti nelle zone interne. Temperatura in diminuzione, nel corso della giornata rinforzo dei venti da NNE. Mare mosso. Sud e Sicilia: al mattino molto nuvoloso o coperto con piogge, rovesci e temporali diffusi, più frequenti sulla Calabria, la Campania e la Basilicata con neve fin verso 1600 m sul Pollino, la Sila, e l'Etna. Picchi precipitatici si prevedono sul Cilento e sulla catena costiera calabra. Nel corso della mattinata temporanee schiarite a partire da nord ma ancora presenza di rovesci sulla Puglia meridionale, in particolare sulla Penisola salentina. Nel pomeriggio e verso sera nuovo impulso perturbato in arrivo con rovesci temporaleschi, raffiche di vento da nord, mari molto mossi. Fenomeni molto intensi e groppi potrebbero verificarsi in prossimità delle isole Eolie. Temperatura in sensibile diminuzione. LUNEDI 9 APRILE 2001 Generale miglioramento con residua instabilità al sud e sulla dorsale appenninica centrale. Temperatura in leggero aumento nei valori massimi ovunque ma in sensibile calo nelle minime.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum