Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il fronte freddo porterà acqua su tutto il centro-nord

La depressione ha fretta di dimostrare la sua potenza; questo potrebbe significare un suo abbandono della Penisola già dalla notte fra martedì e mercoledì, con strascichi al nord fino a giovedì.

Previsioni meteo - 13 Luglio 2002, ore 10.07

Come già accennato, le piogge domani interesseranno buona parte del centro-nord; sulle regioni tirreniche agirà comunque in prevalenza il fronte freddo (in attesa dell’instabilità di lunedì). Sull’Appennino l’usuale formazione pomeridiana di nubi si farà estremamente intensa, e provocherà la nascita di numerosi temporali su tutta la dorsale, risultando comunque meno accentuata al sud. Questi fenomeni, date le correnti sud-occidentali, tenderanno ad investire anche buona parte delle regioni che si affacciano sull’Adriatico, almeno fino al Molise compreso. Si comincerà quindi dalla nottata con rovesci e temporali su Alpi occidentali, Piemonte, Dolomiti e Friuli-Venezia-Giulia per il nord; al centro ci sarà un rapido peggioramento specie sulla Toscana e successivamente sul Lazio con piovaschi intensi soprattutto sulle coste, in estensione graduale anche alla Liguria e al litorale campano. Nel corso della mattinata, il rapido passaggio del fronte freddo, provocherà un temporaneo miglioramento sulle regioni tirreniche, a cominciare da Campania e Lazio, con schiarite in risalita verso nord. Intanto avrà cominciato a piovere consistentemente sull’Appennino ligure e Tosco-Emiliano, con coinvolgimento parziale anche dell’Umbria; sulle Marche il tempo andrà rapidamente peggiorando, con rovesci e temporali di una certa intensità. La zona più colpita in questa fase sarà l’Emilia-Romagna, con riflessi particolarmente pesanti su parmense, modenese e bolognese. Nel pomeriggio, come già accennato, verranno coinvolti nelle piogge tutti i rilievi appenninici e solo parzialmente le Alpi; i fenomeni saranno più blandi sull’Appennino Calabro-Lucano, mentre insisteranno particolarmente sulle Prealpi Venete. In serata i temporali più intensi tenderanno a perdere energia ed estensione; ritroveremo comunque ancora piovaschi sparsi su tutto il nord, le regioni interne ed adriatiche centrali e più isolatamente sul versante tirrenico. Qualche pioggia in questa fase potrebbe raggiungere anche la Sicilia; sulla Sardegna, la vicinanza del centro della depressione, provocherà una spiccata instabilità con rovesci e temporali sparsi alternati a schiarite, anche localmente ampie. Verso la fine della giornata sarà cambiato poco e nulla, se non per il fatto che i piovaschi saranno leggermente meno estesi e intensi; un nuovo corpo nuvoloso però potrebbe tendere durante la notte successiva a colpire il Mar Ligure e il Tirreno settentrionale. Si tratta comunque di una previsione di massima; in situazioni del genere infatti, le precipitazioni possono risultare più intense in una certa zona, in un certo momento, ma essere assenti a pochi chilometri di distanza. In media comunque, il carico di acqua della perturbazione verrà distribuito omogeneamente, soprattutto per quanto riguarda il nord e le regioni adriatiche centro-settentrionali.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.27: A90-GRA Salaria-Casilina

incidente

Incidente a 101 m prima di Svincolo 15: La Rustica (Km. 32,7) in direzione Svincolo 8: SS4 Via Sa..…

h 04.44: A8 Milano-Varese

incidente

Ripristino incidente causa incidente nel tratto compreso tra Gallarate (Km. 29,9) e Allacciamento D..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum