Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GIOVEDI tregua di variabilità in attesa di un forte peggioramento al centro-nord

GIOVEDI peggiora al nord e al centro con neve fino in pianura solo al nord-ovest, abbondante su tutto l'arco alpino. Ventoso ovunque. VENERDI perturbato e ventoso, con fenomeni soprattutto al nord, Sardegna e regioni tirreniche. Neve solo su Alpi e basso Piemonte. Ulteriore generale rialzo termico. SABATO qualche rovescio, nevoso a quote basse, su Sardegna e medio-basso Tirreno. Altrove variabile, ma asciutto. Ancora ventoso e più freddo ovunque.

Previsioni meteo - 6 Gennaio 2010, ore 12.40

Giovedì, 7 gennaio 2010 NORD: sul nord-ovest nuvoloso sin dal mattino ma asciutto. Dal pomeriggio prime deboli precipitazioni su Cuneese e Ponente ligure, nevose fino al piano e sulle coste oltre i 300-400 metri. Verso sera intensificazione dei fenomeni con forti nevicate su Appennino ligure, basso Piemonte e bassa Lombardia e fenomeni deboli o moderati sui restanti settori. In nottata neve anche sulle coste liguri tra Genova e Savona. Venti deboli da nord-est tendenti a rinforzare sulla Liguria dove in serata si avrà Tramontana Scura. Mar Ligure da mosso a molto mosso al largo. Temperature in calo. Sul nord-est mattinata incerta, con tendenza a graduale peggioramento dal pomeriggio. Prima di sera qualche fiocco fino al piano in Emilia tra Piacentino, Parmense e Reggiano, in estensione al settore prealpino e pedemontano veneto-friulano e ai fondovalle di Trentino e Alto Adige. Altrove pioggia. Limite delle nevicate in rialzo in nottata, a causa della spinta sciroccale. Mare Adriatico da poco mosso a mosso. Temperature in calo nei valori massimi nelle Alpi, stazionarie altrove. CENTRO: al mattino ultimi rasserenamenti sulla Sardegna. Altrove condizioni di variabilità ma con tempo asciutto. Nel corso della giornata generale aumento della copertura nuvolosa, con tendenza a qualche precipitazione sulla Toscana, nevosa oltre gli 800-1000 metri, ma con limite in rapido rialzo in nottata. Venti deboli orientali, tendenti a rinforzare dal pomeriggio e a ruotare a Scirocco in serata a partire dalle zone costiere. Mare mosso al largo, con moto ondoso in ulteriore aumento anche sotto costa dalla sera. Temperature in aumento dalla notte su venerdì. SUD: in mattinata ultimi piovaschi non esclusi sull'entroterra campano, in attenuazione. Altrove cielo poco nuvoloso. Per il resto della giornata passaggi nuvolosi modesti e tempo asciutto in un contesto almeno in parte soleggiato. Vento debole, dapprima da Libeccio, in rotazione a Scirocco in serata, con rinforzi lungo le zone costiere. Mare mosso. Temperature in lieve aumento. Venerdì, 8 gennaio 2010 NORD: sul nord-ovest perturbato con forti precipitazioni, nevose al primo mattino anche sulle zone pianeggianti di Piemonte, ovest Lombardia e fondovalle aostano. Limite delle nevicate in successivo rapido rialzo ovunque, con fiocchi in pianura nel pomeriggio solo sul basso Piemonte. Altrove neve tra 1000 e 1200 metri. Venti moderati a rotazione ciclonica con perno sul mar Ligure. Mare molto mosso. Temperature in aumento, specie in quota e sull'est della Lombardia. Sul nord-est perturbato con piogge diffuse; neve al mattino sin nei fondovalle alpini altoatesini e friulani, ma con limite in generale rialzo sin verso i 1200-1400 metri. Qualche pausa asciutta sulla pianura emiliana orientale, Romagna e basso Veneto. Vento inizialmente moderato da nord-est, tendente a disporsi da Scirocco ad iniziare da coste e Romagna. Mare Adriatico molto mosso. Temperature in generale aumento. CENTRO: al mattino tempo instabile su tutte le regioni con tendenza a primi rovesci sulla Sardegna. Dal pomeriggio fenomeni in estensione ai versanti tirrenici e all'Umbria. Neve in Appennino a di sopra dei 1600 metri. Prevalenza di pause asciutte sulle regioni adriatiche, ma comunque con temporanei sconfinamenti piovosi. Scirocco fino a forte in mattinata, in rotazione a Libeccio dal pomeriggio e a Ponente sulla Sardegna in serata. Mari molto mossi, tendente ad agitato il mare di Sardegna. Temperature non fredde, ma in calo dalla sera a partire dall'Isola in serata. SUD: condizioni di variabilità, con prevalenza di tempo asciutto in mattinata. Dal pomeriggio sviluppo di schiarite sulla Sicilia e sulla Calabria jonica, ulteriore addensamento di nubi su Campania, Potentino e Calabria tirrenica, con rovesci. Neve in Appennino oltre i 1800 metri. Parziali sconfinamenti piovosi anche sul versante adriatico, specie tra Molise, Foggiano e su quello jonico, specie sul Materano. Scirocco fino a forte ovunque, tendente a ruotare a Libeccio ad iniziare da Sicilia e Campania. Mari molto mossi. Temperature ancora miti, poi in flessione dalla sera. Sabato, 9 gennaio 2010 NORD: sul nord-ovest giornata nuvolosa con possibilità di qualche residua debole nevicata al mattino sulle Alpi oltre gli 800 metri, in successivo esaurimento. Altrove asciutto, ma con bassa probabilità di schiarite. Libeccio debole in Liguria, vento debole occidentale in pianura, moderato da est sulle Alpi occidentali. Mar Ligure mosso. Temperature in generale diminuzione. Sul nord-est giornata nuvolosa con possibilità di qualche residua debole nevicata al mattino sulle Alpi oltre gli 1000-1200 metri, in successivo esaurimento. Altrove asciutto, con qualche schiarita tra basso Veneto e Romagna. Al pomeriggio nuvoloso ma asciutto. Vento debole occidentale. Mare Adriatico poco mosso. Temperature in lieve diminuzione. CENTRO: condizioni di tempo moderatamente instabile, con cieli nuvolosi e possibilità di qualche precipitazione debole e intermittente, specie su Sardegna e regioni tirreniche. Spruzzate di neve tra i 400 metri dell'Isola e i 600 dell'Appennino. Asciutto in Adriatico. Vento di ponente moderato in Sardegna, debole altrove. Mari mossi, molto mossi il mare e il Canale di Sardegna. Temperature in generale diminuzione. SUD: schiarite su Puglia, Materano e Calabria jonica. Altrove nuvoloso, con possibilità di rovesci intermittenti, specie sulla Campania. Limite delle nevicate tra 600 e 800 metri. Libeccio moderato, con ulteriori rinforzi. Ventilazione debole solo in Molise. Mari molto mossi, l'Adriatico al largo. Temperature in generale diminuzione. Tendenza per i giorni successivi: DOMENICA qualche rovescio, nevoso sino a bassa quota, sull'Appennino centro-meridionale e Isole Maggiori. Schiarite e tempo asciutto al nord. La tendenza depone per un possibile nuovo peggioramento nevoso da martedì 12 in poi, specie al nord (da confermare).

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum