Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Freddo, vento forte e mare in collera: ne usciremo gradualmente

Le prossime 24-36 ore saranno le peggiori di questa fase dai connotati tipicamente invernali per il centro-sud. Ma anche il nord, che pure vivrà di lunghe fasi soleggiate e poco ventose in pianura, dovrà fare i conti con il brusco ritorno del freddo e delle gelate. A seguire si profila una guarigione piuttosto lenta e non immune da ricadute. La colonnina di mercurio, sebbene in ripresa, si manterrà costantemente sotto la media del periodo. Attenzione ai venti, tempestosi al centro-sud, e ai mari, da agitati a grossi!

Previsioni meteo - 12 Marzo 2006, ore 12.58

Lunedì, 13 marzo 2006 NORD: Sul nord-ovest giornata completamente soleggiata, anche se (almeno inizialmente) fredda e ventosa, specie in montagna; tendenza ad attenuazione del vento già nel corso della mattinata. Temperature diurne in risalita, ma pur sempre al di sotto della media del periodo. Mar Ligure molto mosso, moto ondoso in attenuazione. Sul nord-est nubi sparse accompagnate da raffiche di Bora su Friuli, Laguna Veneta e Romagna. Qualche nube sparsa anche alla testata delle valli più settentrionali dell'Alto Adige. Per il resto giornata tersa e soleggiata, ma assolutamente fredda e ventosa nella prima parte. Assenza di precipitazioni ovunque. Temperature in lieve aumento nei valori diurni. Gelate notturne anche in pianura. Mare Adriatico molto mosso. CENTRO: Nelle prime ore del mattino neve anche forte su Abruzzo, Ascolano e Maceratese, ma con fenomeni in via di esaurimento e schiarite in avanzamento su Marche e Teramano. Su Chietino e Pescarese instabilità latente con residui rovesci di neve fino alla sera. Altrove prevalenza di cielo soleggiato o al più nuvoloso, come su Umbria, Aretino, Reatino e Basso Lazio, ma senza fenomeni. Temperature in diminuzione ovunque, sensibile nei valori diurni su coste adriatiche. Freddo intenso. Vento molto forte da nord sul litorale adriatico, forte altrove. Mari molto mossi, agitato il Tirreno centrale. SUD: Tempo instabile, a tratti perturbato, su quasi tutto il settore peninsulare e sulla Sicilia settentrionale, con copertura nuvolosa estesa e nevicate anche a carattere di tormenta, fin sulla costa su Molise e Foggiano, e fino a quote collinari su Murge e Appennino, con maggiore insistenza sui versanti orientali dei settori sannita e campano e sul settore siculo. Nuvoloso ma asciutto su Casertano, Napoletano, Calabria jonica e Sicilia centro-meridionale. Temperature in sensibile calo. Venti tempestosi su Puglia e Calabria, comunque forti altrove. Freddo intenso. Mari in collera, specie il Canale di Sicilia che si prevede grosso. Martedì, 14 marzo 2006 NORD: Sul nord-ovest freddo al mattino con estese gelate fino in pianura. Temperature in netto rialzo tuttavia nel corso della giornata. Cieli in gran parte soleggiati a parte qualche sterile velatura di passaggio. Venti in definitiva attenuazione. Mar Ligure mosso al largo, ma con moto ondoso in ulteriore attenuazione. Sul nord-est nubi residue sul Friuli Venezia Giulia, sulla Laguna Veneta e sulla Romagna, ma senza precipitazioni, a parte qualche possibile fiocco sul Tarvisiano. Altrove prevalenza di sole con al più qualche isolata velatura. Assai freddo al mattino. Temperature in risalita nei valori diurni. Venti di bora ancora sostenuti su Carso e Romagna; altrove deboli variabili. Mare Adriatico ancora mosso al largo. CENTRO: Addensamenti nuvolosi anche compatti, ma senza precipitazioni, su tutto il versante adriatico; tempo variabile in Appennino; sole invece sulla Sardegna e sul versante tirrenico, a parte qualche isolata velatura. Temperature in ripresa, specie nei valori diurni, ma ancora molto freddo per la stagione al primo mattino, quando saranno possibili ancora delle gelate fino in pianura. Venti in graduale attenuazione, ancora forti da nord sul litorale adriatico. Mari ovunque molto mossi, localmente agitati, ma con moto ondoso in via di rapida attenuazione. SUD: Molte nubi ovunque, ma con prevalenza di tempo asciutto. Addensamenti nuvolosi più compatti su Appennino Sannita e Subappennino Dauno, dove potrebbe esserci occasione per qualche fiocco sparso. Sull'Appennino Siculo nevicate fin sui 700-800 metri con pioggia fin sul litorale tirrenico. Temperature in aumento nei valori diurni. Freddo al mattino, con possibili gelate e con temperature ben al di sotto della media del periodo. Venti ovunque in attenuazione ma ancora forti su Puglia, Crotonese e Trapanese. Mare da molto mosso ad agitato, ma con moto ondoso in attenuazione. Mercoledì, 15 marzo 2006 NORD: Sul nord-ovest prevalenza di cielo soleggiato per gran parte della giornata, a parte qualche addensamento sulle Alpi centrali già dalla mattinata e a seguire sulla Lombardia e sul resto dell'arco alpino. Deboli precipitazioni possibili in serata su Mantovano, Bresciano e Bergamasco, nevose fino a bassa quota. Foschie dense nottetempo sulle pianure piemontesi. Temperature in lieve rialzo nei valori minimi, comunque inferiori alla media del periodo. Venti deboli di provenienza orientale. Mar Ligure poco mosso. Sul nord-est modesto peggioramento nel corso della giornata, con sensibile incremento della copertura nuvolosa, ma con bassa probabilità di fenomeni, limitata alla fascia prealpina veneta e al Trentino Alto Adige, dove si prevedono deboli nevicate fino a bassa quota. Temperature stazionarie, inferiori alla norma. Venti deboli orientali, con qualche rinforzo ancora sul Golfo di Trieste e sulla Laguna Veneta. Mare Adriatico poco mosso. CENTRO: Sulla Sardegna tempo in progressivo peggioramento con precipitazioni a partire dal pomeriggio sul settore settentrionale. Altrove nuvolosità in aumento un po' ovunque, a parte sulla Bassa Toscana, sull'Alto Lazio e sull'Agro Romano, dove il cielo si manterrà in prevalenza sgombro da nubi. Bassa probabilità di precipitazioni ovunque. Temperature stazionarie, inferiori alla media del periodo. Venti ancora moderati da nord sul litorale adriatico, deboli disponentisi da nord-ovest altrove, con qualche rinforzo sulla Sardegna occidentale. Mari ovunque mossi, localmente molto mossi. SUD: Moderatamente instabile sul settore peninsulare con tendenza a miglioramento ad iniziare dalla Campania e dalla Calabria e proseguendo verso est; possibili brevi rovesci di neve fino a quote collinari; in prevalenza soleggiato sulla Sicilia. Nel corso del pomeriggio peggioramento sull'Isola ma ancora senza fenomeni. Temperature in lieve ulteriore aumento. Venti e moto ondoso in definitiva attenuazione. Tendenza per GIOVEDI 16 MARZO: Graduale peggioramento un po' ovunque con instabilità moderata ma diffusa. Temperature stazionarie, sempre al di sotto della media del periodo. Venti nel complesso deboli nord-orientali, mari generalmente mossi. Evoluzione comunque incerta.

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.24: A30 Caserta-Salerno

incendio

Fumo causa incendio nel tratto compreso tra Palma Campania e Sarno (Km. 36,2) in entrambe le dire..…

h 13.22: A30 Caserta-Salerno

incendio

Incendio nel tratto compreso tra Palma Campania e Sarno (Km. 36,2) in direzione Salerno dalle 13..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum