Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Fine mese davvero insolito: prima un pò di Luglio, ora un pò di Marzo!

DOMENICA instabile al centro-nord, con rovesci e temporali, anche intensi, per un primo fronte perurbato; sensibile calo termico. Fenomeni più isolati al sud. Tra LUNEDI e l'inizio di MARTEDI intenso fronte freddo in transito sul centro-nord e parte del sud, con fenomeni di forte intensità, possibili grandinate, neve sulle Alpi e ulteriore calo termico; forte Maestrale sulla Sardgena. MERCOLEDI residua instabilità al nord-est, zone interne e adriatiche del centro-sud. Lieve ripresa delle temperature.

Previsioni meteo - 26 Maggio 2007, ore 12.19

Domenica, 27 maggio 2007 NORD-OVEST: Giornata instabile con cielo irregolarmente nuvoloso e possibili rovesci sparsi ed isolati temporali. Fenomeni più probabili e intensi nel pomeriggio-sera, in particolare su Ossola, Biellese e alta Lombardia. Migliora temporaneamente dalla tarda sera, specie su Liguria e basso Piemonte. Moderato calo termico, specie durante i fenomeni. Venti deboli meridionali, più sostenuti nelle Alpi e sulla Liguria; raffiche nei temporali. Mar Ligure generalmente mosso. NORD-EST: Instabile con cielo irregolarmente nuvoloso, fin dal mattino, eccetto locali schiarite su Romagna e bassa Pianura Padana. Rovesci sparsi, anche a sfondo temporalesco, più probabili e frequenti nel pomeriggio-sera, specie nella fascia pedemontana prealpina, dove potranno rilsutare intensi e localmente grandinigeni. Moderato calo termico, meno sensibile sulla Romagna. Venti da deboli a moderati da sud sud-est; più tesi in Appennino e sulle Alpi; raffiche nei temporali. Mar Adriatico da poco mosso a mosso. CENTRO: Instabile ovunque, con cielo irregolarmente nuvoloso e frequenti occasioni per rovesci e temporali sparsi, più probabili in mattinata sulla Sardegna, nel pomeriggio-sera sul settore peninsulare. Possibilità di fenomeni localmente intensi e persistenti lungo il medio-basso litorale tirrenico e nelle zone interne di Umbria, Toscana e Lazio; non si esclude la possibilità di grandine. Temperature in sensibile diminuzione. Venti moderati di Scirocco in Adriatico, Libeccio sul Tirreno; quindi di Maestrale dal pomeriggio-sera. Mari per lo più mossi. SUD: Cielo per lo più velato al mattino, con nubi e stratificazioni sempre più compatte, specie sul Tirreno e Campania; schiarite altrove. Nel pomeriggio formazione di numerosi temporali nelle zone interne appenniniche e della Sicilia, specie a ridosso dei rilievi, con possibili sconfinamenti sulle pianure adiacenti; fenomeni meno probabili lungo le coste. Lieve calo termico, più sensibile sulla Campania. Venti moderati meridionali; di Maestrale dalla sera sulla Sicilia. Mari generalmente mossi; molto mossi quelli ad ovest della Sicilia. Lunedì, 28 maggio 2007 NORD-OVEST: Rapido peggioramento, per il passaggio di un intenso fronte freddo; rovesci temporaleschi, fin dal mattino, in progressione da ovest verso est. I temporali potranno risultare particolarmente intensi tra alto Piemonte, Canton Ticino, alta Lombardia, soprattutto nella fascia pedemontana, con locali grandinate. Rovesci nevosi nelle Alpi, con quota neve in temporaneo calo fin verso i 1600-1800m. Fenomeni più sporadici e di breve durata sulle restanti zone, con miglioramento nel pomeriggio. In serata migliora su Val d'Aosta e alto Piemonte; si attardano i temporali su Alessandrino, Appennino Ligure e pianura Lombarda. Freddo nelle Alpi per la stagione; sensibile calo termico anche sulle pianure. Venti dapprima meridionali, quindi moderati da nord-ovest su Alpi e Liguria; raffiche amche violente durante i temporali. Mar Ligure mosso, molto mosso al largo. NORD-EST: Irregolarmente nuvoloso in mattinata, con qualche schiarita su Romagna e basso Veneto. Rapido peggioramento dalla tarda mattina, per il passaggio di un intenso fronte freddo, con rovesci e temporali diffusi, in progressione da ovest verso est. I fenomeni potrebbero risultare intensi e persistenti, specie lungo la fascia pedemontana Lombardo-Veneta. Fenomeni più irregolari su Emilia-Romagna e Alto Adige. Rovesci nevosi su Alpi e Prealpi, con quota neve in temporaneo calo fin verso i 1800-2000m. In serata i temporali si attardano sulla pianura Veneta sul Friuli Venezia Giulia; tendenza a miglioramento altrove. Freddo in montagna per la stagione; brusco calo termico anche sulle pianure. Venti dapprima moderati meridionali, quindi nord-occidentali dalla sera; raffiche nei temporali. Mar Adriatico per lo più mosso. CENTRO: In mattinata irregolarmente nuvoloso sulle regioni tirreniche, con qualche rovescio sull'alta Toscana; perturbato sulla Sardegna, con rovesci e temporali sul nord-ovest dell'isola; locali schiarite sulle regioni adriatiche. Rapido peggioramento, con rovesci e temporali in spostamento da ovest verso est; più frequenti ed intensi, dapprima lungo il litorale tosco-laziale, quindi a ridosso dell'Appennino e nelle zone interne di Umbria, Marche, Lazio e bassa Toscana; locali grandinate. Fenomeni più sporadici altrove. Nel pomeriggio-sera migliora sulla Sardegna e a seguire sulle regioni tirreniche. Temperature in sensibile diminuzione, specie sulla Sardegna. Venti dapprima moderati di Libeccio, rinforzano nel corso della giornata e piegano a Maestrale in serata, particolarmente forte sulla Sardegna. Mari da mossi a molto mossi; localmente agitato il Mar di Sardegna. SUD: In mattinata Residua instabilità su Salento, Calabria tirrenica e Messinese, con rovesci sparsi e qualche temporale, ma in rapido esaurimento. Poco nuvoloso altrove, con qualche schiarita. Nel pomeriggio peggiora nuovamente a partire dalla Campania, con piogge e rovesci temporaleschi, anche intensi in serata, ed accompagnati da locali grandinate. Formazione di focolai temporaleschi anche nelle zone interne appenniniche, con locali sconfinamenti sulle pianure adiacenti; più asciutto su Puglia e regioni ioniche. Moderato calo termico. Venti moderati di Libeccio, localmente forti sulla Campania, in rotazione a Maestrale dalla sera. Mari tutti da mossi a molto mossi. Martedì, 29 maggio 2007 NORD-OVEST: Tempo bello, con cielo terso al mattino e qualche passaggio nuvoloso al pomeriggio, ma asciutto. Residui fenomeni nelle Alpi, specie oltreconfine, ma in esaurimento nel corso della giornata. Piuttosto fresco al mattino, con valori ovunque inferiori a 10°C; freddo nelle Alpi. Lieve aumento delle temperature massime, specie sulla Liguria. Venti da deboli a moderati da nord-ovest e mar Ligure da mosso a poco mosso. NORD-EST: Residua instabilità, con piogge e rovesci intermittenti sul Triveneto, Romagna e localmente Appennino. Possibile formazione di focolai temporaleschi tra basso Veneto, Polesine e Romagna; ma con definitivo miglioramento serale. Temperature stazionarie su valori freschi e sotto la media del periodo. Venti da deboli a moderati nord-occidentali e mar Adriatico da mosso a poco mosso. CENTRO: Residua instabilità sulle regioni tirreniche, con cielo irregolarmente nuvoloso e possibilità di isolati rovesci nelle zone interne e a ridosso dei rilievi. Ampie schiarite sulla Sardegna e lungo i litorali tirrenici. Instabile sul versante adriatico, con rovesci, anche a sfondo temporalesco, su Marche, Abruzzo e zone interne dell'Umbria, specie nel pomeriggio. Temperature in lieve aumento nei valori massimi, ma sempre fresche e abbondantemente al di sotto della media. Venti moderati occidentali con rinforzi sul Tirreno; ancora forti di Maestrale sulla Sardegna. Mari mossi; molto mossi il Mar di Sardegna e il medio Tirreno. SUD: Molte nubi con rovesci intermittenti, anche temporaleschi su basso Lazio, Campania e Calabria tirrenica. Nubi irregolari, alternate a schiarite altrove, con tempo per lo più asciutto. Nel pomeriggio formazione di numerosi focolai temporaleschi, nelle zone interne appenniniche e del versante adriatico, in progressione da ovest verso est. Temperature in ulteriore moderata flessione, specie sul versante tirrenico. Venti da moderati a localmente forti di Libeccio, in rotazione a Maestrale nella sera. Mari mossi, molto mossi i bacini occidentali. Tendenza per i giorni successivi: MERCOLEDI e GIOVEDI instabilità pomeridiana nelle zone interne meridionali e del versante adriatico, con locali temporali; altrove prevalenza di sole e temperature in lenta ripresa, specie nei valori massimi su Sardegna e Toscana. Da VENERDI evoluzione incerta, con probabile permanenza di instabilità pomeridiana al centro-sud e ritorno dell'alta pressione al nord, ma con valori termici meno elevati dei giorni scorsi.

Autore : Giuseppe Tito

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 04.07: SS131 Carlo Felice

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 5,712 km prima di Incrocio Variante Di Monastir (Km. 18,9) in di..…

h 03.45: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Modena Nord (Km. 157,6) e Modena Sud (Km. 170,8) in direzione B..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum