Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Domenica fredda ed è in agguato una spruzzata di neve in serata sul nord-ovest

DOMENICA peggiora al nord-ovest in serata con le prime nevicate. LUNEDI deboli nevicate fino in pianura al nord e a bassa quota sull'alta Toscana, rovesci sparsi sul resto della Penisola. Asciutto e variabile sulle Isole Maggiori. MARTEDI nuove possibili nevicate in pianura al nord in movimento da Liguria, Piemonte e Lombardia verso Emilia e Triveneto. Probabilmente pioggia su basso Veneto, basso Friuli e Romagna.

Previsioni meteo - 2 Gennaio 2010, ore 10.08

Domenica, 03 gennaio 2010 NORD: Sul nord-ovest in mattinata cielo sereno, ma con rapido aumento delle velature a partire da ovest sin dal mezzogiorno. Tra il pomeriggio e la sera prime deboli nevicate sulle Alpi occidentali, Cuneese ed entroterra ligure di ponente oltre i 300 metri, altrove ancora asciutto. Nella successiva notta estensione delle nevicate, sempre deboli o al più moderate ai restanti settori, fino in pianura. Pioggia solo sulle coste liguri di Spezzino ed Imperiese. Venti deboli da est in Liguria, variabili altrove. Mar Ligure mosso al largo. Sul nord-est al primo mattino soleggiato su tutti i settori. Freddo intenso al mattino con gelate estese sulle pianure. Con il passare delle ore nubi in aumento ad iniziare da ovest, senza precipitazioni. Ventilazione generalmente debole variabile. Mare Adriatico poco mosso. Temperature minime notturne in calo. CENTRO: Al mattino bel tempo in Sardegna. Velature e stratificazioni irregolari in progressivo aumento su settori peninsulari, ma ancora con diverse schiarite possibili. Dal pomeriggio ulteriore generale aumento della nuvolosità e, nella tarda serata, qualche debole nevicata sull'alta Toscana fin verso i 300 metri ed occasionalmente anche in pianura. Venti deboli, tendenti a disporsi da sud a partire dalla Sardegna e a rinforzare in serata. Mari mossi, con moto ondoso in ulteriore aumento sui bacini di ponente, in calo sull'Adriatico. Temperature minime notturne in calo. Freddo al mattino, con gelate estese soprattutto nelle pianure interne. SUD: AL mattino nubi residue su Puglia e nord Sicilia, in rapido dissolvimento. Per il resto bel tempo. Nel pomeriggio lento aumento delle nubi sui settori peninsulari e, dalla serata, anche sulla Sicilia. Assenza di precipitazioni. Venti deboli, tendenti a disporsi da sud a partire dall'Isola. Mari poco mossi, con moto ondoso in aumento sul Tirreno settore ovest. Temperature in calo nei valori minimi. Lunedì, 04 gennaio 2010 NORD: Sul nord-ovest al mattino coperto con deboli spruzzate di neve, specie sulle zone pianeggianti più meridionali e sull'Appennino ligure, qualche fiocco ancora possibile si Genova e Savona, pioggia sulle altre zone costiere liguri. Con il passare delle ore graduale attenuazione e qualche schiarita. Tramontana scura in Liguria. Mar Ligure molto mosso al largo. Temperature massime diurne in ulteriore lieve calo in val Padana. Sul nord-est e L'Emilia-Romagna cielo nuvoloso o molto nuvoloso con precipitazioni diffuse di debole o moderata intensità, nevose inizialmente anche in pianura, ma con successiva trasformazione in pioggia lungo tutti i settori costieri. Tendenza ad attenuazione dei fenomeni nel corso del pomeriggio. Mare Adriatico molto mosso al largo. Temperature in aumento sulla Romagna e sul basso Veneto, ancora freddo altrove. CENTRO: Condizioni di variabilità e tempo in prevalenza asciutto sulla Sardegna. Sulle regioni peninsulari molto nuvoloso, con rovesci sparsi. Nevicate in Appennino, con limite ancora basso (500m) al mattino sulla Toscana, ma in rialzo, fiocchi sino a 1000-1200 metri sul settore umbro-marchigiano, oltre i 1500-1600 metri su quello laziale-abruzzese. Libeccio in Sardegna, Scirocco sulla Penisola. Mari molto mossi. Temperature in graduale aumento. SUD: Sulla Sicilia ultime nubi in mattinata, poi passaggio a tempo soleggiato. Sulle altre regioni molta nuvolosità e possibilità di rovesci sparsi alternati a pause asciutte. Neve in Appennino intorno a 1800 metri. Nel pomeriggio schiarite su Calabria, Barese e Foggiano. Venti sostenuti dai quadranti meridionali, mari molto mossi. Temperature in graduale aumento. Martedì, 05 gennaio 2010 NORD: Sul nord-ovest nel primo mattino ancora qualche schiarita possibile ma con tempo in graduale peggioramento e arrivo di nevicate sparse a partire dall'Appennino ligure. Nel pomeriggio neve soprattutto tra Lombardia e Piemonte orientale con temperature attorno allo zero e accumulo di qualche centimetro, soprattutto sui settori pianeggianti. Fenomeni più sporadici lungo la fascia alpina, sull'ovest del Piemonte e a carattere piovoso sulla costa ligure. Temperature in lieve generale aumento. Venti meridionali deboli. Sul nord-est e l'Emilia-Romagna mattinata asciutta con qualche schiarita. Con il passare delle ore peggioramento con precipitazioni dal pomeriggio. Neve su Veneto occidentale, Trentino-Adige, alto Friuli, Emilia, pioggia sui restanti settori. Fenomeni più intensi verso sera. Temperature in lieve aumento, specie sulla Romagna. Venti meridionali moderati. CENTRO: Su tutte le regioni tempo in peggioramento con piogge e rovesci, anche temporaleschi, neve in Appennino oltre i 1200-1500m. Fenomeni più importanti sulle regioni tirreniche. Temporaneo miglioramento verso sera sulla Sardegna, in estensione ai rimanenti settori. Temperature in lieve ulteriore aumento sotto la spinta delle correnti meridionali. SUD: Nuvolosità irregolare con ampie schiarite al mattino e annuvolamenti più consistenti nel pomeriggio, quando sulla Campania potrà verificarsi qualche rovescio. In serata ancora variabile ma generalmente asciutto. Rialzo ulteriore delle temperature fino a portarsi nuovamente su valori miti. Dati, informazioni ed elaborazioni a cura di METEO ITALIA S.r.l. TENDENZA SUCCESSIVA MERCOLEDI nuvolosità irregolare su tutto il Paese, con qualche schiarita solo al nord-ovest e al sud, e brevi precipitazioni al centro e sul nord-est, qui nevose oltre i 500m. GIOVEDI peggiora su tutto il centro-nord e la Campania con neve a bassa quota nelle Alpi e ancora in pianura tra Piemonte e Lombardia. VENERDI instabile ovunque con rovesci di neve in pianura al nord, oltre i 300-400m al centro, oltre i 900m al sud, più freddo su tutta Italia. La tendenza successiva vedrà tempo freddo su tutto il Paese, specie al nord, con rovesci di neve sino alle basse quote.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum