Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Diretta modelli: tempo sottosopra almeno fino al 17 ottobre, poi forse arriverà l'anticiclone

MeteoLive commenta per voi in diretta l'ultima emissione del modello inglese, a cura del nostro previsore di turno. Un articolo non solo utile ma anche didattico, poichè permette a chi si avvicina per la prima volta a questa scienza affascinante di capire le linee guida di come si elabora una previsione.

Previsioni meteo - 9 Ottobre 2013, ore 20.00

Ecco a voi l'ultima corsa serale del modello inglese ECMWF, fra gli strumenti principali per poter elaborare una previsione, in progressivo aggiornamento automatico dalle ore 20.00 in poi.
Dalle ore 21.00 appariranno invece via via i commenti e le analisi del nostro previsore di turno riguardo alle mappe più rilevanti e interessanti scelte fra i successivi 10 giorni di previsione. 

 

 
ANALISI della situazione attuale
: Il Mediterraneo centrale è ancora interessato da una goccia fredda che si sta lentamente spostando dalla nostra Penisola verso la regione balcanica. Intanto dal nord Europa corre veloce un fronte di aria fredda che giovedì valicherà le Alpi apportando un nuovo peggioramento sul nostro settentrione. 

 

Il passaggio della perturbazione previsto per giovedì 10 avrà un seguito di vitale importanza per la comprensione dell'evoluzione successiva: sull'Europa centro-occidentale andrà infatti isolandosi un nuovo minimo di pressione, sufficientemente ampio da abbracciare gran parte dell'Italia. Lo vediamo nella mappa riferita a venerdì 11 ottobre. 

Le schiarite previste proprio per questa giornata non ingannino, nel corso di sabato 12 una nuova perturbazione punterà l'Italia apportando un tipo di tempo quasi invernale al nord, ma attenzione, quasi estivo al sud. Questa evenienza la dice tutta sulla complessità della situazione sinottica in atto.

A partire dal fine settimana infatti l'ipotesi inquadrata dal modello inglese, qui analizzata nella cronologia dettagliata, inizia a divergere vistosamente ad esempio dalla pari corsa proposta dal modello americano.

Mentre per quest'ultimo pare configurarsi una situazione anticiclonica, invero decisamente anomala nel filo logico dell'evoluzione più probabile, il modello inglese seguita a sfornare impulsi perturbati sull'Europa e, a tratti, anche sull'Italia.

Basti citare ad esempio la perturbazione a carattere freddo che tra martedì 15 e giovedì 17 ottobre attraverserà tutta l'Italia na nord a sud. Sarà seguita da un nuovo impulso di aria piuttosto fredda per la stagione, che in questo frangente, risulterà particolarmente attivo lungo l'Adriatico.

Diamo ora uno sguardo a lungo termine: cosa ci aspetta dopo questo passaggio di aria fredda? Paradossalmente a partire dal 18 ottobre le corse ufficiali dei modelli americano e inglese tornao a convergere, addocchiando la risalita di una figura anticiclonica dalla pianta larga. 

Questo tipo di configurazione sarà il risultato di una accelerazione del flusso portante che andrà a distendere la circolazione maggiormente lungo i paralleli. Situazioni di questa caratura, con anticicloni disegnati con questo tipo di struttura, spesso sono garanzia di periodi stabili anche prolungati.

La distanza temporale con lo scenario suddetto è però ancora molto lontano e per di più di mezzo ci sono diverse perturbazioni in transito, pertanto occorrerà senz'altro tornare sull'argomento dopo aver analizzato a fondo i prossimi aggiornamenti.

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum