Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Capodanno con qualche schiarita ma durerà poco...

Capodanno con il sole al mattino al nord e al centro, ancora nuvoloso al sud, verso sera nuovo peggioramento sul nord-ovest e la Toscana con neve a quote basse. Tra venerdì 2 e domenica 4 gennaio 2004 depressione in azione al centro-sud, sereno ma freddo al nord.

Previsioni meteo - 31 Dicembre 2003, ore 12.56

Giovedì, 01 gennaio 2004 NORD: In mattinata sereno con possibili locali gelate, specie in montagna. Fitti banchi di nebbia in pianura. Già dal tardo mattino rapido aumento della nuvolosità su Valle d'Aosta, Piemonte, Liguria, in estensione alle restanti zone con il passare delle ore. Prima di sera precipitazioni su Piemonte, Liguria, ovest Lombardia, Canton Ticino, Valle d'Aosta con neve sino a 600 m con limite in abbassamento sino a 300 m nel corso della notte. Fenomeni più sporadici si estenderanno in tarda serata al Trentino-Alto Adige, al Veneto occidentale e all'Emilia con neve a quote collinari. Temperature massime in calo, venti deboli sud-occidentali sulla Liguria, da E in Valpadana, da NE in montagna. CENTRO: Parzialmente soleggiato al mattino sul versante tirrenico, nubi residue su Marche ed Abruzzo; con il passare delle ore aumento della nuvolosità partire dalla Toscana, dove già prima di sera, si verificheranno le prime piogge e spruzzate di neve in montagna oltre i 900-1100 m. Nubi e fenomeni si propagheranno nella notte alla Sardegna, all'Umbria e al Lazio. Temperatura in lieve aumento nei valori massimi, venti di Libeccio in intensificazione. SUD: Mattinata incerta con qualche goccia di pioggia su Salento, Basilicata, Calabria ma anche belle schiarite che tenderanno ad affermarsi ovunque per qualche ora tra il pomeriggio e la prima parte della serata. In seguito rapido aumento della nuvolosità sulla Campania in estensione alle rimanenti zone. Temperatura senza grosse variazioni, venti deboli occidentali, tendenti a piegare tra Libeccio e Scirocco. Temperatura stazionaria. Venerdì, 02 gennaio 2004 NORD: In mattinata ancora coperto su Piemonte, Lombardia centro-meridionale, Emilia-Romagna, basso Veneto con deboli precipitazioni, nevose sino a 200-400 m ed occasionalmente anche in pianura. Sul resto del settentrione, nuvolosità irregolare con tendenza a schiarite a partire dalle Alpi in estensione alle rimanenti zone nel corso del pomeriggio. Temperature in ulteriore calo e ingresso della Bora a Trieste, in propagazione in Valpadana. CENTRO: In mattinata nuvoloso ovunque con piogge sparse, locali temporali e neve sull'Appennino oltre i 900-1200 m; nel tardo pomeriggio tendenza a schiarite sulla Toscana e sulla Sardegna, contemporaneo calo del limite delle nevicate sino a quote collinari sulle Marche. Venti di Maestrale sul Tirreno, meridionali tendenti a disporsi da ENE sull'Adriatico. Temperatura in calo. SUD: Tempo in peggioramento con cielo spesso molto nuvoloso e piogge frequenti, oltre i 1400-1600 m a tratti anche alcune nevicate. Isolati temporali, specie in mare aperto e nella notte. Brevi schiarite sempre possibili ma in un contesto perturbato e ventoso con mari molto mossi e temperature in leggera flessione. Sabato, 03 gennaio 2004 NORD: Ak mattino annuvolamenti su Piemonte, Prealpi e pianura lombarda, basso Trentino, alta Pusteria in alto Adige, con qualche fiocco di neve o debole pioviggine, specie nel Cuneese e nel Varesotto, per il resto soleggiato con vento moderato da est in Valpadana, forte da NE lungo le coste. Nel pomeriggio generali schiarite. In serata sereno ma freddo ovunque. Temperature in calo con estese gelate, intense in montagna, specie nelle zone con abbondante copertura nevosa fresca al suolo. Mari molto mossi. CENTRO: In mattinata nuvoloso su Marche, Abruzzo, Lazio, Umbria con qualche rovescio, nevoso sino a 500-600 m e, localmente, anche a quote più basse su Marche ed Abruzzo. Su Toscana e Sardegna schiarite sempre più ampie ma ancora alcuni addensamenti sull'Ogliastra e sul Casentino con possibili isolati rovesci. Dal pomeriggio generale miglioramento, ad eccezione dell'Abruzzo, dove il cielo rimarrà coperto e saranno possibili ulteriori nevicate sino a 200-400 m. Temperatura in forte calo, venti forti tra Tramontana e Grecale. Mari molto mossi. SUD: Tempo perturbato ovunque al mattino con frequenti precipitazioni, anche temporalesche e nevicate sull'Appennino oltre i 1500 m. Nel pomeriggio tendenza a schiarite su Sicilia meridionale e coste campane, per il resto ancora nuvoloso con rovesci e quota neve in graduale abbassamento sino a 700 m sul Molise e fino a 1000-1200 m altrove. Rotazione del vento dai quadranti settentrionali, mare agitato e difficoltà nei collegamenti con le isole minori. TENDENZA SUCCESSIVA Domenica 4 gennaio ancora nuvoloso su Puglia, Molise, monti campani, Lucania, Calabria e Sicilia settentrionali con locali rovesci, nevosi oltre i 700 m. Ultimi addensamenti con qualche fiocco sino a bassa quota anche sull'Abruzzo, per il resto sereno con estese gelate notturne. Venti ancora sostenuti al centro-sud e mari molto mossi o agitati.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum