Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

BORA E MAESTRALE CI FARANNO PENARE

Una perturbazione attraverserà la Penisola tra martedì e mercoledì, seguita da aria fredda ed instabile che provocherà anche dei temporali, soprattutto sulle regioni adriatiche e al meridione, sul nord-ovest tempo più soleggiato con tendenza favonica. Forte Maestrale in arrivo sulla Sardegna. Freddo sulle Alpi, rischio neve attorno ai 1800 m sulle Dolomiti e l'alta Valtellina. Da venerdì tempo in miglioramento ovunque.

Previsioni meteo - 3 Settembre 2001, ore 12.00

MARTEDI 4 SETTEMBRE 2001 Nord: nubi in aumento su tutti i settori con nuvolosità più insistente e compatta lungo l'arco alpino. Comparsa dei primi rovesci già dalla mattinata, più probabili sulla Liguria, l'alta Lombardia, l'alta Leventina in Canton Ticino e sul Trentino. In giornata rischio di qualche temporale tra la Lombardia ed il Triveneto, in propagazione all'Emilia. Sulla Romagna ancora asciutto, vento sinottico da WSW, ma nei bassi strati possibili correnti da ESE. Visibilità in diminuzione. Limite delle nevicate sui 2800 m sulle Alpi ma in calo dalla serata. Sul Piemonte minori probabilità di precipitazioni. Temperatura in diminuzione nei valori massimi, in aumento le minime. Centro: su tutte le regioni prevalenza di soleggiamento ma con annuvolamenti fin dal mattino sull'alta Toscana, dove potranno verificarsi deboli piovaschi, seguiti però da un ulteriore peggioramento nel pomeriggio con qualche rovescio temporalesco non escluso, specie tra Pisa, Lucca, Siena e Massa-Carrara. Venti deboli occidentali con tendenza a disporsi temporaneamente da Libeccio. Sulle rimanenti zone parziale aumento della nuvolosità solo nelle ore più calde ma con rischio di rovesci molto basso. Temperatura in lieve sulla Toscana, stazionaria altrove. Sud: bella giornata di sole con poche nubi ovunque; solo in serata qualche banco nuvoloso si farà notare sulla Campania. Temperatura in lieve aumento nei valori massimi. MERCOLEDI 5 SETTEMBRE 2001 Nord: sulle Alpi centro-orientali e sui settori più settentrionali di quelle occidentali cielo nuvoloso o molto nuvoloso con brevi rovesci e limite delle nevicate in calo fin verso 1900-2000 m nelle valli più chiuse, in particolare in alta Val Venosta, Valle Aurina, Valle di Livigno, zona del Bernina in Svizzera, Passo Gardena e Stelvio. In alta montagna è dunque consigliabile l'equipaggimanto invernale, sulle pianure del nord-ovest e sulla Liguria ampie schiarite grazie all'ingresso del vento da nord e tempo sostanzialmente fresco e asciutto. Sul Triveneto e sull'Emilia-Romagna cielo nuvoloso con precipitazioni sparse, alternate a brevi schiarite, più franche sull'Emilia. Insorgenza della Bora sul Golfo di Trieste. In serata ampie schiarite su tutti i settori. Temperature in netto calo sulle Alpi, moderato sul nord-est ed Emilia-Romagna, stazionaria al nord-ovest. Centro: cielo parzialmente nuvoloso con ampie schiarite sulla Sardegna, peggiora rapidamente sui rimanenti settori con rovesci e temporali, più probabili, frequenti e localmente violenti su Marche, Abruzzo, Umbria e alto Lazio, schiarite anche ampie su basso Lazio e Toscana, ma anche su queste zone sarà possibile qualche rovescio, specie tra Latina e Frosinone. Temperatura in diminuzione, venti di Tramontana sull'Adriatico e di Maestrale sulla Sardegna con moto ondoso in rapido aumento fino a mare agitato. Prestare attenzione! Sud:  inzialmente poco nuvoloso ma con tendenza a rapido aumento della nuvolosità sul Molise e la Campania con qualche rovescio possibile già dal primo pomeriggio, altrove abbastanza soleggiato, ma in serata peggiora ovunque con temporali localmente forti su Puglia, Basilicata e zone interne della Campania. Sulla Sicilia e sulla Calabria dapprima ancora asciutto ma nella notte rovesci sempre più frequenti, specie sulla Sila e nel cosentino. Temperatura in lieve diminuzione. GIOVEDI 6 SETTEMBRE 2001 Sul nord-ovest bello grazie al vento da nord, sul nord-est schiarite mattutine ma nel pomeriggio sviluppo di nubi torreggianti con focolai temporaleschi, più probabili su alto Veneto e Friuli, ancora vento teso da NNE. Tendenza a generale ulteriore miglioramento verso sera. Temperature sempre fresche, fredde sulle Alpi orientali. Rischio di gelate oltre i 2000 m. Al centro nuvolosità irregolare, in prevalenza confinata al medio-adriatico con rovesci sparsi e occasionali spruzzate di neve sulla cima del Gran Sasso. Sul Tirreno ampie schiarite e tempo generalmente asciutto. Al sud tempo instabile, a tratti perturbato sulla Puglia garganica con acquazzoni frequenti e raffiche di vento freddo settentrionale. Temporali sulla Calabria e sulla Sicilia orientale. Mare Adriatico molto mosso o agitato, difficili i collegamenti con le Tremiti. Ulteriore calo della temperatura al centro-sud, stazionaria al nord. TENDENZA SUCCESSIVA Venerdì migliora ovunque, resta apprezzabile la ventilazione su basso Adriatico e Jonio. Temperatura in lieve ripresa, soprattutto al nord e sul Tirreno, si attenua il Maestrale sulla Sardegna. Week-end probabilmente buono su tutta la Penisola.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum