Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

A piccoli passi verso un tempo più primaverile (ma ce ne vorrà!)

Molto gradualmente il tempo tenterà di ricucire lo strappo invernale, ma questa operazione avverrà in un lasso di tempo piuttosto lungo. Ne conseguirà la permanenza di condizioni di diffusa instabilità che a tratti risulterà perturbata. Al nord-ovest il tempo migliore.

Previsioni meteo - 21 Marzo 2007, ore 12.59

Giovedì, 22 marzo 2007 NORD: Sul nord-ovest iniziali condizioni di cieli tersi e soleggiati ma con velature in rapido aumento ad iniziare dal settore alpino, in estensione al resto dell'area, gradualmente più compatte. Sulle Alpi i cieli andranno coprendosi completamente e sulla dorsale nonché sui valichi non mancheranno brevi sfiocchettate. Temperature in ulteriore calo nei valori minimi, che si porteranno sotto lo zero anche sulla Pianura Padana. Freddo ovunque. Venti tesi nord-occidentali su Valle d'Aosta e Piemonte Occidentale, con rinforzi in montagna; deboli settentrionali sulla Liguria; assenti altrove. Mare poco mosso. Sul nord-est ampie schiarite al mattino ma con tendenza a graduale copertura nuvolosa per stratificazioni sempre più dense. Asciutto ovunque fuorché sul Riminese, dove in mattinata saranno possibili residui acquazzoni, con sporadiche spruzzate di neve sui rilievi. Occasionali rovesci di neve anche sull'Alto Adige occidentale. Molto sole su Emilia e Basso Veneto. Temperature in ulteriore calo nei valori minimi, con possibilità di gelate nottetempo anche sulla pianura emiliana. Ventilazione debole o assente, a parte un moderato nord-est sul litorale romagnolo. Mare mosso, molto mosso al largo. CENTRO: Sulla Toscana e sulla Sardegna prevalenza di cieli soleggiati e tempo asciutto, a parte qualche addensamento sull'Isola, sul Grossetano e sul Senese. Altrove generale instabilità, a tratti perturbata, con rovesci e temporali, più probabili sull'Anconetano. Neve asciutta fin sui 600 metri ma occasionalmente più in basso, specie sulle Marche. Acqua-neve o pioggia mista a gragnola fino in pianura nei rovesci più intensi. Temperature senza apprezzabili variazioni. Freddo per la stagione. Venti da nord, forti sulla Sardegna e sulle Marche, moderati altrove. Bacini molto mossi, agitati il Mare ed il Canale di Sardegna. SUD: Generale instabilità su tutto il settore, più attiva nel corso del pomeriggio, quando rovesci e temporali la faranno da padroni su tutte le regioni, portando anche neve oltre i 700 metri, occasionalmente più in basso, specie nei fenomeni più intensi. Possibile gragnola e acqua mista a neve alle quote inferiori. Il Cilento risulterà l'area geografica più colpita, con accumuli precipitativi importanti. Temperature senza apprezzabili variazioni. Venti nord-occidentali sulla Sicilia e sul Molise, sud-occidentali sullo Jonio e sulla Puglia. Bacini ovunque molto mossi, fino ad agitato il Canale di Sicilia. Venerdì, 23 marzo 2007 NORD: Sul nord-ovest alternanza di cieli sgombri da nubi e di stratificazioni medio-alte. Tempo comunque asciutto ovunque e temperature in ripresa, specie nei valori minimi. Gelate dunque scongiurate in pianura, mentre saranno ancora possibili nelle valli alpine e appenniniche anche a quote basse. Freddo in montagna. Venti deboli o del tutto assenti. Mare poco mosso, calmo sottocosta. Sul nord-est temporaneo peggioramento per il passaggio del fronte occluso che recherà precipitazioni su buona parte della Romagna e sull'Emilia orientale, fino al Reggiano. I fenomeni risulteranno di breve durata, insistendo per qualche ora solo sul Riminese. Altrove tutto si risolverà con un temporaneo passaggio nuvoloso che renderà la giornata grigia ma sostanzialmente asciutta. Schiarite già dal pomeriggio su Veneto e Friuli. In serata nubi sulle Alpi con spruzzate di neve su Alto Adige e Tarvisiano. Temperature in lieve aumento. Venti deboli o al più moderati settentrionali. Molto mosso l'Alto Adriatico. CENTRO: Modesto peggioramento per il passaggio del fronte occluso che recherà precipitazioni diffuse, anche se di moderata intensità, su Umbria, Marche, Abruzzo e Lazio interno. Tempo perturbato anche sulla Sardegna occidentale, specie sull'Oristanese. In serata generale attenuazione dei fenomeni. Quota-neve compresa tra 500 e 700 metri; più in basso possibili rovesci di acqua-neve o di gragnola. Generalmente asciutto sulla Toscana, sulla Sardegna orientale e sulle coste del Lazio. Temperature stazionarie; clima freddo. Venti settentrionali, per lo più deboli o moderati. Bacini molto mossi, agitato il Canale di Sardegna. SUD: Sulla Sicilia settentrionale, sulla Calabria tirrenica, sulle coste del Cilento e sul Molise tempo perturbato con precipitazioni persistenti, a tratti intense, e con associati temporali. Altrove generale instabilità con pause asciutte alternate a rovesci, per lo più di breve durata. Possibile anche qualche schiatita. Neve oltre i 700 metri, con acqua-neve alle quote inferiori. Episodi di gragnola anche sulle coste. Temperature senza variazioni particolari, freddo per la stagione. Venti deboli o moderati occidentali, con rinforzi sulla dorsale appenninica e sui litorali siculi. Agitati Canale di Sicilia e Jonio, mossi o molto mossi gli altri mari. Sabato, 24 marzo 2007 NORD: Sul nord-ovest nuvolosità in aumento, specie sulle Alpi, dove al pomeriggio non mancheranno rovesci sparsi, che risulteranno nevosi sin dai 1000 metri, od occasionalmente più in basso. Sempre molto nuvoloso ma asciutto sulla Pianura Padana e sull'Oltrepo Pavese, prevalenza di sole invece sulla Liguria. Temperature in netto aumento. Venti deboli orientali. Mare poco mosso. Sul nord-est molto nuvoloso ovunuque con nevicate diffuse, anche se di debole o moderata intensità, sul settore alpino e su quello prealpino (quota-neve: 800 metri circa). Pioggia in pianura sul Friuli. Asciutto altrove, con qualche squarcio di sole sull'Emilia Romagna, specie al mattino. Temperature in lieve aumento. Venti deboli in prevalenza da est o nord-est. Mare poco mosso, localmente calmo. CENTRO: Su Toscana, Lazio e Sardegna instabilità diffusa e più attiva nel corso del pomeriggio, con rovesci e tempotali possibili un po' ovunque; possibile coinvolgimento del basso Ternano. Rovesci di neve in montagna oltre quota 900-1000 metri, ma occasionalmente anche più in basso. Più sole e tempo comunque asciutto sulle altre regioni. Temperature in aumento. Venti occidentali in attenuazione. Molto mossi il Mare ed il Canale di Sardegna, mosso il Tirreno, poco mosso il medio Adriatico. SUD: Ancora instabilità diffusa sui litorali tirrenici di Campania, Calabria e Basilicata, dove il tempo a tratti si manterrà perturbato. Moderatamente coinvolti anche Campania interna, Basilicata orientale, Foggiano, Molise e Trapanese. Prevalentemente asciutto altrove. Neve oltre i 900-1000 metri. Temperature in lieve aumento. Venti occidentali, moderati su Calabria e Sicilia, deboli altrove. Moto ondoso in attenuazione su tutti i bacini. Tendenza successiva: DOMENICA generale miglioramento ma ancora con instabilità diffusa su Abruzzo, Basso Lazio e Meridione in genere. Lieve ulteriore risalita delle temperature. Venti e moto ondoso in costante attenuazione.

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.17: T1-TRF.Bia Traforo Del Monte Bianco

coda

Code a Piazzale Lato Francese (Km. 3) in direzione Courmayeur dalle 12:13 del 20 set 2018…

h 12.09: A90-GRA Appia-Aurelia

coda incidente

Code causa incidente nel tratto compreso tra Svincolo 24: Via Ardeatina (Km. 48) e Svincolo 25: Via..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum