Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteorologia e calcio: molti lati in comune

Una nevicata interessa molte città italiane: una divertente cronaca!

Per sorridere un po' - 4 Dicembre 2000, ore 19.28

…ma ad essere coinvolti si è in pochi e tutti uomini. L’entusiasmo che coinvolge la maggior parte dei meteoappassionati nei confronti del solito evento tanto auspicato è molto simile all’euforia da partita di fine campionato: in questo racconto la patologia viene portata all’esasperazione fino a sfociare in assurdi campanilismi e manifestazioni di violenza. Il comportamento del tifoso meteoappassionato nevofilo varia naturalmente da Nord a Sud: se a Trento è un po’ distaccato, e si lamenta se in un inverno ha nevicato solo due volte, a Ravenna o a Firenze è molto sanguigno perché sono due località che vengono spesso sfiorate dal fenomeno. A Roma la nevofilia sembra raggiungere il culmine: quando è coperto e ci sono 8° già si parla di nevicata imminente. A Napoli centro la neve vera la si può vedere una volta sola nella vita e per questo ci si aiuta con la fantasia e si parla con la statuina di San Gennaro (dal film di Troisi dove un padre di famiglia monco aspettava il miracolo che gli ricrescesse la mano). Questo breve racconto è grottesco e comico e i personaggi sono tutti immaginari. Spero che non si riferisca a nessuna situazione reale. FIORENTINA – PISA 1-1 È la mattina di un rigido sabato di metà gennaio tutti i meteoappassionati nonché maniaci della neve si collegano al Forum con un occhio puntato sul video e un altro al di fuori della finestra: ha fatto molto freddo e una perturbazione atlantica sta per interessare tutto il Centro-Nord e la Campania. Ci sono tre padani: il Milanese, speranzoso nella vittoria ma un po’ preoccupato su un’eventuale ombra nivometrica che potrebbe interessare proprio la Lombardia a Nord di Lodi. Il Bolognese, ottimista e sicurissimo di vincere. Il Ravennate, il più giovane dei protagonisti di questo racconto, 24 anni, vittimista, malinconico e invidioso: sa che la neve snobba spesso la sua città e inveisce contro Forlì e Bologna, città maggiormente favorite dalla dama bianca. C’è un Genovese di PonteX, razionale, calcolatore e sicuro della vittoria perché conosce le sorprese che gli riserva l’Appennino ogni volta che arriva sulla Liguria una perturbazione atlantica . Ci sono due 40enni toscani di molto incazzati: un Pisano che inveisce contro Firenze e un Fiorentino che inveisce contro Pisa. Ci sono tre romani che costituiscono un gruppo molto affiatato e un Napoletano 60 enne sognatore e filosofo, che “tiene a fantasia” e che non perde mai la calma. La lunga partita inizia alle 5 di mattina: tutti collegati tranne il Napoletano che dorme. Cielo coperto su tutto il Nord e la Toscana, molto nuvoloso a Roma e Napoli. I primi fiocchi scendono su Milano e il Milanese esulta: per lui la partita di calcio è già finita. Pioggia a Genova con 4°: il Genovese sa che si trasformerà presto in neve e segue con occhio critico l’evolversi della situazione in Lombardia e Piemonte. Il Ravennate è tranquillo perché a Bologna ancora non nevica. I tre Romani si scambiano i dati delle temperature: dai 2 ai 3 gradi con cielo molto nuvoloso: “Se fa un centimetro de neve m’accontento poi pò pure arrivà lo scirocco” –“Che t’accontenti de diciotto?”- “Daje che stavorta amo svortato!” Alle 7 inizia a nevicare forte su Genova, il vento di tramontana ha fatto abbassare la temperatura a 0° a PonteX e 2° a Nervi dove nevica lo stesso. il Genovese non esulta perché se l’aspettava: sta vincendo anche stavolta. Il Bolognese aspetta paziente: -1° e cielo plumbeo, la neve arriva puntuale e subito abbondante poco dopo le 8: una pugnalata per il Ravennate che impreca perché da lui non nevica e ci sono fra 0 e 1 gradi e teme in un dispetto dell’Adriatico. “Non voglio sapere niente del tempo che fa a Forlì altrimenti….” Il Pisano è contento: da lui cadono i primi fiocchi di neve e con cattiveria comunica la notizia al Fiorentino. A Firenze la neve non sembra ancora vicinissima: il cielo non è uniforme e la temperatura da –1° è già salita a +0.5°: il Fiorentino è di molto incazzato e viene ammonito dalla moglie: “Hai 42 anni te tu sei ancora un bimbino” “A Pisa neviha!…maremma b…… a Firenze come sempre on farà nulla”. La moglie: “te tu devi piantarla mbescille co codeste bischerate, neviha o non neviha on me ne frega nulla” e se ne va nell’altra stanza sbattendo la porta e brontolando frasi del tipo maledetto il giorno che ti ho incontrato. I tre romani si illudono reciprocamente: se nevica a Pisa potrebbe nevicare anche a Roma ma guarda caso nessuno guarda il termometro, tanto il cielo ormai è completamente coperto e l’aria è ferma. Alle 8.35 si sente un urlo partire dalla casa del 42enne fiorentino: primi fiocchi di neve sul capoluogo toscano mentre il giornale radio toscano parla di pioggia mista a nevischio a Pisa e Livorno. Il Fiorentino si commuove ed esulta ( Fiorentina-Pisa 1-0 ) non tanto per l’inizio della precipitazione ma perché a Pisa la neve si sta trasformando in pioggia. Gli viene in mente di prendere la macchina e strombazzare ma si frena, meglio seguire la situazione sul forum. Invia un messaggio acidissimo al Pisano. Il Napoletano si sveglia alle 9 e scruta il cielo: quasi coperto e 5° di temperatura magari inizierà a piovere e poi la temperatura si abbasserà. Si collega al Forum e legge i messaggi degli altri pazzi scatenati. Il Napoletano è tranquillissimo perché la sera prima ha pregato accanto alla statua di San Gennaro chiedendo umilmente “o miracolo di fa scende a neve sulla città” del resto è tutta la vita che “aspetta o miracolo ma non tiene fretta” . Nel frattempo il Ravennate che fuma una sigaretta dietro l’altra scruta l’orizzonte verso Bologna con gli occhi da pazzo…arriverà, si che arriverà! Alle 9.30 su Roma inizia a cadere una fitta pioggia e la temperatura è già salita a 5°. Maledetto Tirreno e maledetti Romolo e Remo! Scrive il più anziano dei tre Romani sul Forum. A Firenze la situazione è cambiata e cade un nevischio sempre più bagnato e sempre più misto a volgarissima pioggia. E’ il Pisa che ha pareggiato con la Fiorentina. L’incazzatissimo nevofilo fiorentino scrive qualcosa di pesantissimo sul Forum e viene immediatamente espulso. A Ravenna un pallidissimo sole si fa strada fra la coltre nuvolosa mentre a Bologna continua a nevicare abbondantemente: la nuvolaglia grigia che si scorge verso Ovest sembra essersi fermata. Il Ravennate si scollega dal Forum esce di casa per paura di ricevere qualche telefonata da uno dei suoi amici di Forlì e si consola con due piadine. Ravenna non vedrà neanche un fiocco di neve. Alle 14 smette di nevicare o di piovere quasi ovunque. La partita è finita. Vincitori: il Napoletano perché sa che è solo questione di tempo e il miracolo della neve a Napoli prima o poi arriverà, il Milanese, il Genovese e il Bolognese perché hanno avuto tanta neve. Sconfitti: tutti gli altri.

Autore : Alberto60 (di Cavalese, TN)

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum