Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

DEATH VALLEY: la fornace del Pianeta

Cosa succede se uno che si fa chiamare Artico va nella Valle della Morte?

Per sorridere un po' - 7 Settembre 2001, ore 15.43

A 3000m di quota, sul Tioga Pass, nel parco naturale di Yosemite, c'erano 15 gradi a mezzogiorno. Davanti a noi si presentava una lunga e graduale discesa che ci avrebbe portato in serata a raggiungere la mitica Death Valley! Stiamo parlando di uno dei luoghi più "bassi" della Terra: 80m sotto il livello del mare, una vera fornace. Difficilie trovare una definizione che dia l'idea di cosa veramente sia la Valle della Morte. Forse l'aggettivo migliore è "inquietante". Colpisce la spettacolarità dello spazio che ti circonda, il silenzio assoluto a parte il soffiare del vento, la luce accecante...e..ovviamente la temperatura!!! Arriviamo alle 21.00 a Fournace creek, dove abbiamo prenotato una camera. La sensazione che provo scendendo dalla macchina è stupefacente. come se soffiassero mille Foehn impazziti sulla mia testa. Il vento, asciutto in modo incredibile, aumenta (come se ce ne fosse bisogno) la sensazione di calore. Imposto il mio fedele orologio-termometro e resto in attesa della misurazione (intanto i miei amici sono tornati in macchina e hanno messo al massimo l'aria condizionata). Il mio term., pur essendo preciso è un po lento a salire...di solito. In breve passa da 20 a 30 poi 35...42! Il pensiero che sono le 21.00 mi fa girare la testa di emozione. Vengo trascinato in macchina a forza e sperimento uno strano tipo di "insolazione serale". Ma perchè il vento? Il fenomeno è dato dalle correnti convettive ed è più evidente la sera quando la temp. diminuisce. Questo fenomeno ha effetti strabilianti: Ci buttiamo in piscina. L'acqua è calda, molto calda, non si riesce a nuotare. Quando esco, il vento inizialmente da i brividi...poi nell'arco di qualche secondo..sono asciutto! Dormiamo grazie all'aria condizionata e torniamo in piscina alle 8.00 del giorno dopo. La temp. è 38°. La mattina passa fra febbrili misurazioni (portiera dove non batte il sole, orologio legato con cinturino)e riprese mozzafiato. Verso le 13.00 la temp. supera i 50° e io decido di fare un giretto su una distesa di sale (amici in macchina) Non ricordo più quale esploratore Spagnolo, giungendo in quella landa desolata sostenne che quella zona non era adatta all'uomo: aveva ragione. Inizio a sudare freddo (freddo?) mi viene in mente la neve, mi accascio al suolo e guardo il term: 54°. Per fortuna arriva mia moglie che mi strappa l'orologio di mano e mi caccia dentro la macchina. Il termometro, perplesso, ritorna a valori umani.

Autore : Massimo Habib "artico" nel forum

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum