Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Viaggi: turismo di massa nello spazio?

Turismo alternativo...

Natura e meteo - 7 Maggio 2002, ore 09.19

NEPAL, LA CAUTELA E’ D’OBBLIGO Il Nepal – il cui scenario naturale è uno dei più spettacolari al mondo - non è una meta tranquilla di questi tempi. Giorni fa guerriglieri maoisti hanno bombardato un aeroporto rurale nella zona orientale della nazione, ingaggiando poi una dura battaglia con le forze dell’ordine. In tre mesi è il secondo attacco a uno scalo aereo. Le zone più a rischio sono quelle più remote, anche se l’aumento della violenza armata di ispirazione maoista rischia di estendersi sempre più. E’ quindi necessaria un’attenta pianificazione del proprio viaggio e un accertamento delle condizioni di sicurezza prima della partenza. Non dovrebbero esserci problemi per chi si reca nelle zone più turistiche, come la capitale Kathmandù. La cautela è comunque d’obbligo, in questo paese bellissimo dove ci sono le cime più imponenti del mondo. A questo proposito è bene ricordarsi che è assolutamente necessario ricorrere a guide fornite da agenzie affidabili in caso di escursioni montane o comunque in aree periferiche. LONDRA-AVIGNONE, ANDATA E RITORNO Londra e Avignone per la prima volta unite. Treni Eurostar ad alta velocità collegheranno per il solo periodo estivo – da luglio a settembre – la capitale britannica all’antica cittadina francese. Con una sola fermata intermedia: ad Ashford, nel Kent. Un percorso di questo tipo non era mai stato offerto ai turisti. Di sicuro il tragitto è affascinante: si va dalla metropoli londinese alla cittadina della Francia meridionale, ricca di storia (tra le sue strade si respira ancora un’aria medievale). Il viaggio durerà all’incirca sei ore. Si parte da Waterloo Station (Londra) alle 7:22 del mattino e si arriva ad Avignone alle 14:37. Per il percorso inverso: partenza da Avignone alle 5:05 e arrivo a Londra alle 22:48. Insomma, un’occasione turistica unica. COREA DEL NORD, LO STATO COMUNISTA APRE AL TURISMO I mondiali di calcio: un’occasione da sfruttare. Così la pensano perfino i dirigenti politici della Corea del Nord, paese al confine con quelli in cui si svolgeranno a breve le partite della World Cup (Corea del Sud e Giappone). Da sfruttare, dunque, ma come? Con un invito ai turisti di tutto il mondo ad assistere all’Arirang festival, due mesi dedicati interamente alla ginnastica e alle arti in genere, nella capitale coreana Pyongyang. La vera novità sta nell’apertura al turismo internazionale: cosa che ben raramente accade da queste parti. Il festival si terrà dal 29 aprile al 29 giugno quasi in concomitanza con la Coppa del mondo (dal 31 maggio al 30 giugno): la speranza è dunque quella di attrarre visitatori anche in Corea del Nord sull’onda pubblicitaria dei Mondiali. Per questo i politici stanno tentando di collegare i due eventi, aprendo le porte del proprio paese. Nello stesso periodo dell’Arirang festival (il nome deriva da una canzone popolare coreana) si celebra anche il novantesimo compleanno del fondatore dello stato comunista della Corea del Nord e attuale presidente, Kim II-sung. TURISMO SPAZIALE, ENTRO TRE ANNI I PRIMI VOLI “DI MASSA” L’anno scorso il milionario americano Dennis Tito pagò venti milioni di dollari per togliersi la soddisfazione di un viaggetto. Caso unico: il viaggio era infatti nello spazio. E Dennis Tito verrà ricordato come il primo turista spaziale della storia. Ora sembra che altri potranno scegliere un itinerario simile nel futuro prossimo. A costi notevolmente più bassi: circa cento mila dollari. Tempo stimato perché il tutto sia fattibile: tre anni. Una società americana e una società aerospaziale russa hanno firmato una collaborazione, rivelando già l’esistenza di un prototipo di una navicella spaziale per turisti. E la US Airways accetta le prime prenotazioni. Velocità di regata? Dieci milioni di miglia in soli tre minuti... L’idea ha trovato vari supporter anche tra i vecchi pionieri dello spazio. Tra questi Buzz Aldrin, il secondo uomo ad aver messo piede sulla luna. “Il turismo spaziale potrebbe essere un’ottima fonte di guadagni – ha spiegato Aldrin – per gli Stati Uniti. Il governo dovrebbe seguirne e appoggiarne lo sviluppo così come un tempo ha fatto per le ferrovie, le linee aeree e, in tempi più recenti, Internet”. Ma un viaggio in orbita, oltre a costare caro, pone un problema di fondamentale importanza: la sicurezza. La Nasa ha calcolato che esiste una possibilità su 250 che l’equipaggio di una navicella spaziale turistica non torni sulla Terra. Numero misero, se confrontato alle linee aeree: un passeggero di un volo commerciale ha invece una possibilità su due milioni di incorrere in un incidente. Eppure, persone disposte a salire su una navicella ce ne sono: le prenotazioni hanno raggiunto all’incirca quota cento. A cura di www.marcopolo.tv

Autore :

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 14.23: SS7 Bis Di Terra Di Lavoro

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente nel tratto compreso tra Incrocio Casello Pomigliano D'arco A16..…

h 14.20: S01 Strada Grande Comunicazione Fi-Pi-Li (per Livorno)

incidente

Incidente a Svincolo San Miniato Basso (Km. 35) in entrata in direzione Firenze dalle 14:18 del 2..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum