Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Quali sono le migliori condizioni meteo per la nascita dei funghi?

Una breve guida per capire quando è consigliabile avventurarsi nei boschi con la speranza di tornare a casa con i cestini colmi di prelibatezze.

Natura e meteo - 20 Settembre 2006, ore 09.36

E' autunno! E' tempo di assaporare i frutti della terra, quello che la Natura ha lentamente costruito nel corso della primavera e della calda estate per poi offrircelo in tutta la sua bont√† a partire da fine agosto e settembre; stiamo parlando dei mirtilli, dei lamponi, delle fragoline di bosco, ma soprattutto dei funghi. Eh si, in effetti noi non ce ne accorgiamo, ma nel corso della stagione calda e secca il micelio (per capirci, la "pianta" del fungo) sonnecchia nel sottosuolo in attesa di tempi migliori, ma non √® totalmente inattiva, anzi accumula lentamente energie per poi esplodere a partire da settembre; √® un po' quello che succede a noi quando dormendo cerchiamo di ricaricare le nostre forze per poter essere al meglio nella giornata successiva. In realt√† le specie fungine sono migliaia e possono presentarsi in tutte le stagioni a seconda delle particolari caratteristiche del micelio, tuttavia la stragrande maggioranza di esse preferiscono l'autunno per uscire allo scoperto; come mai? Perch√© nella nostra Penisola in generale l'autunno √® la stagione delle piogge, quel periodo in cui il terreno, acido, basico, poroso o argilloso che sia, si arricchisce di sostanze nutritive che possono alimentare alberi, piante o semplici arbusti; ecco che allora i funghi, in particolare i simbionti (quelli che sopravvivono grazie alla collaborazione ed allo scambio di energie nutritive con gli alberi), possono finalmente uscire dal terreno per poter veicolare le spore (i semi) lontano dal luogo dove √® nato il carpoforo, cio√® il fungo che noi solitamente raccogliamo (il frutto del micelio). Quindi la condizione fondamentale per la nascita di molti funghi √® la pioggia abbondante; √® per√≤ preferibile che ci sia pioggia debole, fitta e continua, al posto di intensi e ripetuti acquazzoni, perch√© nel secondo caso innanzitutto l'acqua non penetra in profondit√† nel suolo, e poi le sostanze nutritive superficiali vengono dilavate senza poter essere catturate dalle piante e dal micelio. Ma non basta; nella maggior parte dei casi il fungo nasce solo se nei giorni precedenti (una o due settimane in genere) la temperatura non √® scesa al di sotto di una certa soglia, variabile da specie a specie; ad esempio i porcini nascono in abbondanza solamente se la temperatura non √® scesa sotto i 15¬įC per troppo tempo, mentre i cimballi (Tricholoma Nudum √® il nome latino), ottimi da cucinare in salsa, possono resistere anche a temperature inferiori agli 0¬įC o addirittura sotto una coltre nevosa per giorni e giorni! Anche il vento ha la sua importanza; il carpoforo del fungo infatti √® composto di acqua per una notevole percentuale in peso, quindi se soffia un forte vento secco (Tramontana, Grecale, Bora o Maestrale) per pi√Ļ di 2-3 giorni, esso rischia di disidratarsi rapidamente, perdendo gran parte delle sue caratteristiche di commestibilit√†. E' anche vero che per una buona essiccazione dei porcini occorre aria secca, quindi se vogliamo si va incontro ad un paradosso; in verit√† per avere un ottimo rendimento dal processo di essiccazione √® sufficiente sperare che il tempo sia mite ed umido al momento della raccolta, e subito dopo qualche giorno arrivino cielo sereno ed un po' di vento secco. Ricapitolando, per poter tornare a casa con il cesto colmo di funghi in autunno √® preferibile sperare in 10-15 giorni di tempo umido e molto mite, con frequenti episodi di pioggia debole o moderata, ma anche con poco vento.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 04.12: A1 Firenze-Roma

fog

Nebbia a banchi nel tratto compreso tra Monte San Savino (Km. 371,6) e Chiusi-Chianciano (Km. 409,9..…

h 04.07: S01 Strada Grande Comunicazione Fi-Pi-Li (per Livorno)

fog

Nebbia nel tratto compreso tra Firenze e Svincolo Per Livorno Centro (Km. 75,9) in entrambe le di..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum