Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Venti geostrofici ed effetto dell'attrito sui venti al suolo

Una panoramica sintetica per fare bella figura con gli amici.

MeteoLive school - 2 Luglio 2003, ore 10.17

Il vento è il risultato di una differenza nella distribuzione orizzontale della pressione atmosferica: l'aria infatti fluisce da zone di alta pressione verso zone con pressione più bassa. Poichè il vento tende ad annullare le differenze di pressione e queste sono dovute al riscaldamento disomogeneo della superficie terrestre, il vero motore del vento è la radiazione solare. Se la Terra non ruotasse e se non vi fosse l'attrito dell'aria con la superficie terrestre, il vento fluirebbe secondo il tragitto più breve dalle zone di alta pressione verso le zone a bassa pressione. In realtà l'andamento del vento è il risultato dell'influenza combinata di diversi fattori, e precisamente: 1 la forza del gradiente barico orizzontale 2 l'effetto di Coriolis 3 l'attrito Lo spazio che separa un'isobara dall'altra è un indice di come cambia la pressione su una certa distanza e definisce in pratica il gradiente barico orizzontale. Tanto più sono distanziate saranno le isobare, tanto maggiore sarà lo spazio da percorrere per riscontrare una variazione di pressione. La direzione e il verso vanno sempre da un'area di alta ad una di bassa tagliando perpendicolarmente le isobare. Tuttavia, i venti NON attraversano le isobare perpendicolarmente secondo la direzione del gradiente barico. La deviazione verso destra che essi subiscono rispetto a tale direzione è una conseguenza dell'effetto di Coriolis. Nella libera atmosfera infatti i venti soffiano paralleli alle isoipse controbilanciando l'effetto del gradiente barico. Tali venti si definiscono GEOSTROFICI. La manifestazione più cospicua dello scorrimento d'aria ad alta quota sono le fortissime correnti a getto. Al suolo invece i venti, che sono più lenti a causa dell'attrito con la superficie terrestre, tagliano le isobare formando un angolo che può arrivare sino a 45°.

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum