Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Saccatura troppo ad ovest, al centro o troppo ad est della nostra Penisola. Quali risvolti sul tempo che farà?

Cerchiamo di capire come si comporta il tempo sul nostro Paese se un’irruzione di aria fredda avviene ad ovest, al centro o ad est dell’Italia.

MeteoLive school - 13 Settembre 2005, ore 10.00

Spesso si studia tramite cartine e modelli vari, la traiettoria che una massa di aria più fredda potrebbe seguire scendendo verso l'Europa centrale e il Mediterraneo. E' una situazione delicata: infatti basta un suo piccolo spostamento, anche di pochi gradi di latitudine, per avere condizioni meteorologiche opposte a quelle che si pensava potessero esserci fino al giorno prima. La presenza della catena alpina oltretutto deforma le masse d’aria e le devia in direzioni molto difficili da prevedere. Immaginiamo di avere una massa di aria fredda in discesa da N. Il baluardo delle Alpi non consente una sua entrata diretta nel Mediterraneo. Allora la massa d’aria in questione deve trovare delle vie alternative per far sentire i suoi effetti anche da noi. Le vie preferenziali che segue una massa di aria fredda per aggirare l’ostacolo delle Alpi sono due: la Porta delle Bora e la Valle del Rodano. Il primo caso che analizziamo (numero 1 sulla carta) vede una massa di aria fredda che percorre una traiettoria occidentale e penetra nel Mediterraneo dalla Porta di Carcassona, attraverso il Canale del Mezzogiorno. In questo caso una depressione al suolo può formarsi ad ovest del Mediterraneo e le nostre regioni possono venire interessate da un richiamo di correnti decisamente miti da S, che recheranno piogge più vistose al nord, sul Tirreno e in Sardegna. Il secondo caso vede l’aria fredda penetrare dalla Porta della Bora: (numero 2 sulla carta) gli effetti più vistosi si hanno sulle regioni centro-meridionali italiane, segnatamente quelle del versante Adriatico. Una saccatura in quota si forma proprio sull’Italia, coadiuvata da una depressione al suolo che si posiziona in un primo tempo sull’Italia centrale, ma che poi scivola rapidamente verso sud. Il tempo, in questo caso, risulta freddo e ventoso al nord, ma con scarse precipitazioni, mentre il centro-sud viene interessato da condizioni di maltempo, anche se non particolarmente duraturo. Se invece la discesa fredda si presenta più ad ovest del caso precedente, (numero 3 sulla carta) il tutto passa attraverso la Valle del Rodano. In questo modo si creano i presupposti per la formazione di una depressione sul Golfo Ligure, con una saccatura in quota che abbraccia tutto il Mediterraneo centro-occidentale con Bora scura e Tramontana scura al nord. In questo caso le condizioni di maltempo sono generalizzate e interessano in un primo tempo il centro-nord e in seguito anche il sud.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 14.26: A1 Roma-Napoli

incendio

Incendio nel tratto compreso tra Allacciamento Diramazione Roma Sud (Km. 576,3) e Valmontone (Km. 5..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum