Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Quando si verifica il Foehn appenninico?

Ci sono condizioni particolari che possono portare al sopraggiungere di questo fenomeno?

MeteoLive school - 12 Gennaio 2004, ore 09.30

Di solito quando parliamo di Foehn ci riferiamo al vento caldo e secco che dalle Alpi scende verso la Pianura Padana settentrionale, con raffiche talvolta impetuose; ma non sempre è così. Anche le zone di pianura e costiere a ridosso della catena appenninica possono infatti risentire di correnti con le stesse caratteristiche; ma quali condizioni devono verificarsi affinché ciò accada? Possiamo distinguere due configurazioni totalmente opposte: 1) Un fronte freddo di origine atlantica tende a spostarsi in direzione nordovest-sudest dalla Francia verso la nostra Penisola; in tal caso sulla Sardegna, la Toscana ed il Lazio si attivano venti caldi ed umidi di richiamo da sudovest, che vanno ad impattare perpendicolarmente sui rilievi appenninici. Maggiore sarà l’intensità delle correnti, più elevata sarà la probabilità che sulle coste di Romagna, Marche ed Abruzzo soffi il Foehn (o “Garbino” come viene spesso chiamato in loco); allora su queste zone le temperature aumenteranno bruscamente, fino a raggiungere valori estremamente elevati, mentre l'umidità crollerà a causa dell'effetto di compressioen della massa d'aria verso il basso. Sul versante sopravvento (quello tirrenico) invece con un vento piuttosto debole si formeranno nubi estese e potranno anche esserci delle piogge in prossimità dei rilievi; se invece il Libeccio soffia con violenza (quasi sempre a causa del passaggio di una corrente a getto nelle vicinanze) probabilmente si svilupperanno solo nubi “lenticolari”, spettacolari ma innocue. 2) Aria fresca o fredda entra dalla Porta della Bora e si estende verso SW, in direzione di Veneto, Romagna, Marche ed Abruzzo; in tal caso l’aria in arrivo è molto meno umida rispetto al punto 1) e quindi la formazione di nubi sul versante sopravvento dell’Appennino (quello adriatico) è limitata, a meno di venti estremamente potenti. Sul lato tirrenico invece abbiamo il corrispondente della Bora, ossia il Grecale, che sull’alta Toscana, il Mugello, il senese e l’alto Lazio in alcune occasioni può presentarsi insolitamente meno freddo del previsto (perché “foehnizzato”). Comunque per distinguere le varie zone interessate volta per volta dal Foehn occorrerebbe conoscere dettagliatamente la distribuzione della pressione al suolo; inoltre in molte occasioni le raffiche del Foehn appenninico sono talmente irregolari ed improvvise che è quasi impossibile fare una previsione dettagliata su vaste aree di territorio.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum