Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Neve dalla nebbia, ecco quando, dove e perchè

Il fenomeno può avvenire sotto opportune condizioni nei mesi centrali dell'inverno e richiede un ben preciso concatenamento di fattori, vediamoli.

MeteoLive school - 17 Gennaio 2012, ore 09.22

 Acqua dalla luna? No, quello era un bellissimo brano del 1987 firmato Pooh. Qui stiamo parlando di neve, neve dalla nebbia. Possibile che nevichi da un sottile strato nebbioso? Gli inverni anni'70-80 hanno visto il fenomeno molto più frequente rispetto agli ultimi anni, questo sia per la maggior frequenza delle nebbie, che alla composizione dell'aria molto più "opaca" rispetto ad oggi e, nondimento, anche a causa delle temperature invernali mediamente più basse.

Ma come può avvenire un fenomeno del genere? Anzitutto si tratta di nevischio, ovvero di cristalli minuscoli e mai di fiocchi veri e propri. La nevicata poi si limita ad un sottile strato simile a zucchero a velo. Le condizioni sinottiche vedono la presenza di un robusto campo di alta pressione, che favorisce la strutturazione di uno strato di inversione termica spesso alcune centinaia di metri.

La massa d'aria nei bassi strati deve essere molto fredda, il che si ottiene solitamente dopo recenti irruzioni polari, con successivo assestamento della massa d'aria e ulteriore raffreddamento per irraggiamento notturno con valori abbondantemente al di sotto dello zero gradi. L'umidità necessaria alla formazione della nebbia arriverà poi con il passare dei giorni per graduale cessione da parte dei terreni. Un tale status di cose si verifica con maggior facilità sulle zone di pianura, in particolare sulla pianura Padana.

Il fattore determinante per il buon fine della nostra nevicata da nebbia però deriva da altri due particolari, primo: l'aria deve contenere sufficienti nuclei di congelamento, situazione che si trova preferibilmente in vicinanza di grandi centri urbani. Secondo: lo strato d'aria interno all'inversione, quello che grava pesante al suolo (strato limite), deve essere leggermente rimescolato.

Questo significa che la nebbia deve sollevarsi dal suolo di qualche decina di metri per una ventilazione debole o moderata che crea piccole turbolenze nello strato limite. Nascono così deboli moti verticali che forzano l'ulteriore condensazione della nebbia ed ecco che la nostra nevicata è pronta per sorprenderci.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.54: A51 Via Raffaele Rubattino incrocio Tangenziale Est Di Milano

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Svincolo SP208 Carugate: Brugherio Nord (Km. 17,8) in uscita in dire..…

h 16.54: A12 Genova-Rosignano

controllo-velocita

Controllo velocità nel tratto compreso tra Barriera Di Rosignano Marittimo (Km. 205,9) e Collesalv..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum