Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo in pillole: inversione termica e brezze

Cosa si intende per inversione termica? Come agiscono le brezze? Qualche utile indicazione.

MeteoLive school - 17 Novembre 2003, ore 16.34

Per inversione termica si intende uno strato d'aria dove la temperatura, anzichè diminuire con la quota, aumenta. L'inversione in quota è possibile nei seguenti casi: 1)c'è un anticiclone che determina moti discendenti della massa d'aria 2) c'è un fronte: masse d'aria a temperatura diversa vengono a contatto. Quando salite su un monte, l'aria intorno alla cima può apparirvi limpida, asciutta e mite, ma guardando la pianura osservate un mare di foschia: in quel caso vi trovate di fronte ad una inversione da subsidenza. Quando un cumulonembo sfonda il tetto della tropopausa, genera delle incudini. Esse costituiscono il limite oltre il quale la nube non può salire. Il suo stiramento laterale forma l'incudine che segnala appunto la presenza di in un'inversione. Dunque le inversioni sono generalmente degli strati orizzontali che bloccano il rimescolamento verticale dell'aria. Se la foschia risale la montagna durante il giorno, prima di dire se il tempo peggiorerà, dobbiamo prestare attenzione a molti parametri: se la cosa è dovuta alla brezza valliva non dovremo preoccuparci, se invece è il vento sinottico a convogliare umidità sulle cime e la pressione cala, il tempo è in peggioramento. Se la foschia rimane nel fondovalle e la pressione aumenta, il tempo resterà bello e prevalentemente mite in quota, freddo al suolo. Il vento locale fa comunque degli scherzetti favorendo, soprattutto nei mesi estivi, la nascita di nubi cumuliformi. Le brezze locali vanno direttamente dalla zona più fredda a quella più calda. (l'alta pressione va verso la bassa pressione). Sulle Alpi durante il giorno si forma una depressione termica e pertanto i venti soffiano dalla pianura verso la montagna. Di notte avviene il contrario e la brezza si inverte, ma la brezza valliva è più forte e regolare della brezza di monte. Il vento sinottico, cioè quello presente nella libera atmosfera, può interagire con le brezze, sovrapporsi ad esse aumentandone la potenza o scontrarsi creando turbolenze.

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum