Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Lezioncina su pressione e vento

Quello che un buon meteorofilo dovrebbe sapere

MeteoLive school - 23 Novembre 2000, ore 16.04

Qualche volta, cari lettori, vi fate cogliere dall'entusiasmo e vorreste che MeteoLive diventasse un prontuario di meteorologia, che avesse tutte le webcams del mondo a disposizione e che ci indicasse in tempo reale tutto quanto accade sulla faccia della terra. Credeteci, lo vorremmo tanto anche noi, ma per offrirvi un servizio del genere, non basterebbe che tutti i centri meteorologici del mondo si unissero a formare un osservatorio universale. Giacchè lo spazio a disposizione non è illimitato e il tempo che potete dedicare alla navigazione altrettanto, (ci riferiamo soprattutto a coloro che non possono collegarsi dall'ufficio), ci limitiamo a piccole lezioni, perchè valgono molto di più poche cose lette con calma e concentrazione, che un gran bazar in cui non si sa più cosa guardare fino ad uscirne senza aver visto nulla. Per "MeteoLive school", vi proponiamo oggi alcune importanti regolette. PRESSIONE, VENTO E CONVERGENZA: la pressione atmosferica è di circa 1000 mb sul livello del mare (1013 mb rappresenta un'atmosfera standard. Ritroviamo una pressione di 850 mb a 1500 m, i 700 mb sono a 3000 m, i 500 mb a 5500 m e i 300 mb si situano pressapoco all'altezza del monte Everest, cioè vicino ai 9000 m. Vengono chiamate isobare le linee tracciate dai meteorologi sulle carte per determinare i punti geografici e altimetrici che presentano la medesima pressione. Queste linee aiutano anche a comprendere gli spostamenti delle masse d'aria: a 500 mb il vento soffia parallelo alle linee di pressione, in superficie invece il vento soffia incrociando queste linee. Ecco perchè da bambini vi domandavate: "come mai annunziano una perturbazione da nord-ovest quando nuvole e vento vengono da sud o sud-ovest?" Affinchè possa piovere è necessario che l'aria salga e 4 sono i meccanismi che provocano questa risalita: la convergenza, l'innalzamento frontale, l'innalzamento orografico e la convezione. La convergenza attorno a un'area di bassa pressione, causa precipitazioni diffuse, mentre la divergenza, attorno ad un'area di alta pressione, porta al bel tempo. Nel nostro emisfero l'aria circola in senso anti-orario e internamente verso il centro della tempesta (bassa pressione). L'innalzamento orografico è il più importante meccanismo per le precipitazioni invernali; il massimo effetto si verifica quando soffia perpendicolare alla montagna e le precipitazioni sono tanto più importanti quanto è più rapida tale spinta. Le prime zone montuose ad essere colpite dal vento, sono quelle che ricevono i contributi pluviometrici più importanti. L'incanalamento del vento in una valle descrive il fenomeno della convergenza forzata dell'aria in una vallata a graduale restringimento: le piogge o le nevicate sono più intense nelle zone più strette della valle.

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.55: SS640 Di Porto Empedocle

problema rallentamento sdrucciolevole

Traffico rallentato, fondo stradale scivoloso a 1,032 km prima di Incrocio Favara Nord (Km. 16,7)..…

h 01.53: SS626 Della Valle Del Salso

problema sdrucciolevole

Fondo stradale scivoloso nel tratto compreso tra 5,577 km dopo Incrocio Ponte Besaro/Incrocio SS191..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum