Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il cielo senza segreti: ecco come capire quali nubi portano la pioggia e quali no

Nubi alte e sottili o basse e cupe; a volte possono portare precipitazioni, altre volte no, come mai? Andiamo a scoprirlo.

MeteoLive school - 16 Ottobre 2012, ore 08.54

 Il cielo nascosto da un uniforme velo bianco lattiginoso dal quale cade costante una minuscola pioggia che bagna appena il terreno, con il sole che compare come dietro ad un vetro smerigliato. Strano sentenzia qualcuno, dopo aver sentito il detto che dalle nubi alte non piove. Eccoci invece sotto un cielo plumbeo, basso, minaccioso che invece non dispensa neanche una goccia d'acqua. 

Insomma non da tutte le nubi piove o, per lo meno, non esistono regole assolute che associno sistematicamente ad un tipo di nube una precipitazione. Perchè? Per comprenderlo dovremmo addentrarci nella fisica delle nubi, una materia affascinante ma complessa se trattata a livello matematico, molto più intuibile se vista da un punto di vista pratico.

Tutte le nubi nascono a causa dei processi di condensazione che coinvolgono l'acqua e piccole particelle di sali e pulviscolo atmosferico. In via empirica le nubi di ghiaccio che si sviluppano a quote molto elevate, come cirri e cirrostrati, possono provocare precipitazioni, ma queste ultime sono talmente deboli che sublimano rapidamente durante la caduta. E' un destino cui vanno incontro spesso anche le precipitazioni che cadono dalle nubi medie, come gli altostrati (esempio del vetro smerigliato) o gli altocumuli Qui le precipitazionbi (virga) a volte possono limitarsi alle cime più elevate di una catena montuosa (magari sotto forma di neve o nevischio).

Viceversa anche nubi molto basse, fatte da goccioline d'acqua come gli strati, difficilmente possono produrre precipitazioni rilevanti, al più deboli pioviggini locali, ma il più delle volte sono nubi innocue.

Le nubi che provocano con maggior probabilità precipitazioni fino al suolo sono quelle a struttura mista (acqua e ghiaccio), come quelle a sviluppo verticale (cumulonembi) o i nembostrati, nubi medio-basse stratificate ma con notevoli spessori anche perchè saldate solitamente agli strati nuvolosi soprastanti. Il trucco infatti sta nel numero di goccioline che compongono la nostra nube.

Maggiore è l'umidità delle masse d'aria che ci sorvolano, più numerose saranno le goccioline che andranno in condensazione e più probabili e abbondanti saranno le precipitazioni al seguito. Se l'aria umida è sottoposta a un sollevamento in blocco, come avviene lungo le linee frontali (perturbazioni), o per convezione (nubi cumuliformi), la probabilità di avere forte condensazione, e quindi sovrassaturazione dell'aria nella nube, è maggiore e il rischio di avere intense precipitazioni al suolo è praticamente certo,


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum