Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

I vari tipi di anticiclone

Che differenza c’è fra quello termico e quello dinamico? Cosa si intende per figura barica subtropicale?

MeteoLive school - 22 Aprile 2003, ore 08.09

Gli anticicloni sono figure bariche nelle quali, andando verso il centro, la pressione tende ad aumentare gradualmente. Ne esistono vari tipi, distinguibili fra loro attraverso diversi fattori ben definiti; in particolare, la prima differenziazione ci permette di isolare gli anticicloni dinamici da quelli termici. Una classificazione ulteriore fra gli anticicloni dinamici porta a separare quelli subtropicali dagli altri. Cosa porta però alla genesi di un anticiclone dinamico? Bisogna ricordare che alle alte quote le correnti più intense sono raggruppate in fasce larghe poche centinaia di chilometri che scorrono mediamente da ovest verso est attorno al nostro Pianeta. Queste sono le correnti a getto e contribuiscono, in maniera non marginale, alla formazione di una figura dinamica di alta pressione; in particolare va sottolineato che, a nord del grosso “nastro trasportatore” alle alte quote, o all’interno delle saccature che può formare, l’aria tende a salire verso l’alto formando i grandi vortici depressionari, e viceversa a sud i movimenti verticali sono verso il basso. Più il vento è forte all’interno della corrente a getto, più le figure bariche corrispondenti a nord ed a sud di essa sono intense. Ecco che allora si spiega la formazione degli anticicloni dinamici: non sono altro che dei massimi di pressione generati a tutte le quote (a partire da quelle medio-alte) dall’azione della corrente a getto; se, un ramo delle correnti d’alta quota risulta particolarmente intenso, l’anticiclone che ne deriva sarà molto profondo. Ma allora qual è la differenza fra le figure subtropicali e le altre? Sta solo nel tipo di corrente d’alta quota che le genera: un anticiclone subtropicale (come quello che nel giugno 2002 è venuto spesso a farci visita) si forma sotto la spinta del getto omonimo, mentre un altro anticiclone dinamico (come quello delle Azzorre, latitante quest’anno, oppure come quello che nell’inverno scorso ha portato giornate miti e secche) nasce a sud del getto polare. Passiamo adesso a trattare gli anticicloni termici: questi, a differenza degli altri, sono generati dal peso che una massa di aria fredda presenta rispetto alle zone circostanti. Dato che in assenza di correnti, più l’aria è fredda più tende ad andare verso il basso, un anticiclone di questo tipo avrà una struttura verticale limitata ai primi 2-3 chilometri dal terreno; di conseguenza in quota spesso sarà invece presente una figura antagonista, o perlomeno una palude barica estesa. Allora all’interno degli anticicloni termici il tempo non è sempre bello, anzi spesso presenta caratteristiche che nulla hanno a che vedere con figure di alta pressione; si potrebbero fare alcuni esempi emblematici, ma uno su tutti risalta agli occhi: una furiosa bufera di neve che si scatenò a Berlino qualche anno fa con una pressione al suolo di ben 1041 hPa. Comunque il rappresentante più conosciuto appartenente alla categoria è l’anticiclone Russo-Siberiano, che spesso, almeno fino a qualche anno fa, visita l’Europa centro-meridionale per regalare un freddo e secco inverno. Infine bisogna dire che esistono anche le figure di alta pressione “ibride” che presentano sia caratteristiche termiche che dinamiche; ma in questo caso ogni volta vanno valutati gli effetti che hanno sul tempo in quanto spesso una componente prevale sull’altra.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 03.08: A27 Mestre-Belluno

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Vittorio Veneto Sud (Km. 52,3) e Pian Di Vedoia-..…

h 02.38: A24 Roma-Teramo

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Vicovaro-Mandela (Km. 33,1) e Carsoli-Oricola (Km. 50,5) in dir..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum