Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Downburst e microburst; che cosa sono?

Downburst e microburst descrivono in realtà uno stesso fenomeno di discendenza violenta al di sotto di nubi a sviluppo convettivo. In questo caso il solo parametro variabile è rappresentato dall’estensione del fenomeno che in ambo i casi presenta un’origine del tutto simile.

MeteoLive school - 8 Luglio 2013, ore 16.00

Quando abbiamo a che fare con un intenso temporale, i moti convettivi all’interno del cumulonembo si verificano sia in sede di sollevamento della massa d’aria (ascendenze) sia nel movimento dell’aria dalle alte quote atmosferiche sin verso i livelli prossimi al suolo. Questi movimenti all’interno del cumulonembo sono provocati dall’origine prettamente convettiva dei temporali, che sono in grado di abbattere al suolo alcuni dei fenomeni più intensi e devastanti che la natura possa generare.

Alcuni di questi movimenti sono senza dubbio rappresentati dai downburst e microburst, due fenomeni di natura tipicamente convettiva, in grado di arrecare danni consistenti. Il downburst altro non è che una potente ricaduta di aria più fresca che dalla sommità del cumulonembo si riversa con prepotenza sino al suolo, quasi a voler emulare una sorta di “esplosione”, dalla quale il fenomeno prende il nome. (down + burst) Il vento di downburst si origina quindi dai processi discendenti che avvengono all’interno del cumulonembo. Trattandosi di un fenomeno tipicamente correlato ai temporali, può essere notevole il range di intensità con il quale esso può presentarsi.

Generalmente il vento di downburst è fortemente indicativo in merito alla reale intensità del temporale, il cumulonembo viene infatti alimentato da un vento ascendente che dalle quote atmosferiche prossime al suolo, riesce a spingersi di gran forza verso l’alto, innescando la formazione di quelli che in meteorologia vengono definiti “updraft”. Tanto più la corrente ascendente all’interno del temporale sarà forte e ben alimentata, tanto più il vento di downburst (derivato a sua volta dal downdraft) sarà potente ed intenso, originando raffiche di vento lineare, sprovviste di qualsiasi rotazione ma comunque in grado di raggiungere intensità ragguardevoli. Alcune raffiche di downburst sono in grado di raggiungere velocità sin oltre 150km/h, generando danni di notevole rilevanza.

Il microburst altro non è che un downburst in scala molto ridotta, in alcune situazioni possiamo infatti avere a che fare con cumulonembi dall’estensione assai più limitata rispetto all’ordinario. La portata dei fenomeni al di sotto del temporale può ugualmente raggiungere picchi di intensità notevole, tuttavia l’estensione risulterà mediamente minore.

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum