Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

DOSSIER TEMPORALI: consigli utili per tutti, per imparare e non restarci secchi...

Regole semplici da stampare e ricordare...

MeteoLive school - 10 Giugno 2016, ore 10.23

Nel passaggio tra cumulus congestus in calvus si verifica il ghiacciamento ed è in questa fase che avviene la separazione delle cariche elettriche. I fulmini più intensi si scaricano generalmente poco prima dell'inizio dei rovesci.
Se la saetta ha colorazione rossastra significa che nella zona di scarico sono in atto precipitazioni. Se si mostra azzurrognola nella zona sono in atto grandinate, in caso tenda al giallo c'è molta polvere in sospensione.

La colorazione bianca indica scarsa umidità. A livello sonoro la scarsa umidità consente di udire i tuoni a distanza maggiore. Con umidità elevata viene schermata la propagazione delle onde sonore. 

Il "funnel cloud", o nube ad imbuto, è una colonna d'aria in rotazione non in contatto con il terreno: può collegarsi alla base del temporale, ad una nube a muro (wall-cloud), ad una nube a mensola (shelf-cloud) oppure ad una (flanking line).

Le nubi ad imbuto (funnel cloud) che partono da semplici nubi temporalesche si definiscono "landspout" o tornado non mesociclonico. Non hanno nube a muro (wall-cloud) e non sono associati a supercelle.

I tornado più tremendi prendono il nome di "Wedge" e sono classificati al grado più alto della scala Fujita (F4 o F5) Il tornado "Rope" si chiama così perchè è sinuoso e sibilante come un serpente.

Le "mammatus" nubi mammellari che talvolta indicano l'arrivo di temporali violenti. Si muovono sotto la spinta dell'incudine in allontanamento. Sono innocue se incontrano un'inversione di temperatura alle quote medie.

I "Knuckles" sono protuberanze che si formano lungo i bordi dell'incudine, generalmente sul lato sopravento. Sono spesso forieri di grandine. Un cielo eccessivamente coperto da stratocumuli o altocumuli per buona parte della giornata inibisce la formazione di cumulonembi importanti. La nuvolosità cirriforme è la nemica dei cumuli.

Con il termine cirro "falso" si indica la nube a ciuffo che non precede una perturbazione ma che deriva dall'incudine sfilacciata di un temporale. La presenza nel primo mattino degli altocumulus castellanus, nubi che ricordano le mura turrite di un castello, sono il segno premonitore di instabilità pomeridiana e talora anche serale.

Quante volte abbiamo osservato un temporale sotto il portico della nostra abitazione, sull'uscio di una capanna o sotto la tenda da campeggio?
Forse non ci siamo resi conto del pericolo che abbiamo corso; forse lo sapevamo ma colti dall'euforia o sorpresi dalla violenza dei fenomeni, non sapevamo dove rifugiarci oppure non volevamo perderci lo spettacolo.

Quali sono i luoghi più sicuri e quelli da evitare assolutamente durante un temporale?
La macchina funge da Gabbia di Faraday ma i finestrini devono essere ben chiusi, all'interno della nostra abitazione non corriamo grossi pericoli se evitiamo di toccare cavi elettrici, i tubi dell'acqua o i caloriferi.
 
Contrariamente a quanto si pensa il bosco fitto non è molto pericoloso, a condizione però di non rimanere appoggiati ai tronchi o sotto qualche ramo; meglio se restiamo accovacciati a terra ma non sdraiati. l'albero isolato è invece pericolosissimo perché il fulmine sceglie sempre la via più breve per arrivare a terra; pertanto oggetti alti ed isolati come i campanili sono i loro bersagli preferiti.
 
Una grotta è sicura solo se non staremo in piedi davanti all'entrata ad ammirare il temporale: una scarica potrebbe percorrere la roccia per scaricarsi al suolo utilizzando il "collegamento" offerto dal nostro corpo.

La corrente di passo è altrettanto pericolosa: quando la saetta colpisce un qualsiasi punto del terreno, dal punto d'impatto si formerà un campo di tensione dal gradiente molto elevato che si propaga concentricamente verso l'esterno; se tocchiamo due punti del terreno a differente tensione, la corrente attraverserà il nostro corpo.

Bisognerebbe toccare un solo punto ma provate a trovarvi sotto un forte temporale: difficilmente penserete a ragionare in questi termini.
 
In ogni caso non esiste un luogo assolutamente sicuro, il fulmine è imprevedibile e più l'aria è secca e maggiore sarà la probabilità che provochi esplosioni o incendi.
 
Il fulmine è composto da due scariche elettriche distinte e nasce da un cumulonembo.
Quando la carica elettrica negativa accumulatasi sul fondo della nube si scarica a terra, parte la scarica portante. Contemporaneamente la carica positiva al suolo sale verso la nube, seguendo, a senso inverso, lo stesso percorso della scarica portante: è la scarica di ritorno.

La velocità della luce ci consente di osservare solo un'unica scarica.
L'aria è un pessimo conduttore di elettricità ma la potenza della scarica ne vince ogni resistenza. L'aria si riscalda e si dilata, dando origine a quell'onda d'urto che crea il fenomeno acustico del tuono.

L'acqua è un buon conduttore di elettricità, dunque quando arriva il temporale non è una buona idea fare il bagno in mare, mentre tutti scappano dalla spiaggia. In mare saremo degli ottimi bersagli, specie se restiamo con la testa fuori dall'acqua. 

Ci sono poi le piscine semi-coperte: è sciocco ripararsi nella parte coperta della piscina sperando che lì la scarica del fulmine non si propaghi una volta che decida di colpire un punto della piscina esterna.  

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.06: A14 Diramazione Per Ravenna

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Allacciamento A14 Bologna-Taranto e Svincolo Lug..…

h 05.04: SS131 Carlo Felice

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 2,47 km prima di Incrocio Macomer - SS129 Bis Trasversale Sarda (K..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum