Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Cosa cambia tra alta e bassa pressione?

Pioggia, sole, neve, freddo, caldo, grandine: tutto è caratterizzato dalla pressione atmosferica

MeteoLive school - 9 Gennaio 2001, ore 12.11

Vediamo di chiarire al grande pubblico alcune delle caratteristiche principali legate alle alte e alle basse pressioni: Intanto si può considerare medio un valore pressorio intorno ai 1013 mb o hPa. A 1020 mb la pressione è già altina, a 1030 mb siamo già di fronte ad un anticiclone convinto, a 1040 mb il bel tempo è assicurato in molti casi. Valori superiori di pressione possono essere legati ad anticiclone termici, concentrati cioè alle quote inferiori e strettamente connessi alla temperatura. Se l'aria negli strati prossimi al suolo risulterà molto fredda e dunque pesante, i valori pressori tenderanno a risultare elevati. Questo tipo di zone anticicloniche o di alta pressione sono dunque essenzialmente legate alla stagione invernale. Le alte pressioni dinamiche invece si formano al contrario sulla base di un altro principio: quello della subsidenza, del riscaldamento per compressione e avvitamento dell'aria. In pratica i moti ascensionali sono interdetti e la struttura anticiclonica si gonfia e aumenta di valore proprio in base ai movimenti appena descritti. Sono questi i casi degli anticicloni estivi che garantiscono un clima caldo e soleggiato. Una bassa pressione che si rispetti misura generalmente valori pressori compresi tra 1005 mb e 980 mb, ma si possono avere basse pressioni anche più profonde con valori prossimi o inferiori a 960 mb. Basse pressioni (o depressioni) più blande possono anche formarsi fino a 1008-1012 mb. Ma cosa caratterizza il tempo di alta e bassa pressione? Partiamo dall'alta: Il cielo è sereno. Nella stagione calda si possono sviluppae piccole termiche o nubi cumuliformi. Nelle vallate e nelle zone pianeggianti possibilità di nebbia o strati bassi. Forte irraggiamento notturno con conseguente raffreddamento del terreno e formazione di brina. Venti deboli o assenti. Aria calda in quota con presenza di inversione termica che solitamente in inverno si colloca sui 1200-1500 m e d'estate fin verso 3000-4000 m Analizziamo ora la bassa pressione: Tempo spesso perturbato con precipitazioni anche diffuse e persistenti. Formazione di nebbia al suolo solo prima dell'arrivo del fronte causa avvezione calda pre-frontale. Venti sempre più forti procedendo verso il centro della depressione. Scarsa inversione termica Escursione termica notturna decisamente contenuta a causa della copertura nuvolosa che trasmette al terreno radiazioni ad onde lunghe e lo riscalda.

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum