Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Chi muove il motore del tempo? Le alte o le basse pressioni?

Da cosa è determinata la posizione delle varie figure bariche?

MeteoLive school - 7 Dicembre 2004, ore 10.25

Di solito sentiamo parlare di anticicloni che si spostano verso una certa direzione, oppure leggiamo di depressioni o cicloni che si muovono in modo strano, tendendo a compiere traiettorie apparentemente senza senso ai bordi di una figura di alta pressione; viene allora automatico chiedersi se siano le figure di alta pressione a pilotare il movimento delle basse pressioni o viceversa. In generale non si può scrivere una regola fissa, ma vanno fatte alcune distinzioni. Ad esempio gli anticicloni termici, quelli che solitamente alle nostre latitudini intervengono durante l’inverno, sono costituiti da una massa di aria fredda e stabile, che può essere sospinta verso una certa direzione dalle correnti che circolano alla periferia (ossia al bordo) di una grossa depressione. Allo stesso modo le piccole depressioni, non legate ad un vero e proprio vortice (cioè ad una figura di bassa pressione ben strutturata a tutte le quote), vengono spinte dagli anticicloni a seguire una traiettoria piuttosto complessa lungo il loro bordo. Se andiamo poi a trattare le estese figure bariche “dinamiche”, ovvero quelle generate dalle correnti a getto d’alta quota, allora il discorso si complica ulteriormente; rimanendo su una linea generale comunque possiamo dire che in questo caso i grandi anticicloni ed i vortici che si generano sono molto più stabili in posizione rispetto all’esempio precedente. Inoltre gli anticicloni e le depressioni dinamiche si sviluppano in modo da collaborare, spingendo la maggior parte delle masse d’aria in movimento lungo il loro bordo comune (dove in quota scorre anche la corrente a getto precedentemente citata), un po’ come fa un ingranaggio meccanico costringendo i vari “denti” ad incastrarsi fra loro ed a muoversi in una certa direzione. In definitiva ogni caso va studiato e seguito a parte, anche perché non sempre le figure bariche si comportano come vorrebbero le regole.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum