Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ULTIMISSIME: l'aria artico-continentale crea un corridoio di GELO sull'Europa

Diamo uno sguardo alle manovre dell'atmosfera sul nostro continente; ecco per voi lettori, gli effetti portati dall'aria fredda sul territorio europeo.

MeteoLive Zoom - 5 Gennaio 2017, ore 13.40

Una circolazione fredda di origine artico-continentale affluisce di gran carriera verso l'Europa, approdando infine sul Mediterraneo. Trattasi di una massa d'aria che, alle origini, presenta caratteristiche piuttosto secche ma che poi, inevitabilmente, diviene soggetta ad un arricchimento in umidità. L'aumento dell'umidità relativa all'interno della massa d'aria avviene come conseguenza del passaggio di quest'ultima al di sopra di una superficie umida come quella del mare. In tal modo vengono in parte smorzate le caratteristiche originarie della massa d'aria che tende a mitigare i propri valori di gelo a scapito di un maggior contenuto di umidità foriera di nubi e precipitazioni nevose sino al piano.

Quest'oggi in particolare vogliamo porre il nostro accento su due fenomeni alquanto bizzarri che si stanno verificando proprio al di sopra delle superfici marine attraversate dall'aria gelida.

La prima immagine può essere considerata una vera e propria "fotografia" scattata da particolari satelliti che operano all'interno di orbite poste alle latitudini Polari. Questi satelliti cosiddetti "polari", riprendono nel corso della giornata diverse aree del globo. Le immagini raccolte da questi potenti strumenti di monitoraggio, presentano una risoluzione maggiore rispetto alle immagini satellitari standard nel campo dell'infrarosso.

L'aria GELIDA affluisce di gran carriera sopra la tiepida superficie del mar Baltico, generando immediatamente nuvolosità e precipitazioni che vanno poi ad interessare i Paesi Baltici e la Polonia, laddove in queste ultime ore si sono verificate intense nevicate. Potremo quasi definirlo una sorta di "Snow Lake Effect" trapiantato nel cuore dell'Europa nord-orientale. 

Il nostro occhio si sposta poi all'instabilità nevosa creata dal Fronte Freddo che in queste ore si porta rapidamente verso le regioni dell'Italia meridionale; anche in questo caso rovesci nevosi associati a manifestazioni temporalesche, si spingono sino a quote litoranee su Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e sulla Puglia. 

Aggiornamenti nel pomeriggio con i nuovi sviluppi. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum