Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Raffreddamento termico: ecco DOVE colpirà di più nei prossimi giorni

Dal prossimo fine settimana aria artica affluirá sul bacino centrale del Mediterraneo: DOVE e QUANDO si farà sentire di più il ribasso delle temperature?

MeteoLive Zoom - 13 Dicembre 2017, ore 19.15

L'aria artica affuirà sull'Europa centrale e sul Mediterraneo a partire dal prossimo fine settimana; in questa sede dovremo aspettarci una nuova fase di raffreddamento portata da una saccatura artica in distesa dalla Penisola Scandinava all'Europa centrale. Ritroveremo quindi il rinforzo dell'alta pressione sull'oceano Atlantico, sulla Penisola Iberica e sulla Francia occidentale, la Mitteleurope ed il bacino centrale del Mediterraneo saranno interessati da un flusso di correnti dapprima settentrionali poi anche nord-orientali.

Spostando la nostra attenzione al piano isobarico di circa 1500 metri (850hpa), tra domenica 17 e lunedì 18 la media Ensemble degli scenari mette in luce una isoterma sino a -5°C addossata lungo l'arco alpino, mentre sul versante italiano i valori sarebbero meno rigidi, stimati in un range di -3°C/-5°C delle regioni settentrionali, +0°C/-2°C sul centro Italia, valori positivi o sullo zero al Mezzogiorno. 

Nel periodo successivo la riduzione più sensibile dei valori in quota sarebbe concentrata dai Balcani alle regioni di nord-est ed alto Adriatico con isoterme sino a -5°C (martedì 19). Raffreddamento più convinto del medio e basso Adriatico tra mercoledì 20 e venerdì 22 con isoterme in un range compreso tra -2°C/-5°C. Vi sarebbe un rialzo sull'alto Tirreno e le regioni di nord-ovest. 

IN SINTESI...

L'esordio sarà tipicamente artico e la nuova massa d'aria giungerà sul nostro Paese parzialmente favonizzata dall'arco alpino; tra domenica 17 e lunedì 18 farà freddo soprattutto in quota e lungo le Alpi, mentre al suolo i valori risulteranno relativamente più clementi.

Nei giorni successivi la direttrice di provenienza dell'aria fredda sarà sempre più spiccata di tipo nord-orientale, verrà agevolato un ribasso più convinto delle temperature al suolo e sui versanti adriatici.

Con l'espansione lenta e graduale dell'alta pressione verso l'Europa, i massimi effetti in termini di freddo tenderanno poi a concentrarsi sempre più sul nostro Mezzogiorno.

Nel frattempo sulle regioni settentrionali vi sarebbe un rialzo contenuto delle temperature con un picco di tepore previsto sull'angolo nord-occidentale (mercoledì 20, venerdì 22). 

Questo è quanto secondo quelle che sono le stime calcolate attualmente dai modelli.

Seguite tutti gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 02.25: SS75 Centrale Umbra

blocco incidente

Chiusura corsia, incidente a 103 m prima di Incrocio Bastia Centro/Torgiano/Loc. S.Lucia (Km. 6)..…

h 02.17: A14 Diramazione Per Ravenna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Bagnacavallo e Svincolo Di Ravenna - S.Vitale (Km. 26,5) in dir..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum