Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Quanto tempo rimarremo termicamente SOPRA la media stagionale?

L'arrivo della terza decade di ottobre sarà caratterizzata dalla persistenza sull'Europa di una circolazione d'aria molto mite che dal medio e basso oceano Atlantico, investirà gran parte del continente, portando di conseguenza temperature assai miti non solo sul Mediterraneo, ma anche sul resto dell'Europa occidentale e settentrionale. Quanto potrebbe prolungarsi questa fase?

MeteoLive Zoom - 18 Ottobre 2013, ore 12.00

Nonostante sussistano ancora adesso alcune incertezze riguardanti soprattutto i rispettivi ruoli recitati nello scacchiere europeo da parte delle fasce anticicloniche e delle rispettive depressioni di natura atlantica, i modelli si trovano in comune accordo nel vedere un sostanziale proseguimento della fase piuttosto tiepida che attualmente sta interessando il Mediterraneo. L'inizio della stagione autunnale sembrava voler presagire un precoce raffreddamento dell'Europa settentrionale (penisola Scandinava) nonchè di alcuni remoti settori dell'Europa orientale al confine con l'Eurasia. A dimostrazione di quanto possa risultare difficoltoso (ed anche inaffidabile) spingersi su previsioni a scadenza temporale estremamente lunga, nell'ultima settimana i modelli di previsione hanno compiuto notevoli passi indietro. 

Come anticipato nell'articolo --> http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/spiccata-differenza-previsionale-tra-modello-americano-e-modello-inglese-ecco-tutti-i-dettagli/43517/ <-- le importanti vorticità presenti attualmente sul comparto euroasiatico, saranno con tutta probabilità destinate a trasmigrare più ad occidente col passare dei giorni. Il polo principale del freddo potrebbe in parte trasferirsi ai settori canadesi e groenlandesi, regalando linfa vitale all'intensificarsi dell'attività depressionaria tipicamente autunnale che in questo periodo dell'anno dovrebbe spadroneggiare nel comparto nord-atlantico. (depressione d'Islanda)

A livello puramente statistico questo tipo di fasi, caratterizzate da una spiccata zonalità sull'Europa settentrionale, si traducono in un tipo di tempo che in prospettiva potrebbe restare assai tranquillo soprattutto sull'Europa meridionale e sul bacino del Mediterraneo. Questi settori d'Europa possono infatti subire con molta facilità la fisiologica espansione delle fasce anticicloniche di natura azzorriana, richiamate sul Mediterraneo dalla forte attività zonale caratteristiche delle fasi di NAO++ come quella che pare prospettarsi. 

Nonostante la statistica remi a sfavore su questo tipo di evoluzione, il tempo atmosferico sino alla fine di ottobre, non presenterà alcun anticipo dell'inverno e del freddo. L'attività depressionaria nord-atlantica dovrebbe anzi intensificarsi ulteriormente, garantendo una conclusione di ottobre su valori di temperatura assai miti. Un parziale rientro delle temperature nella media stagionale potrà verificarsi solo partendo dagli ultimissimi giorni di ottobre (più probabile i primi di novembre) senza che via sia presagio di alcuna ondata di freddo imminente. 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum