Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modelli a confronto: quando arriva il MALTEMPO?

La fine dell'attuale periodo anticiclonico, appare leggermente posticipato nelle tempistiche. Il termine dell'alta pressione resta fissato attorno al 22-23 per il modello americano, 23-24 marzo per quello inglese, il quale fa sostanzialmente un passo indietro rispetto all'eterno anticiclone previsto ieri mattina.

MeteoLive Zoom - 14 Marzo 2014, ore 13.45

Caratteristica comune di quasi tutte le fasi anticicloniche simili all'attuale, cioè caratterizzate da un blocco pressochè totale alla circolazione zonale, è quella di manifestare particolari caratteristiche di durata, una condizione che trova spiegazione proprio nella posizione assunta dalla stessa alta pressione, collocata col proprio cuore più caldo, ai settori nord-occidentali europei, dando così origine ad una struttura particolarmente stabile. Vista su questa logica appare un comportamento abbastanza ricorrente dei modelli atmosferici di previsione, quello di presentare defezioni, ritardi e posticipi riguardo il termine effettivo e conclamato del regime anticiclonico attualmente padrone del tempo atmosferico italiano.

In quale modo potrebbe finire l'alta pressione?

Nei precedenti aggiornamenti veniva data importanza ad un cedimento anticiclonico operato da una discesa d'aria più fredda ed instabile che dai settori settentrionali europei avrebbe potuto spingersi sino al Mediterraneo. Evoluzione fattibile se l'atmosfera fosse stata già precedentemente impostata sui binari caratteristici della meridianizzazione. Ma così non è stato e con tutta probabilità, così non sarà neppure nelle settimane a venire. Avremo con tutta probabilità a che fare con un cambiamento del tempo ancora una volta imposto da un rinforzo del getto zonale sull'Europa, e con esso tutte le conseguenze che ne derivano.

L'anticiclone, dopo essersi concesso una lunga vacanza sui settori centrali e settentrionali dell'Europa, migrerebbe quindi verso il bacino del Mediterraneo (lunedì 17 - mercoledì 19 marzo) lasciando successivamente spazio all'incedere delle correnti zonali che dapprima determinerebbero il transito di sistemi frontali sui settori europei centrali (appena al di la delle Alpi) successivamente sarebbero causa di un nuovo ed importante guasto del tempo rivolto al Mediterraneo nel corso della terza decade.

Quali sarebbero le modalità e le tempistiche?

Quest'oggi ritroviamo ancora sostanziali punti interrogativi circa l'evoluzione del tempo previsto in Italia ed Europa nel corso della terza decade. Esistono infatti delle notevoli discrepanze previsionali, già a partire dalla sola questione legata alle tempistiche. Secondo il modello inglese ECMWF infatti, il guasto del tempo interverrebbe sull'Italia solo da lunedì 24 in avanti, peraltro presentando un ingresso molto più orientale ( e quindi meno piovoso) rispetto a quanto previsto dal centro di calcolo americano.

Il modello GFS prevede infatti l'ingresso di un attivo sistema frontale sul bacino centro-occidentale del Mediterraneo già a partire da sabato 22, con effetti molto diversi sull'intero territorio italiano. Un passaggio PERTURBATO fatto di piogge più frequenti, maggiore copertura nuvolosa ma temperature meno fredde per via circolazione eolica meridionale che diverrebbe prevalente.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.57: A4 Brescia-Padova

coda incidente

Code per 4 km causa incidente risolto nel tratto compreso tra Svincolo Brescia Est (Km. 230,2) e S..…

h 16.53: Firenze Via Guido Monaco

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso sulla Via Guido Monaco…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum