Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MALTEMPO: cosa sta succedendo in queste ore? Quale sarà l'evoluzione a breve termine?

Una perturbazione davvero vigorosa; ecco i disastri che si stanno verificando sul nostro Paese e l'evoluzione attesa nelle prossime ore.

MeteoLive Zoom - 11 Dicembre 2017, ore 19.15

Preannunciata con diversi giorni di anticipo, una violenta perturbazione interessa proprio in queste ore l'intero continente europeo, rinnovandovi condizioni di forte instabilità. La ritroviamo questa sera distesa sul nostro continente per centinaia di chilometri con un ammasso imponente di nuvolosità. Anche dal satellite regala sensazioni decisamente " d'altri tempi", è una perturbazione dalle origini polari marittime e pertanto alimentata direttamente dalle masse d'aria fredda provenienti dalla Penisola del Labrador. Queste stesse correnti, attraversando un lungo tratto di oceano, perdono una buona parte delle loro caratteristiche gelide originarie ma raggiungono il nostro Paese con un grande contributo di umidità. Il mar Mediterraneo ci mette del suo, incrementando ulteriormente il quantitativo di calore nel sistema, anche il contributo umido ne trae beneficio, agevolando intense precipitazioni.

In realtà molti dei disagi che si stanno verificando proprio in queste ore, disagi che in un certo senso rendono unica questa perturbazione, non derivano soltanto dal vento e dalle forti precipitazioni ma anche dagli episodi di pioggia congelantesi (GELICIDIO) che possono essere spiegati con una netta sovrapposizione tra una circolazione di tipo invernale (l'aria fredda artica affluita sabato 9 dicembre) ed una di stampo prettamente autunnale che ha messo in gioco venti tesi da sud/sud-ovest di origine "profonda".

Come da previsione, il cosiddetto gelicidio ha interessato quest'oggi alcuni settori della bassa Valpadana, insistendo strenuamente nelle vallate interne del basso Piemonte e della Liguria di Ponente. In loco vengono segnalati importanti disagi, interruzioni delle linee elettriche, autostrade chiuse, soppressione di alcuni treni. Ingenti anche i danni all'ecosistema con boschi e foreste in sofferenza che cedono sotto il peso del ghiaccio.

Nelle prossime ore è atteso finalmente un disgelo anche negli ultimi baluardi del freddo. Sulla Liguria rimane una allerta per rischio elevato di tipo idrogeologico a causa delle abbondanti precipitazioni. Registriamo lungo tutta la costa tirrenica, condizioni meteo marine estremamente sfavorevoli, con un picco del moto ondoso atteso tra le 18.00 e la Mezzanotte.

Per avere un reale miglioramento delle condizioni atmosferiche occorrerà attendere domani mattina, martedì 12 dicembre, quando la nostra depressione "allargherà le maglie", la circolazione dei venti al suo interno diverrà meno intensa, le precipitazioni tenderanno ad attenuarsi, nel contempo trasferendosi in maniera più netta verso le regioni centrali.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 09.01: A14 Pescara-Bari

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Vasto Nord-Casalbordino (Km. 437,3) e Vasto Sud (Km. 454,6) in..…

h 08.56: A14 Pescara-Bari

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Vasto Nord-Casalbordino (Km. 437,3) e Vasto Sud (Km. 454,6) in..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum