Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La Nina? Dovrebbe sparire entro giugno

Il fenomeno risulta già ora in lento indebolimento. Le conseguenze legate alla sua influenza però forse riusciranno a tener banco sull'Europa per buona parte dell'estate.

MeteoLive Zoom - 24 Marzo 2011, ore 12.41

Le temperature superficiali del Pacifico equatoriale sono ancora sotto media: a Febbraio si è andati da un minimo di -1,3°C ad un massimo di -0,5°C. L'anomalia si riflette ancor bene sull'andamento degli Alisei e sulla convettività tropicale, con l'Indonesia che continua a ricevere consistenti apporti piovosi e con il comparto centro-orientale del Pacifico a sviluppo nuvoloso limitato a causa della sopressa convettività.

Le conseguenze sull'Europa per il momento sono quelle tipiche della fase di picco del fenomeno, mentre per l'estate, periodo in cui è previsto il passaggio a neutro del ciclo dell'ENSO, si avrà un generale affievolimento delle medesime. La proiezione farebbe dunque pensare ad un'estate "normale", almeno dal punto di vista di Nino e Nina. Ma la questione naturalmente è molto più complessa e da valutare a tempo debito.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum