Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Intensa ondata di calore in arrivo sulla penisola Iberica

Nei prossimi giorni alcuni settori della Spagna si troveranno ben presto a fare i conti con una intensa onda di calore che porterà temperature di tutto rispetto. La fase più intensa di calore è prevista tra oggi, venerdì 5 luglio e martedì 9.

MeteoLive Zoom - 5 Luglio 2013, ore 16.00

In queste ore stiamo assistendo al netto rinforzo di una zona anticiclonica di origine atlantica che dall’Europa occidentale propende il suo asse da sud-ovest verso nord-est, andando direttamente a pescare aria calda di estrazione subtropicale oceanica. La struttura dell’alta pressione si presenta particolarmente forte lungo una fascia che partendo dalla penisola Iberica, passando per il Regno Unito arriva sino all’ovest della penisola Scandinava. Dal canto suo la penisola Iberica diverrà ben presto sede di una componente africana dell’anticiclone che su questo settore del vecchio continente, porterà delle temperature particolarmente elevate.

In questo periodo dell’anno l’intensa radiazione solare incidente sulla superficie terrestre, determina un forte surriscaldamento dei suoli nelle aree desertiche sahariane. Quando le condizioni atmosferiche sono adatte, parte di questo calore può propagarsi con estrema facilità al settore Iberico, producendo delle intense ondate di calore. Una vasta circolazione antizonale di aria relativamente più fresca, andrà muovendosi dai settori est europei sin verso il Mediterraneo centrale, confinando i bollori dell’aria africana nella propria sede di origine. Come se fosse racchiusa dentro una pentola a pressione, questa grossa massa d’aria calda verso l’Europa avrà una sola valvola di sfogo che corrisponderà al settore Iberico.

Le temperature previste alla quota di 850hpa (circa 1500 metri) andranno superando i +25 gradi durante le ore più calde della giornata. Un simile valore alla quota di 850hpa, laddove mancherà l’azione mitigatrice del mare, presuppone temperature sino +40 / +45 alle quote pianeggianti, andando così a disegnare un profilo termico di tutto rispetto. L’ondata di calore prevista nei settori meridionali della Spagna potrebbe risultare a tutti gli effetti il picco più intenso di questa estate 2013.

Dal canto suo il nostro Paese seguiterà a mantenersi a debita distanza dall’ondata di calore più intensa, durante le ore pomeridiane i nostri settori alpini ed appenninici saranno popolati da cumulonembi in grado di recare rovesci e temporali che occasionalmente potranno estendersi sino ai settori costieri.

Un potenziale sblocco a questa situazione è previsto solo a partire da mercoledì 10 luglio quando l’onda anticiclonica mista, di natura atlantica ed in parte africana, andrà gradualmente riassorbendosi da una certa ripresa della circolazione zonale che potrebbe piallare il cuneo anticiclonico sino ai settori centrali del Mediterraneo. Sarà esattamente in questa fase ( periodo tra sabato 13 e mercoledì 17) che l’Italia potrebbe assistere ad un temporaneo aumento della calura associata ad una attenuazione dell’instabilità pomeridiana appenninica per merito dell’evoluzione a levante del cuneo anticiclonico africano. (probabilità 40%)

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum