Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Gli effetti dello stratwarming sugli indici teleconnettivi: CROLLO dell'AO e della NAO index

Un grande stravolgimento barico sulla circolazione del nostro emisfero; diamo uno sguardo a come reagiranno i principali indici teleconnettivi.

MeteoLive Zoom - 14 Febbraio 2018, ore 17.00

Gran parte dell'inverno 2017/2018, è trascorso sotto condizioni di Vortice Polare mediamente compatto. Il Vortice Polare è la grande depressione a cuore freddo che durante l'inverno risiede generalmente sopra il 50° di latitudine nord e che talvolta può subire delle azioni di disturbo in grado di comprometterne la struttura, dando così luogo a fasi di tempo instabile e freddo nella fascia delle medie latitudini.Vi sono un paio di importanti indici previsionali in grado da soli di descrivere (pur senza la pretesa di scendere nel dettaglio) COME potrebbe comportarsi la circolazione atmosferica d'Europa.

Ebbene questi due indici cosiddetti "descrittivi", sono costituiti dalla AO e dalla NAO. Cominciamo con l'avere chiaro il concetto di questi due acronimi; AO sta per Arctic Oscillation, in buona sostanza questo indice misura l'intensità dei venti occidentali e quindi la forza del Vortice Polare sull'emisfero boreale. NAO sta per North Atlantic Oscillation e descrive più da vicino la circolazione atmosferica del nostro continente europeo, misurando la differenza di pressione tra la fascia delle medie e la fascia delle alte latitudini dell'oceano Atlantico

Ebbene quando il Vortice Polare è forte e compatto, questi due indici hanno in genere un viraggio di segno positivo, questo sta a significare che la corrente a getto che divide il clima delle latitudini polari con quelle delle medie latitudini, è molto intensa e vivace, le masse d'aria fredde riescono a sfuggirvi con molta difficoltà e sull'Europa le condizioni atmosferiche presentano con maggior facilità fasi anticicloniche temperate piuttosto che fasi fredde ed instabili invernali. 

Sul tempo previsto in Europa, la correlazione più netta sulla nostra circolazione, è particolarmente evidente nella NAO.

Ebbene nella terza decade di febbraio, questo indice è previsto in forte calo, passando convinto di segno negativo e suggerendo il consolidamento di un vistoso anticiclone allungato lungo i meridiani dell'oceano Atlantico. Un tassello che va a far parte di un mosaico complesso, il quale suggerisce una terza decade di febbraio tutt'altro che tranquilla sull'Europa.

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.13: A22 Brennero-Modena

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo Bolzano Nord (Km. 77,5) e Svincolo Vip..…

h 10.12: A14 Ancona-Pescara

controllo-velocita

Controllo velocità nel tratto compreso tra Grottammare (Km. 301,7) e Pedaso (Km. 288,1) in direz..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum